Ragazzo con smartphone gaming
 | 

Migliori smartphone gaming: quale scegliere nel 2023

Per molti, smartphone e gaming sono due parole che vanno di pari passo, e scegliere uno smartphone per il gaming non vuol dire necessariamente puntare a un top di gamma. I videogiochi rappresentano infatti un passatempo molto in voga negli ultimi anni, in ogni fascia di età e indipendentemente dal sesso. Molto spesso il gaming si trasforma anche in passione se non addirittura in fonte di reddito, grazie al proliferare di piattaforme per lo streaming video come Twitch e YouTube, nonché alla crescente diffusione di scuole e università specifiche.

Insomma, lo smartphone è un dispositivo che ci portiamo sempre appresso, e se abbiamo un minimo di tempo libero e ci piacciono i videogiochi, vogliamo giocarli in maniera fluida e con una buona resa grafica. Inoltre, come approfondiremo nel prosieguo della guida, gli smartphone migliori per il gaming implementano anche pulsanti extra e un software realizzato ad hoc per migliorare l’esperienza ludica.

Senza ulteriori indugi, entriamo nel vivo della guida con la selezione dedicata ai migliori smartphone per i gamer attualmente in commercio.

I migliori smartphone per il gaming in ogni fascia di prezzo

Come da tradizione, anche la nostra lista degli smartphone migliori per i gamer propone i migliori dispositivi per rapporto qualità-prezzo e funzioni offerte, esplorando ogni fascia di prezzo così da far contenti tutti. La lista verrà tenuta aggiornata per offrire sempre i migliori telefoni per il gaming in commercio.

1. Il miglior smartphone da gaming in assoluto

L’ASUS ROG Phone 6D Ultimate è indubbiamente il miglior smartphone in assoluto per i gamer, almeno per quelli disposti a spendere un bel po’. Costa infatti ben più di un migliaio di euro, ma in fondo è a tutti gli effetti un top di gamma. Comprende inoltre così tante funzioni specifiche per i videogiocatori che è difficile non restare impressionati da questo smartphone. Se vuoi risparmiare un po’, puoi invece scegliere per le versioni inferiori, o ancor meglio aspettare per la settima generazione dei ROG Phone.

Al suo interno troviamo un processore Mediatek Dimensity 9000+, con 16 GB di RAM e 512 GB di memoria interna. Particolarmente interessante è il display AMOLED da 6,78″ a bassa latenza che raggiunge i 165 Hz. Non mancano due speaker stereo di buona qualità, i trigger magnetici e l’uscita analogica per le cuffie. Ottimo anche il design e l’autonomia. È inoltre incluso il dissipatore con ventola esterno AeroCooler 6, utile non solo per raffreddare il dispositivo ma anche per i trigger aggiuntivi che fornisce.

799,00 EUR Vedi su Amazon

Vantaggi ROG Phone 6D Ultimate

  • Display eccezionale
  • Prestazioni elevate
  • Funzioni extra per gamers
  • Dissipatore esterno incluso

Svantaggi ROG Phone 6D Ultimate

  • Prezzo altino
  • Piuttosto pesante

2. Lo smartphone ideale per il videogiocatore medio

Il realme GT NEO 3 è indubbiamente uno dei miglior smartphone per i gamer. È acquistabile a un prezzo più che onesto, ed è probabilmente quello che si adatta meglio alla maggior parte degli utenti. Il processore MTK Dimensity 8100 unito a 8 GB di RAM LDDR5 ultraveloce garantiscono a questo smartphone prestazioni eccezionali, paragonabili alle alternative di fascia alta. Il display OLED da 6.7″ è davvero ottimo e raggiunge i 120 Hz. Molto buona anche la qualità del sonoro e non mancano i trigger per i videogiochi.

Il suo difetto principale (se non l’unico) è probabilmente l’autonomia, piuttosto deludente per uno smartphone da gaming anche se non terribile. Di particolare interesse è invece la ricarica rapida da 80 W, con alimentatore incluso, che fa raggiungere il 50% di carica in appena 15 minuti. Il comparto fotografico è infine discreto: buono l’obiettivo principale, mediocre il grandangolare, penoso il macro. In questa fascia di prezzo si trova sicuramente di meglio, ma probabilmente anche di peggio.

542,04 EUR Vedi su Amazon

Vantaggi realme GT NEO 3

  • Gran rapporto qualità-prezzo
  • Ottime prestazioni
  • Funzioni extra per gamers
  • Vari accessori inclusi
  • Ricarica completa in 15 minuti

Svantaggi realme GT NEO 3

  • Autonomia mediocre
  • Fotocamere non entusiasmanti

3. Il miglior smartphone per gamers a meno di 200 euro

Diciamocelo: non tutti vogliono o possono spendere tanto per uno smartphone, e in fondo si può giocare benissimo anche su smartphone di fascia bassa. A coloro che sanno accontentarsi voglio consigliare il nuovo Xiaomi Redmi Note 12 4G, un cellulare caratterizzato da un rapporto qualità-prezzo ottimo anche se con diversi compromessi. Se vuoi qualcosina in più puoi invece puntare al modello Redmi Note 12 5G, che costa poco più ma ha un processore migliore.

Ciò che colpisce di più questo smartphone è sicuramente il display AMOLED da 6,67″ e 120 Hz, un’assoluta rarità in questa fascia di prezzo. Si vede bene e ha un’elevata luminosità. Buoni anche il processore Snapdragon 685 e il comparto fotografico, almeno in questa fascia di prezzo. La RAM di soli 4 GB possiamo anche farcela bastare, mentre la memoria interna di ben 128 GB è cosa assai gradita. Troviamo anche uno slot per microSD, l’uscita per le cuffie e il chip NFC. Ottima infine l’autonomia, grazie alla batteria da 5000 mAh.

192,67 EUR Vedi su Amazon

Vantaggi Redmi Note 12

  • Ottimo display da 120Hz
  • Prezzo conveniente
  • Buon processore
  • Buona autonomia
  • Uscita per cuffie

Svantaggi Redmi Note 12

  • Audio mono
  • Niente 5G
  • Fotocamere non entusiasmanti

4. Miglior smartphone da gaming di fascia medio-alta

Se vuoi spendere tanto ma non troppo per un cellulare da gaming, il mio consiglio ricade sullo Xiaomi POCO F4 GT 5G. Lo reputo molto interessante perché potente e ricco di funzioni, ma è venduto a un costo piuttosto conveniente come da tradizione Xiaomi. È uno smartphone acquistabile a circa 500 euro, in quella che normalmente viene definita la fascia di prezzo medio-alta.

Protagonisti indiscussi sono il processore Snapdragon 8 Gen 1, che siamo abituati a vedere solo nei telefoni di fascia alta, e l’ottimo display AMOLED da 6,67″ e 120 Hz. Gradita anche la presenza di due trigger e un buon comparto sonoro, formato da ben quattro altoparlanti di discreta qualità. Ottima la ricarica ultra-rapida, nonostante la sua autonomia risulti al di sotto della media.

309,60 EUR Vedi su Amazon

Vantaggi POCO F4 GT 5G

  • Prestazioni eccellenti
  • Ottimo display
  • 4 altoparlanti
  • Trigger magnetici
  • Rapporto qualità-prezzo elevato

Svantaggi POCO F4 GT 5G

  • Autonomia un po’ scarsa
  • Nessuno slot microSD
  • Si riscalda in fretta

5. Il miglior iPhone per giocare

Mi spiace doverti consigliare uno smartphone così costoso, ma se vuoi giocare su un dispositivo Apple mi sembra la scelta più sensata. Tutti i nuovi iPhone 15 sono smartphone che offrono prestazioni eccezionali con i videogiochi, ma il nuovo iPhone 15 Pro ha davvero una marcia in più.

L’iPhone 15 Pro Max garantisce un’autonomia eccezionale, tra le migliori in assoluto fra tutti gli smartphone, ed equipaggia un ampio display AMOLED da 6,7″. Ha anche il nuobo Bionic A17 Pro garantisce una potenza di calcolo elevatissima, con una GPU integrata compatibile con la tecnologia di ray-tracing. Ciò renderà la tua esperienza da gaming su smartphone migliore che su qualsiasi altro iPhone, e di un grosso margine. In effetti, almeno per un primo momento, ci saranno giochi che godranno di una grafica superiore rispetto ai dispositivi Android.

1.279,00 EUR Vedi su Amazon

Vantaggi iPhone 15 Pro Max

  • Prestazioni eccellenti
  • GPU con ray-tracing
  • Ottimo display
  • Ottima autonomia
  • Fotocamera tra le migliori
  • Certificazione IP68
  • Relativamente leggero

Svantaggi iPhone 15 Pro Max

  • Costa troppo
  • Voluminoso
  • Ricarica non velocissima
  • Fotocamera frontale ingombrante

Migliori smartphone gaming: guida all’acquisto

Nei prossimi paragrafi analizzeremo meglio il mondo degli smartphone nel loro insieme, per conoscere più a fondo questi dispositivi portatili di cui non possiamo più fare a meno. Scopriremo quali caratteristiche influiscono maggiormente sull’esperienza dei gamer su smartphone e perché, ma anche quali caratteristiche offrono in più i migliori smartphone per il gaming. Confronteremo anche gli smartphone da gioco con i PC da gaming, e ti fornirò preziosi suggerimenti per decidere quale smartphone scegliere per il gaming e come prendertene cura.

Componenti dei migliori smartphone da gaming

A seguire analizzeremo componenti quali scheda grafica, processore e RAM nel contesto degli smartphone e con particolare attenzione al loro rapporto con i videogiochi. Ho perso il conto di quante volte ho già parlato di queste caratteristiche nelle mie guide su argomenti tech, ma è sempre utile riaffrontare certi argomenti ponendo la giusta enfasi sugli aspetti che condizionano l’uso prefissato, che in questo caso rappresenta gli smartphone da gaming.

GPU (scheda video)

Uno degli aspetti più importanti da considerare quando si acquista uno smartphone per il gaming è la GPU (anche nota come scheda video o processore grafico), ovvero il componente che gestisce la grafica e le animazioni del tuo dispositivo. Una GPU potente è fondamentale per garantire prestazioni elevate, specialmente nei giochi 3D più complessi e graficamente intensi. Quando valuti i migliori smartphone da gaming, presta particolare attenzione alle specifiche della GPU e opta per un modello recente e performante.

Se conosci il mondo dei computer saprai già cos’è una scheda video, ma in quel caso puoi sceglierla in base al tuo budget e alle tue necessità. Ciò non vale per gli smartphone, ovviamente, essendo difatti più simili ai computer portatili per il fatto che non puoi scegliere il singolo componente, ma semplicemente scegliere il dispositivo con il mix di componenti più adatti a te.

Tuttavia, a differenza della maggior parte dei computer da gioco, gli smartphone normalmente hanno un unico chip che integra CPU e GPU, perciò la scheda grafica dipende sostanzialmente da quale processore si trova sullo smartphone. In poche parole, uno smartphone con CPU di fascia alta avrà anche una GPU integrata di pari livello.

CPU (processore) e RAM

Assieme alla GPU, come anticipato, CPU e RAM sono gli altri due componenti essenziali per garantire un’esperienza di gioco fluida e senza interruzioni. Una CPU veloce e potente ti permetterà di eseguire i giochi più esigenti senza rallentamenti, mentre una RAM abbonante assicurerà che le applicazioni in background non influiscano sulle prestazioni del dispositivo con i videogiochi.

Oltretutto la RAM è condivisa tra CPU e GPU, perciò se intendi usare lo smartphone per il gaming è meglio puntare ai dispositivi con più RAM. Per gli smartphone migliori per i videogiochi, dunque, ti consiglio di scegliere un dispositivo con almeno 6 GB di RAM e una buona CPU, dalla quale dipenderà anche il livello della GPU.

Spazio per l’archiviazione

I videogiochi 3D più complessi possono occupare molto spazio sul tuo dispositivo, quindi è importante avere abbastanza memoria interna per ospitare tutti i tuoi giochi preferiti. Questo naturalmente oltre allo spazio necessario per il sistema operativo, le altre applicazioni, i download, e i dati personali quali foto e video.

In linea generale non è possibile installare i giochi (o qualsivoglia applicazione) su schede microSD, qualora uno smartphone supporti l’espansione della memoria. Si trovano rari casi in cui possiamo spostare una parte dell’applicazione su microSD, ma appunto sono eccezioni più uniche che rare e non rappresentano certo la norma.

Verifica comunque se il dispositivo supporta l’espansione della memoria tramite microSD: sebbene tu non possa mettere lì i giochi, puoi sempre archiviare foto, video e altri file con semplicità, senza compromettere lo spazio dedicato alle app.Quando scegli uno smartphone migliore per il gaming, dovresti optare per uno smartphone con almeno 128 GB di memoria interna se sei un gamer appassionato e poliedrico.

Se invece giochi sempre ai soliti titoli, e magari sono anche giochini che occupano poco spazio, potresti anche accontentarti risparmiando con smartphone da 64 GB. Ricorda infine che gli smartphone più costosi monteranno memorie più rapide, di tipo UFS 3.1 o UFS 4.0, come ho già approfondito nella mia guida sugli ultimi modelli Samsung, offrendo caricamenti molto più veloci e performance generalmente migliori con i videogame.

Display

Il display è un elemento fondamentale per un’esperienza di gioco coinvolgente e immersiva, poiché è attraverso esso che osserviamo il gioco e forniamo gli input. In poche parole, uno schermo ampio e che si vede bene ci consente di godere meglio dei videogiochi su smartphone sia dal punto di vista visivo che per la comodità di usare i comandi touch.

Gli smartphone montano generalmente schermi di due tipi: LCD (quasi sempre IPS) e OLED (normalmente AMOLED). La scelta tra schermi LCD/IPS e OLED dipende dalle tue preferenze personali, dal tipo di gioco che preferisci, ma anche dal budget a tua disposizione, dato che gli OLED sono solitamente più costosi. Vediamo quindi brevemente quali sono le caratteristiche, con pregi e difetti, di queste due tecnologie:

  • Gli schermi LCD/IPS, basati su tecnologia a cristalli liquidi, offrono solitamente buoni ed equilibrati, un discreto contrasto e angoli di visione ampi. Possono consumare più energia rispetto agli OLED, soprattutto quando visualizzano immagini scure, il che potrebbe influire sulla durata della batteria dello smartphone. Gli schermi LCD non garantiscono i neri profondi degli schermi OLED, poiché utilizzano una retroilluminazione per illuminare i pixel (che per l’appunto consuma energia anche se lo schermo è quasi completamente pieno di pixel neri). In compenso è solitamente più efficiente della tecnologia OLED a elevata luminosità, come ad esempio sotto il sole.
  • D’altra parte, gli schermi OLED utilizzano diodi organici che emettono luce quando vengono attraversati da una corrente elettrica. Questa caratteristica permette loro di offrire neri profondi e un contrasto elevatissimo, in quanto ogni pixel può essere acceso e spento individualmente. Di conseguenza gli schermi OLED consumano meno energia quando visualizzano immagini scure, poiché i pixel neri rimangono spenti. Tuttavia, gli schermi OLED tendono ad essere più costosi rispetto agli LCD/IPS, e potrebbero essere soggetti a problemi come il burn-in o la degradazione del colore nel tempo.

Se vuoi saperne di più, ne ho già parlato in altre mie guide come quella sulle televisioni migliori per la PS5.

HDR e Hz nei display

Le tecnologie HDR offrono una gamma di colori più ampia e un maggiore contrasto tra le aree chiare e scure dell’immagine, consentendo una resa visiva più realistica e dettagliata. Questa caratteristica è particolarmente apprezzata nei giochi con scenari e ambientazioni ricche di dettagli, poiché permette di apprezzare appieno la qualità grafica del titolo. Se vuoi giocare su smartphone con display HDR (o Dolby Vision o HDR10+), dovrai tuttavia puntare alle fasce di prezzo medio-alta e alta.

Le frequenze di aggiornamento superiori a 60 Hz, come 90 Hz o 120 Hz, migliorano ulteriormente la qualità dell’immagine e la fluidità dei movimenti. Un display con una frequenza di aggiornamento elevata riduce la sfocatura del movimento e in maniera minore anche la latenza, garantendo un’esperienza di gioco più reattiva e coinvolgente, soprattutto in titoli competitivi e giochi d’azione. Naturalmente non è detto che un gioco superi la soglia dei 60 Hz, ma l’esperienza di gioco sarà comunque migliore. Se giochi su PC saprai già di cosa parlo perché probabilmente conoscerai i monitor da 120 e 144 Hz.

Selfie camera sul display

Se hai già sfogliato la lista di smartphone e sei rimasto deluso da quanto sia difficile trovare uno smartphone con schermo continuo, hai tutta la mia comprensione. Per quanto piccola, uno display interrotto dalla fotocamera può comunque compromettere gli input tattili durante una partita o nascondere elementi importanti.

Un display senza selfie camera dovrebbe essere d’obbligo per gli smartphone da gaming, ma purtroppo è una feature molto difficile da rintracciare. Possiamo trovare questi display su alcuni smartphone da gaming di fascia alta, come quelli prodotti da Asus e da Lenovo, e più raramente anche su qualche smartphone di fascia media come quelli a cui ho accennato sopra.

Batteria

Un’esperienza di gioco prolungata richiede una batteria di lunga durata. Gli smartphone più adatti al gaming tendono ad avere batterie di capacità superiore rispetto ai modelli standard, per garantire sessioni di gioco durature senza la necessità di ricaricare continuamente il dispositivo. Ricorda infatti che i giochi più esigenti fanno ampio uso di CPU, GPU e RAM, oltre al fatto che è più gratificante giocarli alzando la luminosità dello schermo. Di conseguenza la batteria viene prosciugata molto più in fretta del normale.

Quando cerchi uno smartphone ideale per il gaming, considera un dispositivo con una batteria da circa 5000 mAh e informati sulla possibile autonomia dello stesso analizzando le recensioni di acquirenti e professionisti. A tal proposito, ho già affrontato questo tema nella mia guida sugli smartphone con la migliore autonomia, che ti consiglio di sfogliare per motivi abbastanza ovvi.

Tasti aggiuntivi

I migliori smartphone per il gaming spesso equipaggiano un paio di tasti aggiuntivi su un lato dello schermo, chiamati anche trigger perché ricordano i medesimi pulsanti dei tradizionali controller da gioco. Questi trigger possono essere programmati in base al gioco, e alla loro pressione equivale una pressione specifica su un’area dello schermo (che dovrebbe corrispondere a un input nel gioco). Sono molto comodi nei videogiochi, sebbene non necessari, e possiamo ad esempio trovarli nei ROG Phone e in molti POCO della serie GT.

Audio

Come dimenticarci dell’audio? È un aspetto su cui spesso sorvoliamo, e se sei solito giocare con le cuffie posso anche perdonarti, ma non è un aspetto da sottovalutare. Un audio di buona qualità, come quello che troviamo su molti smartphone di fascia media e alta, renderà la tua esperienza di gioco più piacevole e coinvolgente. Tuttavia la cosa davvero importante è una sola: per giocare, usa smartphone con audio stereo, specialmente se giochi a titoli competitivi o d’avventura.

39,99 EUR Vedi su Amazon

Visto che ho accennato anche alle cuffie, ricorda che le cuffie con filo hanno una latenza praticamente pari a zero. Al contrario, le normali cuffiette Bluetooth introducono un ritardo nell’audio che vai dai 100 ai 200 ms. Per questo motivo è importante scegliere soluzioni pensate per il gaming che offrono invece latenze dai 40 ai 70 ms, come le Black Shark T1 che sono le più vendute su Amazon.

FAQ sui migliori smartphone per i gamer

Prima dei saluti, ci tengo a presentarti una breve lista di domande e risposte relative a dubbi potenzialmente ancora irrisolti sui migliori smartphone da gaming.

Qual è la differenza tra i migliori smartphone da gaming e uno standard?

Qualsiasi smartphone può essere usato per giocare; in effetti puoi giocare in maniera soddisfacente anche con smartphone sotto i 200 euro, ovvero la cosiddetta fascia bassa. I migliori smartphone da gaming, tuttavia, sono progettati specificamente per offrire prestazioni elevate e un’esperienza di gioco ottimale, grazie a componenti di qualità superiore, batterie di lunga durata, pulsanti supplementari e software sviluppato ad hoc. Tuttavia ciò vuol dire anche che potrebbe essere necessario sacrificare altre caratteristiche come ad esempio la bontà delle fotocamere o la qualità costruttiva.

Giocare su smartphone mentre è in carica rovina la batteria?

Utilizzare lo smartphone durante la ricarica può generare calore e rallentare il processo di ricarica. Ciò non danneggia la batteria in modo significativo, ma è consigliabile evitare di utilizzare il dispositivo durante la ricarica poiché alla lunga deteriora la capacità della batteria. Se vuoi saperne di più, ho già affrontato come prendersi cura della batteria di uno smartphone in un’altra guida all’acquisto.

È necessario un controller per giocare su smartphone?

Tutti i giochi per smartphone sono progettati per essere giocati utilizzando il touchscreen, ma alcuni titoli supportano anche l’uso di controller esterni. Un controller può migliorare l’esperienza di gioco, specialmente per i giochi che richiedono una maggiore precisione e controllo.

Come posso evitare il surriscaldamento del mio smartphone durante il gioco?

Per evitare il surriscaldamento del tuo smartphone durante il gioco, riduci le impostazioni grafiche, chiudi le app in background, utilizza una cover termica o un sistema di raffreddamento esterno. Fai anche pause regolari per permettere al dispositivo di raffreddarsi e alla tua mente di distaccarsi.

Quanto dura la batteria di uno smartphone da gaming?

La durata della batteria di uno smartphone da gaming dipende dalla capacità della batteria, dall’intensità del gioco, dalle impostazioni del dispositivo, dalla dimensione dello schermo e dalla sua luminosità. Penso di poter parlare a norme di tutti sostenendo che normalmente ci piace mettere tutto al massimo, perciò la batteria si scaricherà piuttosto in fretta.

Prezzo non disponibile Vedi su Amazon

Ad ogni modo, uno smartphone con batteria da circa 5000 mAh dovrebbe offrire circa 4 ore di gioco continuo con una singola carica. Nel caso di giochi impegnativi, come il celebre Call of Duty Mobile, molti smartphone stentano a raggiungere le 4 ore di gioco per carica. L’acquisto di un buon power bank ti consente di consente di giocare senza temere di restare a secco, ma ricorda sempre che è sconsigliato giocare mentre lo smartphone è in carica.

Concludendo…

Scegliere lo smartphone da gaming ideale richiede una valutazione attenta delle caratteristiche tecniche e delle prestazioni offerte dai vari modelli disponibili sul mercato. Considera attentamente le specifiche di CPU, GPU, memorie, display e batteria, e tieni presente il tuo budget e le tue esigenze personali. Naturalmente tutto ciò ha senso nel caso tu voglia spendere i tuoi soldi in maniera saggia e coscienziosa, ma se hai proprio soldi da buttare puoi sempre optare per un top di gamma e dormire sereno.

Proviamo a riassumere l’intero articolo in alcuni semplici ma preziosi consigli d’acquisti:

  • Confronta le specifiche tecniche dei vari modelli, prestando particolare attenzione a CPU/GPU, RAM, spazio interno e qualità del display.
  • Leggi le recensioni online e guarda i video di gameplay per avere un’idea delle prestazioni reali del dispositivo nei tuoi giochi preferiti.
  • Considera il tuo budget e confronta i prezzi dei vari modelli per trovare lo smartphone per gamers con il miglior rapporto qualità-prezzo, sacrificando eventualmente la qualità delle fotocamere o la qualità costruttiva esterna.

Ricorda comunque che, oltre alle prestazioni di gioco, potresti dover utilizzare il tuo smartphone anche per altre attività quotidiane, quindi assicurati che soddisfi anche queste esigenze.

Un dispositivo adatto alle tue necessità ti garantirà un’esperienza di gioco coinvolgente e gratificante, e in fondo non è necessario spendere una fortuna. Come abbiamo visto alcuni dei migliori smartphone da gaming dispongono inoltre di funzione extra per i videogiochi, il che porta la tua esperienza ludica a un livello superiore. Prima di augurarti buon divertimento e buona fortuna nella scelta del tuo smartphone da gaming ideale, ci tengo a ricordarti che se hai ancora dubbi al riguardo puoi sempre lasciarci un commento qui sotto, e se hai trovato utile questa guida puoi condividerla con i tuoi amici per aiutarci a crescere.

Articoli simili