Miglior smartphone per anziani: 7 opzioni tra cui scegliere

Anziano con smartphone in mmano

Lo smartphone per anziani è un telefono cellulare con funzioni smart e dotato di una certa potenza di calcolo, pensato per essere utilizzato da utenti in età avanzata e che consente loro l’accesso a Internet. Si tratta di smartphone con applicazioni limitate e un’interfaccia semplificata, così da muoversi nei menu e accedere alle applicazioni desiderate in maniera più agevole. Gli smartphone per anziani sono talvolta molto simili agli smartphone tradizionali, almeno dal punto di vista estetico, mentre altre volte ricordano i cellulari di una volta, quelli non smart o con design monolitico, per intenderci.

Ma perché comprare uno smartphone per anziani? Donare ai propri nonni o genitori un cellulare smart vuol dire renderli maggiormente parte nel nostro mondo, consentendo loro di utilizzare applicazioni come WhatsApp, Facebook e YouTube che nei vecchi cellulari non sono disponibili. Grazie a queste applicazioni potranno restare in contatto con i propri cari sfruttando quindi le più recenti forme di telecomunicazione, come le chat istantanee, le videochiamate e i social network. Oltre a ciò, ci sono numerosi altri vantaggi che una persona avanti con gli anni, o anche con problemi di vista e udito, otterrebbe dall’utilizzo di uno smartphone per anziani, ma te ne parlerò nel corso dell’articolo

I migliori smartphone per anziani attualmente in commercio

Prima di spiegarti cosa uno smartphone per anziani ha da offrire, e aiutarti nella scelta illustrandoti le varie possibilità a tua disposizione, ti propongo i migliori smartphone per anziani disponibili sul mercato. Se hai già le idee chiare, qui sotto puoi trovare una selezione di smartphone per anziani suddivisi per tipologia e costo, così da trovare quello che fa meglio al caso tuo o della persona a cui vuoi comprarlo.

1) Emporia SMART.4 – Lo smartphone per anziani che va bene un po’ a tutti

Emporia è un’azienda Austriaca famosa per il suo approccio alla telefonia per anziani, dalla decennale esperienza nel campo delle telecomunicazioni e con servizio clienti in italiano. Uno dei modelli più più apprezzati in assoluto dagli acquirenti online è lo SMART.4, ed è sicuramente uno smartphone per anziani che si adatta molto bene un po’ a chiunque, essendo facile da usare e ricco di funzioni. Vi sono alternative della stessa marca più economiche o costose, ma questo è secondo me quello con il miglior rapporto qualità-prezzo, come confermano anche molti recensori.

Entrando nello specifico, questo smartphone per anziani ha un display a 5″ con un’interfaccia intuitiva e completa, con i classici tasti Android extra-schermo e il pulsante SOS sul lato. Ha un sistema operativo Android 10 e una batteria da 2500 mAh, con una discreta autonomia. Risulta piuttosto fluido grazie anche a 3 GB di RAM, mentre la memoria interna da 32 GB è più che sufficiente per l’uso da parte di un anziano. Ha infine un’antenna 4G e un buon livello del volume.


2) Doro 7030 – Lo smartphone a conchiglia per anziani con il miglior rapporto qualità-prezzo

Passando a una proposta meno smart ma non per questo meno valida, il Doro 7030 è un cellulare che ti consiglio di prendere se l’anziano non è molto pratico o poco interessato ai telefoni con schermi touch. Con questo modello a conchiglia, infatti, conserverà la praticità dei telefoni di una volta ma con il vantaggio di poter utilizzare applicazioni come Facebook e WhatsApp, con la possibilità di effettuare videochiamate su rete 4G.

È dotato un unico display da 2,8″, sufficiente per un anziano sebbene applicazioni come WhatsApp abbiano comunque un’interfaccia piuttosto piccola. La memoria interna è espandibile e la batteria offre fino a 6 ore di autonomia in chiamata. Buona anche la fotocamera da 3 MP. Compresi nella confezione troviamo infine una basetta di ricarica e un paio di auricolari.


3) Emporia TOUCHsmart.2 – Il miglior smartphone per anziani a conchiglia più completo

Gli smartphone a conchiglia sono ancora molto apprezzati dalle persone più anziane per la loro praticità e le dimensioni contenute, e se vuoi regalare uno dei modelli più evoluti di questa categoria, allora ti propongo il nuovissimo TOUCHsmart.2 di Emporia. Come consuetudine ha due schermi, di cui quello interno è touch e con i suoi 3,25″ risulta decisamente ampio per questa tipologia di cellulari. Il volume è piuttosto alto e dispone di due fotocamere, da 8 e 2 MP. Supporta le app di messagistica istantanea più comuni, ha il tasto SOS e supporta connessioni 4G.

I materiali impiegati sembrano sicuramente buoni, anche se le specifiche tecniche sono comprensibilmente modeste. Non si contano ancora molte recensioni in quanto si tratta di un modello appena lanciato sul mercato, ma le prime disponibili lasciano ben sperare; inoltre, c’è da dire che il brand rappresenta molto spesso un’ottima garanzia. Degne di nota sono infine la presenza di una basetta per la ricarica e di una guida cartacea per l’uso di app di messagistica quali WhatsApp, Telegram e Signal.

4) Brondi Amico Smartphone XL – Il dispositivo smart per anziani più semplice da usare

Chi non ha mai visto la pubblicità di un telefono BRONDI? Pur trattandosi del brand di telefonia per anziani più conosciuto in Italia, alla prova dei fatti i suoi dispositivi sono nella norma rispetto a tutti gli altri produttori. Tuttavia non potevo non inserirne uno, e in particolare ti consiglio l’Amico Smartphone XL per varie ragioni: costo contenuto, funzionalità smart e soprattutto semplicità di utilizzo. A vantaggio della sua convenienza, troviamo inoltre una cover trasparente, un adattatore per la corrente, un cavo USB e un paio di cuffiette in-ear con pulsante per rispodnere alle chiamate.

Si tratta di uno smartphone caratterizzato da un’interfaccia particolarmente intuitiva, anche se poco personalizzabile, ideale per gli anziani e le persone con problemi di vista in generale. Equipaggia uno schermo da 6″, fotocamere da 5 e 8 MP, flash e pulsante SOS, sebbene manchino i tasti fisici sul davanti. La durata della batteria è nella media, e si ricarica con connettore USB-C. Purtroppo configurarlo sembra sia molto meno semplice che usarlo, ma questo sarà un problema che semmai dovranno affrontare figli e nipotini.

5) Doro 8050 – Lo smartphone per anziani con interfaccia completa

Se stai pensando di regalare a un anziano uno smartphone che sia più simile ai dispositivi che usiamo noi, allora ti suggerisco il Doro 8050, il quale offre un’interfaccia completa ma comunque studiata per facilitarne l’uso alle persone di una certa età. Lo schermo HD ha una diagonale di 5,4″, mentre per il comparto fotografico sono previste due fotocamere, da 5 e 13 MP. Ha 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile.

Le caratteristiche tecniche non lo descrivono come un cellulare potente, ma siamo comunque poco sopra la norma delle proposte appartenenti alla sua categoria; ci sarebbero anche modelli più potenti, come il Doro 8080 che ha più memoria e uno schermo più grande, ma sono differenze che probabilmente non valgono il prezzo e che un anziano non apprezzerebbe nemmeno. Ti consiglio inoltre di acquistare il pacchetto che include una basetta per la ricarica e una custodia a libro.

6) SAIET STS502 – Lo smartphone per anziani economico ma buono

Il SAIET STS502 è uno smartphone con schermo touch da 5″ dal costo contenuto ma dalle grandi potenzialità, grazie alla semplicità di utilizzo e alla possibilità di accedere al Play Store. Naturalmente dispone anche di due fotocamere, di cui la frontale da 2 MP e la posteriore da 5 MP e con il flash. Nel prezzo sono inoltre incluse una protezione per il vetro e una cover trasparente.

La memoria interna è di soltanto 8 GB, ma può essere espansa con microSD per avere fino a 64 GB extra, utilizzabili anche per installare le applicazioni. I recensori, coscenti che si tratta di uno smartphone economico e dalle poche pretese, sono comunque rimasti soddisfatti dalla buona usabilità del telefono, che risulta facile da usare ma completo nelle sue funzioni.


7) Funker C135I – Il cellulare poco smart per chi vuole risparmiare

Un’opzione ancora più economica, questo cellulare a conchiglia implementa alcune funzioni smart utili per un anziano che cerca un telefonino un po’ più moderno, ma senza ambire alla potenza e versatilità degli smartphone più complessi. Sono infatti presenti WhatsApp e Facebook Lite, ma troviamo anche la possibilità di inserire foto sui contatti telefonici e di inviare un SOS con localizzazione GPS.

Ha due fotocamere e due schermi, entrambi a colori e di cui quello interno è anche touch, così da usare alcune applicazioni in maniera più avanzata. Le recensioni non sono molte, ma sono tutte piuttosto positive. Viene apprezzato per l’ottimo prezzo e le buone funzioni che offre, e per quel poco che costa è difficile lamentarsene. Molto pratica è infine la basetta per la ricarica, mentre la batteria sembra abbia una buona durata.


Come scegliere il miglior smartphone per anziani per le proprie esigenze

Nei prossimi paragrafi ti illustrerò le principali caratteristiche di uno smartphone per anziani, con suggerimenti e spunti per acquistare il miglior smartphone per anziani per il tuo caso.

Quali vantaggi comporta l’uso i uno smartphone per anziani?

Un anziano può godere di numerosi vantaggi offerti da uno smartphone realizzato appositamente per lui, grazie a qualità non rintracciabili negli smartphone tradizionali o nei cellulari non smart.

Vantaggi rispetto a uno smartphone convenzionale

  • Sistema operativo semplificato: il miglior aspetto positivo di questi cellulari è senza dubbio un sistema operativo, solitamente Android, molto più semplice da utilizzare.
  • Pulsanti fisici: la presenza molto spesso di pulsanti fisici, piuttosto che su schermo touch come accade negli smartphone moderni, facilita ulteriormente l’uso di questi dispositivi, soprattutto se l’utente soffre di dita gonfie.
  • Pulsante SOS: uno speciale pulsante che troviamo quasi sempre sui telefoni per anziani, smart e non, che chiama o manda messaggi di testo a uno o più contatti di emergenza.
  • Controllo da remoto: possibilità di un contatto fidato di controllare a distanza lo smartphone, così da intervenire per risolvere eventuali problemi senza spostarsi da casa.
  • Basetta per la ricarica: talvolta i cellulari per anziani comprendono in confezione una basetta per la ricarica, piuttosto utile dato che talvolta persino io ho difficoltà a inserire il cavo nella rispettiva porta.

Vantaggi rispetto a un cellulare senza funzioni smart

  • Videochiamate gratuite: le videochiamate UMTS sono oramai un triste (e costoso) ricordo del passato; questa tecnologia è stata infatti resa obsoleta dalle videochiamate via Internet, utilizzabile cioè con la consueta connessione dati, e attuabili con applicazioni quali WhatsApp, Telegram, Google Duo o Skype.
  • Più spazio per foto e video: uno smartphone è solitamente dotato di molta più memoria rispetto a un cellulare non smart, consentendo all’utente di conservare molti più contenuti multimediali; è anche più facile che abbiano uno slot per scheda microSD.
  • Più applicazioni: è facile ottenere applicazioni utili su uno smartphone altrimenti non disponibili sui cellulari di una volta, come ad esempio app per il meteo, per lo streaming video o per sfogliare i social network come Facebook.
  • Più giochi: i giochi sono una forma di intrattenimento non solo destinato ai più giovani, e con uno smartphone anche una persona anziana può spendere il suo tempo mantenendo la mente in allenamento con svariati giochi, scaricabili o preinstallati, quali scopa, dama, sudoku, cruciverba e tanto altro.

Aspetti negativi di uno smartphone per anziani

Naturalmente uno smartphone per anziani non ha solo pregi, ed è sempre bene valutare pro e contro prima di effettuare la propria scelta. Rispetto a uno smartphone convenzionale, avrà meno memoria e una fotocamera inferiore, dato che sono dispositivi progettati anche per mantenere quanto più basso il loro costo di vendita e quindi di produzione. Essendo dotati di un hardware di bassa categoria, possono anche risultare poco fluidi nella navigazione dei menu o nell’uso delle app, ma sono difetti a cui una persona anziana sicuramente non fa caso.

Inoltre, uno smartphone per anziani avrà una batteria di minor durata e un maggiore ingombro rispetto ai cellulari non smart. La batteria di uno smartphone per anziani, al pari di uno smartphone normale, durerà in media da uno a tre giorni, mentre un cellulare senza Internet può durare una settimana con una singola carica, visto e considerato che durante il giorno vengono utilizzati molto meno. Le dimensioni più grandi sono invece da considerare solo se l’utente è abituato ad avere il cellulare in un taschino, e in tal caso forse è meglio orientarsi verso uno smartphone sufficientemente piccolo. Va infine considerato il fatto che uno smartphone costerà sicuramente di più, e molto spesso ha poca memoria per l’archiviazione dei dati personali.

Quando un cellulare per anziani non conviene?

Come hai potuto verificare, un cellulare smart per anziani comporta anche alcuni svantaggi rispetto a un normale smartphone o un normale telefonino, perciò valuta bene anche altre opzioni. Possiamo ad esempio immaginare situazioni in cui l’uso di uno smartphone per anziani potrebbe essere superfluo, dove un dispositivo più tecnologico rappresenterebbe uno spreco o quasi un peso. Insomma, alcuni nonni forse preferiscono continuare a utilizzare il classico cellulare senza Internet, o magari hanno problemi di saluti dovuti alla terza età per cui sarebbero comunque impossibilitati a usarlo in autonomia.

Al contrario, se hai a che fare con un soggetto ancora molto attivo, o che ha già provato uno smartphone per anziani ed è pronto per qualcosa di meglio, allora ti suggerisco di prendergli un normalissimo smartphone sotto i 200 euro, così da lasciarlo libero di usare tutte le applicazioni che vuole. Anche in quella fascia di prezzo abbiamo a che fare con smartphone relativamente potenti, dotati di un ampio schermo e di buone fotocamere. Se si tratta di una persona che è solita passare il suo tempo in campagna o in generale all’aperto, puoi anche pensare di regalare uno smartphone rugged.

Cosa considerare nella scelta di uno smartphone per anziani

Se stai scegliendo uno smartphone per te o per una persona anziana a cui vuoi fare un regalo, ci sono alcune caratteristiche da considerare per effettuare la scelta migliore possibile.

Schermo e fotocamere

Uno dei principali motivi per cui si scegliere di prendere uno smartphone per anziani è la possibilità di effettuare videochiamate. A tal proposito, è naturale che uno smartphone con schermo grande e buone fotocamere (specialmente quella frontale) rappresenta una scelta ideale per sfruttare al meglio questa capacità. Ovviamente uno schermo grande consente anche di vedere meglio giochi e contenuti audiovisivi, mentre una buona fotocamera posteriore permetterà di scattare ottime fotografie, perciò sono aspetti tutt’altro che secondari.

Memoria

Lo spazio per l’archiviazione di uno smartphone per anziani, come ti ho già anticipato, potrebbe essere inferiore rispetto agli standard dei dispositivi moderni. Se pensi che la persona a cui è destinato possa aver bisogno di molto spazio, per installare applicazioni, per scattare foto e conservare video, o anche solo per non dover cancellare la cache dei social network ogni mese, allora assicurati che sia dotato di una buona memoria interna, dai 32 GB in sopra.

Pulsanti fisici

Per molti anziani l’uso di uno schermo touch non è affatto semplice, e la presenza di alcuni tasti in formato fisico può aiutarli notevolmente. Per fortuna molti smartphone per anziani sono dotati dei tre tasti Android fisici, ideali se si tratta di una persona che soffre di artrosi e ha le dita gonfie. In alcuni si trovano invece i pulsanti per rispondere o rifiutare una chiamata, come nei vecchi cellulari.

Nei casi più estremi puoi anche pensare di comprare uno smartphone per anziani a conchiglia. Si tratta di dispositivi più lenti e meno smart, che spesso non prevedono l’accesso al Play Store di Google e hanno disponibili un numero molto limitato di applicazioni, attraverso un app store proprietario. Nonostante ciò, dispongono di tutti i tasti fisici dei vecchi cellulari, inclusa la tastiera con i numeri e con la possibilità di scrivere messaggi attraverso essi. Sono altresì leggeri e compatti, e supportano applicazioni quali WhatsApp, Facebook e Google Assistant, perciò possiamo ritenerli degli smartphone.

Francesco

Francesco

Mi piace videogiocare, leggere, guardare film e serie tv, ascoltare musica, montare modellini, passare l'aspirapolvere, andare a caccia di tesori e di mostri sotto il letto; tutto pur di non lavorare!!

Torna su