I migliori prodotti, rimedi e consigli per tenere le zecche lontane dal tuo cane

Rimozione di zecche in un cane

Le zecche nel cane causano numerosi disturbi immunologici e dermatologici nel nostro animale domestico. Di fronte a questo tipo di parassita, la cosa migliore che possiamo fare è conoscere quando e dove compaiono, scoprire i trattamenti che abbiamo a nostra disposizione e annotarci i metodi migliori per prevenirle. Ed è proprio quello di cui ci occuperemo in questo articolo!

Una piccola premessa…

Per quanto cerchiamo di mantenere una perfetta igiene nel nostro cane, ci sono momenti in cui questo non è possibile. Il nostro amico corre, si rotola nell’erba, salta e passa tra piante e alberi con sommo piacere. Come negarglielo? Purtroppo uno dei parassiti che di solito sfruttano questo tipo di habitat è la zecca.

Questo antipatico aracnide è un classico nei cani che deve essere eliminato il prima possibile. Altrimenti le malattie ad esso associate possono essere contratte dal nostro fedele compagno. In questo articolo ti dettagliamo tutte le informazioni relative alle zecche nei cani. Vediamo prima qualche utile consiglio su come prevenirle, poi come trattare un cane che è stato morso da una zecca e poi altre utile informazioni. Tieni il tuo cane lontano da questi insetti!

Zecche cani: i migliori metodi per prevenirle

Come forse sai, esistono diversi prodotti in commercio che possono aiutare a prevenire che il tuo amico venga attaccato dai fastifiosi insetti. Alcuni sono antiparassitari in collare, gocce e compresse, altri invece sono prodotti naturali. Vediamo quali sono i migliori!

Collare, spot-on e spray

Il collare insetticida

I vantaggi del collare insetticida: è uno dei sistemi di prevenzione delle zecche più utilizzato. Risulta essere particolarmente efficace e svariati prodotti aiutano a prevenire anche i morsi di pulci e zanzare. Se ti piace la praticità e un buon rapporto qualità-prezzo, il collare è la migliore opzione. Com’è ovvio però, non tutti hanno le stesse proprietà.

I prodotti: Scalibor agisce contro zecche, pulci e zanzare ed è disponibile in due taglie a seconda della lunghezza del collare. Scalibor 48 cm (per cani piccoli e medi) e Scalibor 65 cm (per cani medi e grandi). La durata di un collare è tra 4 e 6 mesi, sebbene l’efficacia diminuisca nel tempo.


Il collare Bayer Seresto è disponibile in due misure, Seresto per cani di peso inferiore a 8 kg e Seresto per cani di peso superiore a 8 kg. Funziona anche contro le zecche e le zanzare ed è più efficace di Scalibor contro le pulci. Benché questi collari possono essere considerati resistenti all’umidità, è meglio rimuoverli temporaneamente se il cane deve entrare a contatto con l’acqua. La durata del collare è di circa 7 mesi, ma come lo Scalibor, con il tempo l’efficacia diminuisce.


Gli svantaggi del collare insetticida: l’efficacia del collare dipende dall’attività del cane e dal numero di zecche che incontra. Se il grado di infezione è elevato, è molto probabile che le zecche finiscano per attaccare lo stesso il cane. Lo stesso vale per le zanzare. Per evitare il problema, è consigliabile usare uno spray o una pipetta come quelli consigliati più avanti rafforzando l’azione protettiva.


Pipette

I vantaggi: le pipette o il sistema noto come spot-on, sono facili da somministrare e offrono un’ampia protezione contro pulci e zecche. Si applicano alla base del collo, avendo cura che il liquido entri in contatto con la pelle e il principio attivo possa distribuirsi uniformemente in tutto il corpo nelle ore successive. La durata è inferiore rispetto ai collari (circa un mese), ma il grado di protezione è maggiore e iniziano ad agire in minor tempo.

I prodotti: Frontline Spot On è uno dei più utilizzati contro pulci e zecche, mentre la versione Frontine Combo Spot On agisce anche contro le fasi immature delle pulci (uova, larve e pupe), evitando così reinfezioni.


Advantix Spot On offre protezione contro pulci, zecche e ha un effetto repellente contro le zanzare. Sono prodotti water resistant quindi puoi lavare il tuo cane 48 ore dopo l’applicazione. Sono disponibili 4 diverse versioni a seconda del peso dell’animale.


Gli svantaggi degli spot-on: in situazioni con un gran numero di pulci o zecche, l’azione repellente delle pipette può essere ridotta. In alcuni casi, le zecche più resistenti cercano di attaccare l’animale e talvolta ci riescono, anche se finiscono per cadere sotto l’effetto dell’insetticida. Puoi ridurre il rischio usando uno spray per l’ambiente dell’animale durante i periodi più intensi di pulci e zecche, in primavera e in tarda estate. Puoi anche spruzzare il tuo cane con uno spray insetticida o una lozione repellente prima di uscire per la vostra passeggiata “a rischio”.

Spray

I vantaggi: agisce immediatamente e può avere sia un’azione preventiva che curativa. Alcuni prodotti sono talmente efficaci che, se applichi lo spray direttamente sulla zecca, eliminerai rapidamente il problema. Inoltre, sul mercato esiste un’ampia varietà di prezzi che determina sostanzialmente la durata del prodotto. L’effetto degli insetticidi spray è molto simile, quindi se il tuo cane ha le zecche, le potrai eliminare anche con un prodotto economico. L’efficacia protettiva però è ridotta a tempi solitamente brevi.

I prodotti: Frontline Spray è un trattamento sia preventivo che curativo contro zecche e pulci di cani e gatti. Si trova in 3 diversi formati. Una sola applicazione protegge per un mese dalle zecche e tre mesi dalle pulci.


Blissany è invece uno spray naturale aal’eucalipto e al limone che protegge in maniera efficace il tuo cane, anche se solo per qualche ora. È l’ideale per una gita fuoriporta in cui vuoi assicurarti che il tuo amico non si infesti di zecche, e non vuoi usare un antiparassitario di tipo più aggressivo.


Gli svantaggi: l’applicazione è il problema principale che presentano. Per agire in modo efficace devi spruzzare nel verso contro pelo del cane, facendo in modo che il prodotto raggiunga la pelle. Dovresti fare anche numerose applicazioni, anche se non tutti i prodotti lo richiedono. Comunque sia, è facile usare e sprecare una grande quantità di prodotto.

Alcune considerazioni su collari, spot-on e spray

Se il rischio di attacco da zecche è elevato, combina prodotti diversi. Un insetticida spray per avere un’azione immediata contro questi e altri insettti e puoi prevenire da subito un eventuale assalto. A questo, aggiungi la pipetta/spot-on. E, se hai ancora problemi, aggiungi il collare per una protezione a lungo termine.

Se ci sono molti casi di leishmaniosi canina nella tua zona, usa un prodotto che funzioni anche contro le zanzare, sia come repellente che come repellente e insetticida.

Può essere utile uno shampoo antiparassitario per prevenire le zecche?

Se è arrivato il momento di fare il bagno al tuo cane e sei in piena stagione delle zecche, può essere utile usare uno shampoo antiparassitario. Devi solo usarlo come faresti con qualsiasi altro prodotto,  ossia devi applicarlo sulla pelle bagnata e massaggiare per creare la schiuma. Segui le istruzioni sulla confezione per il tempo di attesa prima del risciacquo,  che di solito non supera i cinque minuti. Poi risciacqua bene.

Sappi però che questa protezione è piuttosto blanda e dura non più di 15 giorni. Lo shampoo antiparassitario infatti, sia contro le zecche che le pulci, è consigliato più per il trattamento dei parassiti, piuttosto che per la prevenzione. Se il tuo cane è già infestato, il modo più rapido ed efficace per ripulirlo è proprio con questo prodotto, che ha un effetto immediato. Bagna bene tutto il corpo del tuo cane (tranne viso e orecchie), applica lo shampoo e strofina energicamente. Risciacquare con acqua tiepida e applicare lo shampoo una seconda volta.

Qui sotto i prodotti che sembrano essere più efficaci:


Zecche cane e oli essenziali (e non)

Gli oli essenziali sono un altro rimedio eccellente contro pulci e zecche. Ovviamente in caso di zone altamente infettate non sono altamente efficaci e la loro protezione non è così protratta nel tempo. È indiscutibile però che sia un ottimo modo naturale per tenere alla larga i parassiti, specialmente se accompagnano altri prodotti come un collare antiparassitario, aumentando quindi la difesa.

Il metodo di utilizzo di solito è sempre uguale per tutti gli oli essenziali, ossia si crea una miscela di acqua e alcune gocce di olio essenziale, da spruzzare poi direttamente sul manto del cane. Come trattamento, la concentrazione può essere leggermente maggiore e la miscela deve essere applicata direttamente sul parassita da estirpare.

Qui sotto la descrizione dei  migliori oli essenziali contro le zecche.

Olio di Neem

Il Neem è un albero originario dell’India, ampiamente usato nella medicina tradizionale come purificatore del sangue. Dalla sua corteccia viene estratto un olio (non essenziale) che funge da insetticida di origine naturale. Può essere utilizzato sia nell’uomo che negli animali. È particolarmente utile per la cura e la protezione dei cani, ma anche per gli uccelli e tutti i tipi di animali domestici o bestiame. Neem contiene azadirachtin, un biopesticida naturale utilizzato anche nell’agricoltura biologica.


Zecche cane e olio essenziale di tea tree

Le proprietà del tea tree oil sono riconosciute dal Dipartimento della salute australiano, da cui proviene. Gli aborigeni australiani lo usano da secoli per i suoi benefici per la salute. L’olio essenziale evidenzia il suo triplo effetto antisettico: agisce contemporaneamente contro batteri, funghi e virus. È anche curativo, antinfiammatorio, deodorante, espettorante e balsamico. È un eccellente insetticida naturale contro pulci, pidocchi e zecche.


Olio essenziale di geranio

L’olio essenziale di geranio si ottiene distillando acqua, gambi, foglie e fiori. Il suo estratto è un eccellente repellente per zanzare e insetti in generale, comprese le zecche. Ha proprietà antisettiche, fungicide, insetticide, deodoranti e antibatteriche. Inoltre, puoi anche approfittarne per la tua cura personale, poiché è un olio aromatico molto indicato per la pelle e i dolori articolari, oltre ad essere diuretico, antidepressivo e favorisce la regolazione ormonale.


Olio essenziale di lavanda

La lavanda è una popolare pianta aromatica, che emana un aroma piacevole e rilassante che le pulci e le zecche detestano. Pertanto, oltre a rilassare il tuo animale domestico, agisce come un potente repellente. È anche efficace contro i pidocchi.


Olio essenziale di citronella

È il più efficace repellente per insetti naturale. Il valore terapeutico e cosmetico di questa pianta è fornito dal suo olio essenziale, che oltre a scacciare i parassiti, si distingue per le sue proprietà antispasmodiche, carminative, antidepressive, antisettiche, fungicide e toniche. Inoltre, questo olio è stimolante, attiva la concentrazione e calma i dolori.


Quali sono i migliori rimedi per rimuovere le zecche cane?

Esistono diversi modi per rimuovere le zecche che si sono attaccate al corpo del nostro cane. Da un lato, troviamo la forma manuale di rimuovere l’insetto con pinzette specifiche. Ma si possono impiegare altri metodi utili quando si tratta di rimuovere il parassita dal tuo animale. Leggi attentamente ogni sezione che ti presentiamo!

Come rimuovere una zecca manualmente

Il primo passo da fare è procurarti delle pinzette. Ne esistono diversi tipi. Qualcuno usa anche le classiche da estetista. Ne esistono però di specifiche, o set interi, come i prodotti qui sotto (il secondo ha un design e un materiale particolari che riducono il rischio di infezioni).


Con le pinzette devi ancorare la zecca il più possibile vicino alla base e, ruotando in senso antiorario, sollevarla verso l’alto delicatamente. Una volta rimossa la zecca, procederai a disinfettare il morso con un po’ di acqua ossigenata. Ecco un video utile che mostra come usare correttamente le pinzette:

Come rimuoverle usando la camomilla

Stiamo parlando di un rimedio casalingo che tende ad essere efficace, poiché l’odore emesso da questa infusione respinge le zecche. Devi preparare un’infusione di camomilla, lasciarla intiepidire e inumidire un panno da passare sulla zona dove si trova la zecca.

Anche in questo caso, una volta cascato l’insetto, devi disinfettare l’area dove prima era ancorato. Puoi ripassarci sempre la camomilla, che ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche.

Come creare uno spruzzatore al limone

Affetta due limoni e disponili in una pentola con 1 litro di acqua. Porta a ebollizione per un minuto, poi abbassa la temperatura e fai sobbollire per un’ora. Passato questo tempo, spegni il fuoco e lascia raffreddare la miscela, dopodiché inseriscila in uno spruzzino.

Adesso devi solo usare la miscela al limone direttamente sulla zona del corpo del cane dove risiede la/le zecche e aspettare che agisca. Fai molta attenzione a non colpire con lo spruzzo gli occhi del tuo amico. Ricorda poi di disinfettare l’area una volta rimossa la zecca.

La zecca può essere rimossa anche con l’aceto di mele

Per questo metodo devi inanzitutto comprare un buon aceto di mele che può essere utile anche alla tua salute. I prodotti qui sotto sono particolarmente buoni per essere consumati anche da noi essere umani:


Per creare un efficace repellente, devi mescolare acqua e aceto di mele in quantità identiche. Quindi, dovresti prendere una garza pulita e versare qualche goccia di miscela direttamente sulla zecca. Come nel caso precedente, devi fare molta attenzione agli occhi e le aree sensibili del tuo cane.

Zecche cane: cos’altro devo sapere per risolvere il problema?

Se il tuo cane passeggia giornalmente o quasi in zone con erba alta, cespugli e simili nascondigli, i seguenti consigli possono tornarti utili:

  • Le zecche devono rimanere attaccate alla pelle del cane per diverso tempo prima di poter trasmettere una malattia. Ispeziona quindi il più spesso possibile il manto del tuo cane. Puoi farlo usando le mani smuovendo il pelo e aiutandoti con un pettine.
  • Una volta ispezionato il corpo, non dimenticare le zampe e le orecchie.  Alcuni tipi di zecche infatti prediligono queste aree.
  • Ricorda di disinfettare sempre l’area dopo della pelle del cane da cui hai estratto la zecca.
  • Le zecche che sono entrate nell’orecchio del tuo cane dovrebbero essere rimosse sempre da un veterinario.
  • Consulta il veterinario se noti sintomi insoliti nel tuo cane dopo aver contratto le zecche.
  • Visto che la zecca può attaccarsi anche alla pelle dell’uomo, se frequenti le stesse zone del tuo cane o se lui è infetto, controlla attentamente anche la tua pelle e quella dei tuoi cari. In caso di morso, non farti prendere dal panico e rimuovila come faresti nel tuo amico. Disinfetta la ferita e controlla i giorni successivi la sua evoluzione.

Cos’è la zecca e cosa comporta in un cane

Ogni volta che parliamo della zecca, ci riferiamo a un acaro parassita sul corpo di animali vertebrati a sangue caldo. Il suo obiettivo principale è quello di trovare una fonte di cibo (sangue) costante con cui sopravvivere. Possiamo distinguere due grandi famiglie di zecche: zecche dure e zecche molli.

Le prime, come puoi immaginare sono caratterizzate dall’avere una sorta di corazza e si trovano in quasi tutti i paesi del mondo. Si posizionano sul corpo degli animali e si sentono a tatto perché sono appunto dure. Le seconde invece non hanno la corazza e di solito si stabiliscono nelle orecchie dell’animale.

I luoghi strategici dove si trovano questi parassiti sono proprio quelli dove il nostro amico a quattro zampe ama stare, ossia terreni pieni di piante e arbusti. E non fanno distinzione di razza, mole o età, possono colpire tutti! A differenza di quello che si pensa, anche la lunghezza del pelo non è poi così importante. Ovviamente, più è folto il manto del nostro amico e più sarà difficile scovare l’ospite indesiderato.

Per quanto siano fastidiose, secondo alcuni esperti le zecche hanno un ruolo fondamentale nell’ecosistema e non dovrebbero estinguersi

Qual è la stagione delle zecche?

Le zecche appaiono quando arrivano le stagioni più calde dell’anno. La primavera dà il via alla nascita di questi insetti che cercano di riprodursi nelle pelli dei vertebrati che attraversano il loro cammino. Da questo momento in poi, fai molta attenzione alle passeggiate che fai con il tuo animale domestico! Fortunatamente, con l’arrivo dei mesi più freddi dell’anno termina la stagione parassitaria delle zecche.

Come mi accorgo che il mio cane ha le zecche?

A questo punto è normale chiedersi, soprattutto se il cane ha il pelo medio lungo come ci si accorge che ha le zecche. La prima cosa che noterai è il suo costante desiderio di grattarsi, sia con le zampe che con la bocca. Il prurito è infatti il primo sintomo della presenza di parassiti di questo tipo, quindi il tuo amico non smetterà di cercare di alleviare tale disagio. Pertanto, è essenziale ispezionare bene le aree in cui il cane avverte questo prurito.

Di solito le zecche si attaccano nei punti dove per loro è più semplice “ancorarsi” ossia nelle aree in cui la pelle è più sottile. Quindi controlla bene collo, orecchie, inguine, area perianale, ecc… Le zecche tendono ad occupare queste aree, poiché è più facile accedere ai dotti sanguigni dell’animale. In questo modo ottengono più ricompense con meno sforzo!

Potresti notare anche una piccola fuoriuscita di sangue sulla pelle dell’animale. Questo perché le zecche rompono i tessuti in cerca di sangue, provocando una piccola ferita da cui può uscire qualche goccia.

Un altro possibile sintomo, sì, molto più grave e meno frequente, è la paralisi dell’area del corpo in cui risiede questo partner scomodo. Le zecche introducono la loro saliva nel corpo dell’animale, che intorpidisce e paralizza i tessuti raggiunti.

Zecche cane: quali malattie può provocare nel mio amico?

Come anche un veterinario potrà confermare, la zecca nella maggior parte dei casi non porta a nessuna malattia, ma è solo fastidiosa per il tuo amico. Tuttavia, più questi insetti rimangono a lungo e più possono portare a malattie e conseguenze che non sono raccomandate per il nostro fedele compagno. Qui sotto ti elenchiamo le patologie più gravi che causano determinate zecche:

Anaplasmosi

Stiamo parlando di una malattia che provoca sintomi simil-influenzali nel nostro cane. La febbre alta è l’effetto principale di questa patologia e può essere accompagnata da diarrea, vomito, infiammazione e paralisi delle articolazioni. È una malattia causata dalla zecca di cervo e dalla zecca del cane americano, parassiti che abitano il Nord America.

Babesiosi

È una malattia che provoca un’anemia graduale nel cane. Dà anche febbre e ittero come sintomi caratteristici. Quest’ultimo provoca ingiallimento della pelle a causa dell’aumento della bilirubina nel sangue.

Malattia di Lyme

È la patologia più nota causata dalle zecche. È caratterizzata da febbre e infiammazione delle articolazioni. Se il nostro cane soffre di questo problema, non vorrà nemmeno mangiare e lo noteremo debole.

Stato di paralisi

Come abbiamo già anticipato nei sintomi, le zecche possono implicare uno stato di paralisi nel cane. Questo sintomo verrà rilevato inizialmente nell’area in cui si trova la zecca. Se il tempo passa e l’insetto continua sulla pelle dell’animale, presto compariranno debolezza e, successivamente, completa paralisi.

Hepatozoonosis

È una patologia i cui principali sintomi sono febbre costante, diarrea, dolore generale al corpo, anemia e problemi motori. La responsabile di causare questa malattia? La zecca Rhipicehpahlus.

I migliori prodotti, rimedi e consigli per tenere le zecche lontane dal tuo cane
Melissa

Melissa

Da anni mi occupo di scrivere articoli che possano essere utili per chi legge, o almeno ci provo! Io stessa trovo sempre molte informazioni sul web e mi piace l'idea di poter contraccambiare aiutando i meno esperti. Sono una persone curiosa e mi piace scrivere su qualsiasi cosa, in particolare su nutrizione, animali e viaggi.

Torna su