Scopri cos’è il preservativo femminile e trova il migliore

Donna con preservativo femminile e normale in mano.

Il preservativo femminile è un dispositivo anticoncezionale (contraccettivo) che funge da barriera per impedire agli spermatozoi di entrare nell’utero. Protegge dalla gravidanza e dalle infezioni sessualmente trasmissibili. Il preservativo femminile è come un sacchettino morbido e largo, con un anello ad ogni estremità.

A differenza del lattice, il materiale utilizzato per realizzare la maggior parte dei preservativi maschili, i preservativi femminili sono realizzati in poliuretano e lattice sintetico, che è sicuro per le persone allergiche al lattice di gomma naturale. I preservativi femminili non sono influenzati dall’umidità o dai cambiamenti di temperatura. Inoltre, alcune donne notano che l’anello esterno del preservativo femminile stimola il clitoride.

I migliori preservativi femminili

Benché non si tratti di un metodo molto conosciuto, esistono diversi prodotti sul mercato e ne nascono sempre di più. Qui sotto abbiamo selezionato quelli che vengono considerati i migliori dalle utilizzatrici:

Pasante

Pasante è un’azienda leader nella realizzazione di prodotti sessuali, come contraccettivi, lubrificanti e sex toy. Come confermano le recensioni, i loro preservativi femminili sono generalmente tra i più apprezzati, sia dai maschi che dalle donne, in quanto garantiscono una buona sensibilità ad entrambi. Raggiungono una profondità massima di 19 cm ed hanno un’ampiezza di circa 67 mm. Sono realizzati senza lattice né alcol, e non contengono sostanze di derivazione animale o soluzioni spermicide. La confezione include 3 unità.


Ormelle

Tra le proposte meglio recensite spiccano i preservativi femminili Ormelle, venduti in scatole da 5 unità. Sono conformi alla normativa ISO 25841:2014 ed hanno il marchio CE. Sono prelubrificati e realizzati in lattice 100% naturale, e secondo alcune acquirenti la sensazione della penetrazione è migliore rispetto ai preservativi maschili, ma ciò naturalmente può essere una questione di gusti personali. Misurano 167-183 mm in lunghezza ed hanno un diametro di circa 74 mm, mentre lo spessore del lattice è di 0,08-0,11 mm.


So Sexy

Laboratoire Terpan propone i preservativi femminili “So Sexy”. Non sono realizzati in lattice, quindi sono l’ideale per chi è allergico a questa sostanza. Sono 10 unità realizzate in nitrile trasparente con un anello esterno in nitrile saldato e un anello interno in poliuretano lasco. È resistente, ipoallergenico e, a differenza dei prodotti in lattice, può essere utilizzato sia con lubrificanti intimi a base d’acqua che con lubrificanti contenenti sostanze grasse. Può essere inserito in loro 8 ore prima del rapporto e non è necessario rimuoverlo immediatamente dopo l’eiaculazione.


Velvet

La confezione proposta da Velvet contiene 3 preservativi femminili realizzati in lattice, ed hanno un piacevole effetto vellutato. Garantiscono una maggiore sicurezza contro le malattie sessualmente trasmissibili rispetto alle varianti maschili, grazie all’anello esterno che protegge meglio l’area pelvica. Sono facili da inserire come lo sono anche le altre alternative, e naturalmente sono usa e getta.


Cos’è il preservativo femminile?

Il preservativo femminile è una guaina lubrificata utilizzata dalla donna all’interno della sua vagina durante i rapporti sessuali. Può essere realizzato in poliuretano o plastica. Funge da barriera contro lo sperma e le malattie a trasmissione sessuale, poiché copre e protegge completamente la vagina.

Il preservativo femminile ha due anelli, uno ad ogni estremità. Un anello si trova all’estremità chiusa del preservativo e viene inserito all’interno della vagina. L’altro anello si trova all’estremità aperta del preservativo e viene posizionato all’esterno della vagina.

Esternamente ha un lubrificante a base di silicone, ma può essere necessario un lubrificante aggiuntivo. Il preservativo femminile fornisce protezione contro la gravidanza e, in misura minore, contro le malattie sessualmente trasmissibili.

Come si usa il preservativo femminile?

Il preservativo femminile deve essere ben posizionato prima della penetrazione (anche fino ad 8 ore prima del rapporto). Lavati le mani correttamente e cerca una posizione comoda, magari accovacciata con le ginocchia aperte o sdraiata con le gambe piegate e le ginocchia aperte. Tieni il preservativo femminile in modo che l’estremità aperta sia sospesa. Comprimi l’anello interno, che è chiuso, con l’indice e il pollice.

Inserisci l’anello interno e spingilo delicatamente dentro la vagina. Con l’indice, premi l’anello interno nella vagina, fino a quando l’anello esterno del preservativo si trova tra le piccole labbra. Dovrebbe rimanere circa un centimetro fuori del corpo.

Al momento del rapporto, dovresti guidare il pene dell’uomo nel preservativo femminile, in modo che non lo spinga dentro con la spinta.

Dopo il rapporto sessuale l’uomo può rimanere nella donna, prima di ritirarsi immediatamente. Per rimuovere il preservativo femminile premi delicatamente e piega l’anello esterno per mantenere lo sperma all’interno, poi sfilalo delicatamente e gettalo in un contenitore per rifiuti. Non si lava e non può essere riutilizzato.

Cosa succede se ho bisogno di più lubrificazione per indossare il preservativo femminile?

Il preservativo femminile arriva già lubrificato e a volte la confezione contiene un lubrificante extra. Tuttavia, alcune donne potrebbero aver bisogno di una maggiore lubrificazione da usare all’interno del preservativo o sopra il pene. Qui sotto puoi trovare tre dei migliori lubrificanti intimi secondo le utilizzatrici:

Quanto sono efficaci i preservativi femminili?

Se la donna usa il preservativo femminile ogni volta che fa sesso e segue sempre le istruzioni, è efficace al 95%. Ciò significa che se 100 donne lo usano sempre e in maniera corretta, 5 donne all’anno rimarranno incinte. Se viene usato senza la cura del rigore o in modo imperfetto, è efficace al 79%. Questo significa che se 100 donne lo usano senza rigore, 21 donne rimarranno incinte.

Si dice che il preservativo femminile protegga dall’infezione da HIV nel 94%, ma è anche vero che è un prodotto relativamente nuovo, quindi non ci sono dati esatti sulla sua efficacia nella protezione delle malattie a trasmissione sessuale.

Come puoi immaginare, il preservativo femminile non ti proteggerà se si rompe, se esce dalla vagina, se non è posizionato bene e se l’anello esterno viene spinto dentro durante il rapporto. Può anche causare disagio durante il posizionamento, sensazione di bruciore, prurito o eruzione cutanea.

Cosa devo fare se il preservativo femminile si muove durante il rapporto sessuale o se penetra completamente nella vagina?

Interrompi immediatamente il rapporto sessuale! Rimuovilo attentamente, in modo che lo sperma rimanga all’interno del preservativo. Usane un altro se continuerai a fare sesso. Aggiungi altro lubrificante o lubrifica il pene e poi inserisci nuovamente il preservativo femminile. Contatta il prima possibile il tuo medico se pensi che potrebbe servirti un contraccettivo di emergenza.

Dovrei usare un preservativo maschile insieme a quello femminile?

Non dovresti mai usare un preservativo femminile contemporaneamente a uno maschile! Potrebbero entrambi rompersi con lo sfregamento, ma sopratutto la sensibilità di entrambi sarebbe ridotta al minimo, quindi non ci sono motivazioni apparentemente logiche per usarli entrambi.

A chi non è consigliato usare il preservativo femminile?

Anche se può sembrare innocuo, il preservativo femminile in realtà potrebbe non essere adatto a tutte le donne. Potrebbe essere necessario prendere in considerazione l’uso di un altro tipo di contraccettivo se si verifica quanto segue:

  • sei allergica al poliuretano o al lattice sintetico;
  • hai alte probabilità di rimanere incinta (giovane età, rapporti frequenti, fallimento di una precedente esperienza con l’uso di un preservativo);
  • non ti senti a tuo agio con il metodo di inserimento;
  • Hai anomalie vaginali che interferiscono con l’inserimento, il posizionamento o il mantenimento in loco del preservativo.

Conclusioni

Secondo la nostra esperienza e per le ricerche fatte, possiamo dire che il preservativo femminile è senza dubbio un anticoncezionale che può risultare molto utile alle donne. Non è molto pratico da indossare e bisogna prenderci la mano, ma ha determinati vantaggi – come il fatto che può essere indossato molto prima di un rapporto e non si deteriora facilmente come il preservativo maschile – che lo rendono un prodotto da continuare a tenere d’occhio, perché siamo sicure che in futuro migliorerà notevolmente.

Scopri cos’è il preservativo femminile e trova il migliore
Melissa

Melissa

Da anni mi occupo di scrivere articoli che possano essere utili per chi legge, o almeno ci provo! Io stessa trovo sempre molte informazioni sul web e mi piace l'idea di poter contraccambiare aiutando i meno esperti. Sono una persone curiosa e mi piace scrivere su qualsiasi cosa, in particolare su nutrizione, animali e viaggi.

Torna su