Proiettore portatile: ti aiutiamo a scegliere il migliore per le tue esigenze

Un proiettore portatile

Il proiettore portatile è un dispositivo che, quando si lavora o si studia, può tornare veramente molto utile. Dandoti la possibilità di proiettare immagini su superfici grazie a un sistema ad alta definizione, ti rende più agevole e professionale sia la presentazione di progetti che le dimostrazioni di vario tipo.

Se non conosci molto questo tipo di dispositivo, probabilmente non sai quali siano le caratteristiche principali a cui dovresti prestare attenzione per acquistarne uno. Non temere, ti aiuteremo noi a scegliere, mostrandoti i migliori proiettori portatili in commercio e rispondendo ad alcuni dei dubbi più frequenti su di essi. Prenderai così la decisione finale più a cuo leggero. Iniziamo!

Quale proiettore portatile scegliere? I migliori prodotti secondo le nostre ricerche

Quando segnaliamo prodotti, non lo facciamo scegliendoli a caso. Per questo motivo, abbiamo fatto alcune indagini e test per selezionare i migliori proiettori portatili attualmente disponibili e ti proponiamo così delle ottime opzioni tra cui scegliere.

Il proiettore portatile con il miglior rapporto qualità prezzo

Se quello che stai cercando è un prodotto economico che possa comunque cavarsela alla grande nelle diverse situazioni ti consigliamo il proiettore portatile Yaber V2. È in grado di riprodurre contenuti sia via cavo che in modalità wireless, da dispositivi iOS e Android, grazie alla sua compatibilità con AirPlay, miraCast e DLNA.

Offre una risoluzione di 720p (scalabile fino a 1080p) e ha un rapporto di contrasto di 4000:1. Il produttore assicura che può proiettare su superfici fino a 200″ anche se la qualità non è, ovviamente, al pari dei dispositivi più costosi. Secondo le recensioni, è compatto, leggero e di ottima qualità, anche se un po’ rumoroso.

Consigliato per: Ambienti domestici non troppo luminosi.

Difetti riscontrati: Audio non eccellente.


Il miglior proiettore portatile per gli utenti esigenti

Se vuoi un proiettore portatile di alta qualità, progettato per durare a lungo e il prezzo non è un problema, allora l’Epson EpiqVision Mini Ef11 è una delle migliori opzioni che dovresti considerare. Con una risoluzione di 1080p e dotato di tecnologia di proiezione 3LCD, questo dispositivo si distingue per la superba qualità dell’immagine che offre praticamente in tutti gli scenari (home cinema, presentazioni di lavoro…).

Ha una potenza di 1.000 lumen e una diagonale ideale tra 30 e 150 pollici. Le recensioni lo definiscono uno dei migliori proiettori portatili disponibili sul mercato sia per la qualità video che per quella audio.

Consigliato per: Chi cerca un proiettore portatile anche per uso professionale.

Difetti riscontrati: Prezzo non per tutti.


Il miglior proiettore portatile entry level

Cerchi un proiettore portatile “d’emergenza” per intrattenere i tuoi figli creando un piccolo cinema in casa quando invitano i loro amici? Tra i tanti prodotti ti consigliamo l’YG300 un mini proiettore per home cinema con risoluzione nativa 640×360 pixel caratterizzato da una luminosità di 2000 lumen e da un rapporto di contrasto 1000:1. Puoi riprodurre i suoi contenuti su superfici da 25 a 152 pollici, con la distanza di proiezione tra 0,6-4m.

È così piccolo da poter entrare in una borsa e può essere alimentato anche dal caricabatterie del tuo telefono. Compatibile con fire stick, PS4, unità flash USB, smartphone, tablet e laptop è l’ideale se non hai mai avuto un proiettore e ne vuoi avere uno.

Consigliato per: Chi cerca un proiettore portatile d’emergenza o per uso occasionale.

Difetti riscontrati: Luminosità molto limitata.


Il proiettore portatile preferito dagli acquirenti

Tra i prodotti più venduti e apprezzati su Amazon, troviamo un altro proiettore portatile, questa volta modello V6. Ha una luminosità di ben 8000 lumen e 1080p di risoluzione reale, oltre all’innovativa correzione trapezoidale a 4 punti che migliora la visibilità da ogni angolazione. Si connette via cavo, via Bluetooth e WI-FI con sistemi iOS e Android, console, lettori Blu-Ray e Tv Box, tra gli altri.

Le recensioni sono oltre mille e per ben il 94% sono tutte a 4 e 5 stelle. Viene giudicato un ottimo dispositivo capace di dare grandi soddisfazioni a chi ama l’Home Cinema, anche dal punto di vista dell’audio

Consigliato per: Gli appassionati dell’Home Cinema.

Difetti riscontrati: Il contrasto non è per tutti soddisfacente e secondo qualcuno è un po’ rumoroso.


Cos’è un proiettore portatile?

Un proiettore portatile è un dispositivo elettronico di piccole dimensioni che, una volta collegato a un computer (o altra fonte), riflette su uno schermo o una parete un’immagine, un video o un testo in grande scala. Generalmente comprende anche una valigetta per essere trasportato con semplicità. È costituito da un obiettivo che proietta una luce insieme all’immagine che viene trasferita dal computer al dispositivo e poi allo schermo.

Come funziona un proiettore portatile?

Il funzionamento di un proiettore portatile è lo stesso di una versione standard, con solo le dimensioni ridotte affinché sia facilmente trasportabile. Il suo funzionamento principalmente si basa sulla tecnologia utilizzata e sulla sua risoluzione.

La tecnologia utilizzata

Per poter trasmettere l’immagine, il proiettore proiettore portatile può usare principalmente due tipi di tecnologia, che offrono due risultati diversi della proiezione:

A LED – Questo tipo di tecnologia di proiezione è una delle più consigliate. Quando un proiettore funziona con i LED ha un eccellente livello di illuminazione, oltre alla saturazione del colore, che rende l’immagine molto nitida. Inoltre, l’immagine è più chiara anche in ambienti luminosi. Perfetto per un uso frequente.

DLP – È di buon livello anche se economico. L’immagine dovrebbe essere limitata a un certo numero di pixel per renderla più nitida. In presenza di troppa luce l’immagina non è molto nitida. Consigliato per usi sporadici e non professionali.

La risoluzione del proiettore portatile

La risoluzione di un proiettore portatile può essere oggi giorno di due tipi:

HD Ready – Questo tipo di risoluzione è buono, in quanto consente una proiezione di immagini di alta qualità (720p). L’investimento non è troppo elevato, quindi è eccellente se si desidera il proiettore per uso personale.

FULL HD/4K – In questo tipo di proiettori portatili, la qualità dell’immagine è insuperabile. Se acquisti un FULL HD, puoi proiettare video in 1080p, che è la massima risoluzione standard.

A che raggio deve essere posizionato un proiettore portatile?

Quando parliamo di raggio ci riferiamo alla distanza dalla quale il dispositivo deve trovarsi rispetto all’area di proiezione, che dipende dal tipo di spazio che hai nella stanza dove vuoi utilizzare il tuo dispositivo.

Proiettore portatile ad ampio raggio: comunemente usato nelle istituzioni educative o nelle sale conferenze il proiettore portatile di questo tipo dovrebbe avere una distanza minima di almeno 2,4 metri dallo schermo. Se posizionato a minor distanza potrebbe creare zone d’ombra spiacevoli. È l’ideale per i grandi ambienti.

Proiettore portatile a corto raggio: questo modello è il preferito per gli ambienti domestici in quanto non richiede un’eccessiva distanza ìdall’area di proiezione per poter dare il meglio dell’immagine. In genere va posizionato a circa 1 metro e mezzo dallo schermo.

Per quali scopi posso usare il proiettore portatile?

A seconda dell’uso che ne farai, puoi scegliere tra un modello o un altro. Non devi sceglierne uno a caso, perché potresti rimanere insoddisfatto dell’immagine proiettata dal tuo dispositivo. Questo non per il prodotto di per sé quanto per un uso scorretto rispetto a lo scopo per cui è stato progettato.

Per un uso domestico, come la proiezione di film, giochi e simili, un proiettore LED ad alta risoluzione, ma a corto raggio, il cui prezzo si può aggirare tra i 70 e i 130 euro.

Per un uso professionale o educativo, ti sarà utile un proiettore portatile a lungo raggio, che abbia una risoluzione almeno HD ma con un alto contrasto, per poter essere usato con facilità anche per presentazioni con testi che altrimenti non sarebbero leggibili. Il prezzo può arrivare anche intorno ai 300 euro.

Pro e contro del proiettore portatile

Tra i vantaggi più notevoli del proiettore portatile c’è la possilità di poterlo portare ovunque riproducendo facilmente le immagini su larga scala. Basta collegarlo a uno smartphone e si può riprodurre di tutto. Ad oggi la maggior parte dei modelli offrono anche un’ottima qualità audio. Sono quindi molte le ragioni per cui vale la pena acquistarne uno.

Sono solo vantaggi quindi? No, ovviamente il proiettore portatile ha anche dei contro. Prima di tutto può essere fragile, quindi portandolo a giro si può rompere. Inoltre, la luminosità della stanza dove lo userai potrebbe limitare la qualità delle immagini e video che vuoi mostrare e questo a volte anche con i modelli più costosi.

Che differenza c’è tra proiettore portatile e un mini proiettore?

Ti sarà sicuramente capitato di vedere dei mini proiettori che probabilmente ti hanno colpito perché sono maneggevoli e pratici da essere portati praticamente ovunque. Per quanto siano molto simili per la loro caratteristica principale, ossia la trasportabilità, in realtà non sono adatti entrambi per ogni utilizzo, quindi è necessario conoscerli bene prima di scegliere l’uno o l’atro.

Il proiettore portatile è destinato alla proiezione di film, videogiochi e simili, ma nella maggior parte dei casi a adatto anche per usi diversi da quelli domestici. La sua grandezza è quella di una valigetta (circa 20/30 centimetri), pesa poco e la qualità di riproduzione di solito è molto alta. Esistono modelli a corto e largo raggio.

Il mini proiettore sta acquistando sempre più notorietà, grazie alle sue dimensioni minime che rientrano nel palmo di una mano (5 centimetri). Questa funzione semplifica il trasporto ovunque tu ne abbia bisogno, permettendoti di proiettare immagini con semplicità. La differenza con il proiettore portatile è la capacità di proiezione molto piccola e il contrasto di solito inferiore. Qui sotto un paio di esempi di mini proiettori:

Come scegliere un proiettore portatile?

Se hai ancora dubbi su quale proiettore portatile scegliere, ti lasciamo qualche indicazione per aiutarti a selezionare il prodotto più adatto alle tue esigenze.

Risoluzione dell’immagine

L’elemento principale da considerare in un proiettore portatile ha a che fare con la qualità dell’immagine, quindi la risoluzione dell’immagine è fondamentale. Questa è definita dal numero totale di pixel che il dispositivo è in grado di riprodurre. Più pixel si adattano alla proiezione, migliore sarà l’aspetto delle riproduzioni.

Oggi è possibile trovare modelli con risoluzione 4K HD, ma, ovviamente, questo tipo di proiettori portatili sono più costosi di quelli con risoluzione inferiore. Puoi optare su modelli Full HD o sul formato HD Ready, anche se questo sarebbe il minimo da considerare per godere di una buona qualità dell’immagine.

D’altra parte, dovresti sapere che anche la risoluzione del dispositivo da cui trarrai le immagini è importante. Quindi otterrai una migliore qualità se combini la risoluzione del dispositivo con quella del computer, del lettore Blu-ray, del telefono cellulare o di qualsiasi altra apparecchiatura collegata.

Dimensione dell’immagine

Un altro aspetto che incide sulla qualità e quindi da tenere in considerazione è la dimensione dell’immagine proiettata. Questa è la misura della diagonale, che varia a seconda del modello del proiettore. Possono andare da 30 pollici e arrivare fino a 300 pollici, nel caso di modelli più grandi, pur rientrando tra i prodotti portatili.

Ricorda che più grande è l’immagine, maggiore è la risoluzione richiesta affinché l’immagine proiettata sia di qualità.

Luminosità

La luminosità è un elemento molto importante soprattutto se vuoi usare il proiettore portatile in spazi aperti o in ambienti con molta luce ambientale. Quindi, a seconda di dove lo utilizzerai, avrai bisogno di più o meno luminosità per far sì che l’immagine sia vista con la massima qualità possibile.

La luminosità si misura in lumen e, come hai visto tra i prodotti che abbiamo selezionato, puoi trovare proiettori portatili da 1000 a 8000 lumen. Tieni presente anche che maggiore è il numero di lumen, maggiore è la luminosità che il dispositivo può fornire a una determinata distanza.

Contrasto

Oltre alla luminosità, anche il contrasto influenza la qualità dell’immagine proiettata dal dispositivo. Ricorda che questo parametro misura la differenza tra i punti più scuri e più luminosi in un’immagine. Pertanto, maggiore è il contrasto, maggiore è la qualità del bianco e nero e quindi il contenuto sarà molto migliore.

Un proiettore portatile ad alto contrasto ti consentirà di vedere chiaramente i livelli più profondi di nero, così come i dettagli nelle ombre. E grazie a questo otterrai un maggiore realismo nell’immagine proiettata. Questo elemento è molto più importante nei dispositivi che si vogliono utilizzare per la proiezione di film, poiché in questi casi è comune che le stanze siano buie ed è proprio in questi ambienti che la differenza di contrasto si nota.

Connettività

Anche la connettività è una caratteristica importante da tenere in considerazione in questi apparecchi perché è ciò che gli darà versatilità d’uso in molte situazioni. I proiettori portatili, nonostante siano piccoli, hanno solitamente diversi tipi di connessione a disposizione. La più comune è l’HDMI per la qualità che offre e perché comprende l’audio, ma hanno anche porte USB.

Un proiettore portatile di solito ha anche una connettività wireless, che può essere Wi-Fi e/o Bluetooth. In questo modo sarai in grado di connettere in modo semplice e veloce dispositivi come smartphone, tablet e persino il computer, e accedere anche ai contenuti che sono online.

Dimensioni e peso

La qualità differenziante dei proiettori portatili rispetto a quelli di dimensioni standard è proprio la loro pratica dimensione. Tuttavia, dovresti sapere che sul mercato troverai modelli più compatti di altri. Come hai visto, ci sono modelli che dimezzano le dimensioni di un proiettore, mentre ce ne sono altri che stanno praticamente in una tasca. Pertanto, dovresti considerare le dimensioni in base alle tue esigenze di trasporto e spazio.

Dovresti considerare anche il peso del proiettore portatile che sceglierai, soprattutto se lo porterai spesso a giro per le tue conferenze e riunioni di lavoro.

Rumorosità

Oltre ad offrire un’eccellente qualità dell’immagine, i mini proiettori devono generare il minor rumore possibile per non rovinare l’esperienza di visualizzazione dei contenuti. Le ventole che incorporano questi dispositivi possono essere un po’ rumorose, quindi ti consigliamo di controllare i dB che raggiunge.

Molti modelli non includono questa informazione nella loro descrizione, ma ti consigliamo di guardare le opinioni degli utenti per chiarire questo aspetto. Inoltre, tieni presente che i proiettori portatili a LED sono più silenziosi dei mini proiettori DLP.

Proiettore portatile: ti aiutiamo a scegliere il migliore per le tue esigenze
Gianluca

Gianluca

Mi piace informarmi, scrivere di quello che leggo e nel frattempo aiutare gli altri a sapere di più su sport, salute, tecnologia e molto altro.

Torna su