6 opzioni tra cui trovare la migliore TV 43 pollici per le tue esigenze

Coppia che cerca la migliore TV 43 pollici

Vorresti capire qual è la migliore TV 43 pollici per il soggiorno o la stanza da letto, ma non sai proprio da dove iniziare? O magari sai già il fatto tuo, ma la scelta è comunque difficile data la quantità di modelli in vendita? In entrambi i casi, sono certo che la mia guida possa aiutarti nello scegliere la migliore TV 43 pollici per soddisfare le tue esigenze.

Le migliori TV 43 pollici sul mercato: ecco quali preferisco

Scegliere la migliore TV 43 pollici non dev’essere facile, trattandosi di una misura ormai non più apprezzata dagli appassionati del settore. Questo ha portato i produttori a realizzare modelli di fascia alta quasi sempre andando dai 50 pollici in poi. Inoltre, la scelta di una TV è resa più ardua a causa delle tante novità tecnologiche che differenziano i vari modelli, perciò comprendo molto bene i tuoi dubbi.

Se cerchi una TV da 43 pollici probabilmente vuoi spendere poco e/o hai poco spazio a disposizione, ma vuoi comunque un prodotto affidabile e che ti duri nel tempo. Non temere: sia che tu voglia spendere il meno possibile o che tu cerchi la miglior qualità dell’immagine possibile nel formato 43 pollici, ci ho già pensato io. Di seguito troverai televisori da 43 pollici per ogni gusto e budget, ma sia chiaro: solo i migliori! In più ho pensato bene di aggiungere dei paragrafi per spiegarti meglio le tecnologie che rendono speciale un modello piuttosto che un altro, così da renderti conto se è qualcosa che vuoi oppure no.

1) La migliore TV 43 pollici se vuoi spendere poco: Hisense 43″ UHD 4K 2022 43A6FG

Inizio subito partendo con quella che considero la migliore TV 43 pollici per le esigenze medie. È quella insomma che si adatta alla maggior parte degli utilizzi e che fa al caso tuo se non hai in mente un uso specifico. Quindi se vuoi giusto un modello che non costi troppo e che sia moderno e affidabile quanto basta. Si tratta di un TV 43 pollici dalle caratteristiche abbastanza standard ma anche con qualcosa in più. Per questo è una delle migliori proposte per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

Ha una risoluzione 4K e ha integrati gli assistenti vocali Amazon Alexa e Google Assistant. Puoi posizionarlo un po’ dove vuoi, ma se cerchi una TV che si veda bene soprattutto in presenza di forte luce ambientale, come un soggiorno ben illuminato, forse ti conviene puntare a uno dei modelli che suggerirò più avanti. La gamma cromatica è più che buona per la sua fascia di prezzo. E poi dispone anche del local dimming, anche se a questo prezzo non ci si possono aspettare miracoli. Il telecomando è comodo da usare e il sistema operativo è piuttosto completo, con tanto di modalità gaming per ridurre sensibilmente la latenza durante le tue ore di gioco.

Rispetto al modello del 2021 che su Amazon ha riscosso un enorme successo a suo tempo, ovvero il 43AE7000F, questo nuovo 43A6FG porta con sé alcune migliorie che ne rendono la scelta quanto mai migliore. Innanzitutto è stata reintrodotta l’uscita analogica per le cuffie: sebbene supporti cuffie Bluetooth nativamente, in molti preferiscono le classiche cuffie con filo. Altre piacevoli novità sono inoltre l’aggiunta del Dolby Vision ai formati HDR disponibili. Oltre a questo, ritroviamo finalmente anche il supporto per Disney+ che è stato a lungo assente sulle smart TV Hisense, mentre continua a mancare Apple TV+. È stato infine migliorato il consumo di corrente elettrica, risultando una delle TV più efficienti nei consumi energetici di questa lista. Questo è un altro motivo per ritenerla la migliore TV 43 pollici se t’interessa risparmiare.

Cos’è il local dimming?

Lo svantaggio delle TV con pixel non auto emissivi è che, a differenza ad esempio della tecnologia OLED, hanno bisogno di una retroilluminazione per essere visibili. Nei modelli di fascia bassa tale retroilluminazione è unica e posta lungo i bordi del pannello. Quindi illumina tutta l’immagine con la stessa intensità (almeno in teoria, dato che implica anche una scarsa uniformità della diffusione della luce). Il local dimming è una tecnologia che suddivide l’area della TV in due o più zone, grazie al posizionamento strategico di diverse fonti luminose, le quali possono modificare l’intensità della retroilluminazione in base a quanto scura è la scena.

Vien da sé che più sono le zone a disposizione per il local dimming, migliore sarà la resa video: le zone più scure dello schermo appariranno senza la classica patina grigiastra degli schermi LCD, mentre quelle più chiare saranno effettivamente molto più luminose, donando colori brillanti e favorendo il contrasto. Quando le zone di luce sono molte e vengono posizionate direttamente sotto il pannello della TV, come accade nei modelli di fascia alta, si parla invece di full array local dimming.


2) La migliore TV 43 pollici secondo gli acquirenti: Samsung TV B091642H47

Il modello AU7190 di Samsung si conferma come la migliore TV 43 pollici secondo gli acquirenti online. Si tratta infatti del modello attualmente più venduto e vanta numerose recensioni positive. Effettivamente garantisce una buona qualità dell’immagine e ha un buon numero di funzioni, senza considerare che ha anche un ottimo design e un buon audio. È compatibile con la tecnologia HDR10+ per una migliore resa video, coadiuvata da un pannello VA che assicura neri profondi. Anche il comparto audio è infine di buon livello.

Nel complesso gli acquirenti sono molto entusiasti della TV, la quale offre una buona qualità generale a un prezzo accessibile. Alcune lamentele si hanno riguardo il lato connettività: sebbene 3 porte HDMI, una LAN e il Bluetooth siano presenti, come da prassi per le TV moderne, è invece assente un’uscita per le cuffie ed è disponibile una sola porta USB. Delude anche il telecomando, come accade per molti Samsung moderni. I tradizionalisti o le persone più anziane hanno grosse difficoltà a cambiare canale, data l’assenza dei classici numeri. Le generazioni moderne invece avranno meno difficoltà, considerando anche che diventa molto comodo usarlo con le applicazioni di streaming.

Cos’è la tecnologia HDR e cosa comporta?

La tecnologia HDR riguarda la qualità dell’immagine, ed è oramai presente anche nella fascia più bassa di TV, sebbene con risultati molto differenti rispetto ai televisori più costosi. Essa permette di ottenere una più ampia gamma cromatica, cioè con molti più colori, ottenendo quindi immagini più vivide e realistiche. I filmati in HDR dimostreranno inoltre una maggiore differenza di luminosità tra le aree più scure e quelle più chiare dell’immagine. Si apprezza particolarmente sui televisori con full array local dimming o con pannelli OLED.

Esistono tuttavia diverse tecnologie di HDR, e raramente possiamo trovarle tutte disponibili su un unico televisore. Le due versioni di base possiamo trovarle su qualsiasi TV che dichiara il supporto per la tecnologia HDR:

  • HDR10 – è presente ormai su tantissime TV e compatibile con Bluray UHD e servizi di streaming video come Netflix.
  • HLG – fornisce un miglioramento video appena inferiore rispetto all’HDR10, ma con un buon risparmio sulla banda necessaria per la trasmissione del video; è quindi destinata all’uso con applicazioni come YouTube o per le trasmissioni televisive del futuro, come accade per Rai 4K.

Le seguenti sono invece tecnologie HDR più avanzate e implicano automaticamente il supporto per le due già descritte; queste tecnologie vantano l’aggiunta di metadati al flusso video, così da adattare la luminosità massima delle singole scene in base alla luminosità massima supportata dalla propria TV:

  • HDR10+ – pur trattandosi di un formato royalty-free, è quasi del tutto assente dai servizi di streaming video, mentre è comunque presente su molti Bluray UHD.
  • HDR10+ adaptive – altro non è che un aggiornamento del precedente, con in più il vantaggio di adattare la luminosità della scena in base alla luce ambientale della stanza.
  • Dolby Vision – tecnologia HDR che per molti rappresenta quella vincente, garantisce risultati qualitativamente simili all’HDR10+, sebbene ciò possa cambiare da film a film; è quello che troviamo ormai su tutti i servizi di streaming video, oltre che su molti Bluray UHD.

3) La migliore TV 43 pollici per rapporto qualità-prezzo: LG UQ75006LF

La LG UQ75006LF è una televisione 4K da 43 pollici di ottima qualità, ricca di funzioni e giunta da poco sul mercato. Al prezzo a cui è venduta rappresenta un ottimo acquisto per chi cerca un modello moderno a un prezzo equilibrato, e assicura una qualità dell’immagine di buon livello e un sistema operativo fluido e intuitivo, il nuovo webOS 22, con integrata la Filmaker Mode e la modalità Game Optimizer.

Supporta la tecnologia HDR di base, ma nessuna variante con metadati; manca anche il local dimming, ma la qualità dei colori è comunque piuttosto buona. L’audio è nella norma con un sistema stereo da 20 W complessivi, così come il design è moderno ma che in fondo non rappresenta nulla di eccezionale.

Manca qualcosa in fatto di connettività, ovvero un’uscita per le cuffie e una seconda porta USB, mettendo a disposizione tre porte HDMI e una LAN. La TV supporta LG AI ThinQ, Amazon Alexa, Google Assistant, ed è persino compatibile con Apple HomeKit e Airplay 2. Dispiace per l’assenza del Magic Remote, il ben noto telecomando puntatore prodotto da LG e disponibile con molti dei suoi televisori, con il quale la TV è comunque compatibile e andrebbe acquistato a parte.

Cos’ha di speciale il Magic Remote di LG?

Ammetto che dopo aver provato un Magic Remote è difficile tornare indietro. Anche noto come telecomando puntatore, ha il grande vantaggio di disporre di un sistema giroscopico che ti consente di muovere un puntatore sullo schermo per navigare i menu. Per trattandosi di una funzione che l’utente più anziano probabilmente ignorerà, sono certo che l’utente più moderno sarà in grado di apprezzarlo molto meglio.

Muoversi su applicazioni come Netflix, ad esempio, e con l’aiuto anche dalla rotella per lo scorrimento verticale, diventa molto più comodo e veloce. È inoltre molto utile nel momento in cui bisogna scrivere: se sei già allenato a muovere il mouse al PC, allora sarai anche molto veloce a scrivere sulla TV selezionando le lettere con il puntatore anziché con le classiche frecce.


4) La migliore TV 43 pollici se ne vuoi una che si veda bene: Hisense 43″ QLED 4K 2022 43E78HQ

L’Hisense 43E78HQ è senza dubbio la migliore TV 43 pollici nella sua fascia di prezzo. Questo vale soprattutto per quanto concerne la qualità dell’immagine, grazie all’utilizzo della tecnologia QLED che gli consente di ottenere un’ottima resa cromatica. L’uso di un’illuminazione diretta dietro il pannello, anziché laterale, ne migliora anche l’uniformità. Di certo non è paragonabile ai QLED entry-level di Samsung come il Q60A, che comunque costa quasi il doppio, ma bisogna ammettere che un po’ ci si avvicina.

Supporta le tecnologie HDR10+ e Dolby Vision, che consentono di sfruttare meglio il pannello QLED, sebbene la luminosità massima sia abbastanza bassa. Il comparto sonoro non è certo entusiasmante ma svolge il suo compito, anche se la potenza massima complessiva arriva a soli 14 W. Buona è la connettività del prodotto, sul quale troviamo due porte USB (di cui una 3.0) e anche l’uscita per le cuffie. Vale infine la pena ricordare come il nuovo sistema operativo VIDAA 5.0 abbia finalmente aperto le porte a Disney+, critica rivolta molto spesso in passato dagli acquirenti.

Cos’è una TV QLED?

Una TV QLED impiega un pannello con in più uno strato di nanocristalli semiconduttori, anche noti come punti quantici, da cui prende il nome. È una versione perfezionata e più complessa rispetto ai tradizionali schermi LCD, e rappresenta da diversi anni la principale tecnologia antagonista delle TV OLED. La tecnologia QLED viene impiegata principalmente da Samsung per i suoi modelli di fascia media e bassa, ma possiamo trovarla anche su altri televisori come Hisense e TCL, che propongono modelli a prezzi più bassi.

Le TV QLED godono solitamente di una gamma cromatica particolarmente ampia, di una retroilluminazione multi-zona e di una luminanza massima abbastanza elevata, sebbene queste caratteristiche varino molto in base alla fascia di prezzo del prodotto. È comunque lecito dare per scontato che si vedano meglio rispetto alle tradizionali, e più economiche, TV LCD LED senza uno strato migliorativo per il colore. Altre tecnologie concorrenti sono ad esempio NanoCell o Triluminos di LG e Sony rispettivamente. Evoluzione della tecnologia QLED sono invece le tecnologie QNED e Neo QLED di LG e Samsung rispettivamente.


5) La migliore TV 43 pollici se vuoi che si veda bene e i soldi non ti mancano: Sony BRAVIA KD-43X85K

Qui ho poco da dire: la BRAVIA X85K è la migliore TV 43 pollici sul mercato, o perlomeno è una delle migliori in assoluto per qualità delle immagini e funzionalità. Se cerchi una TV da soli 43 pollici ma vuoi comunque concederti il meglio, mi spiace, ma dovrai spendere un po’ di soldini. Si tratta di una versione aggiornata della precedente X85J, confermandosi ancora una volta come il meglio che c’è per quanto riguarda i piccoli televisori.

La TV in questione garantisce colori eccezionali grazie alla tecnologia Triluminos Pro, che regala una fantastica qualità dell’immagine nonostante l’assenza di un vero e proprio local dimming; ciò è reso possibile dall’utilizzo di un pannello VA di ottima qualità retroilluminato con LED diretti.

Supporta la tecnologia Dolby Vision per un’esperienza visiva eccezionale, ed è stato perfezionato l’impianto sonoro da 20 W che, pur essendo poco potente, consente una riproduzione del suono cristallina. La connettività è molto buona, e conta tra le altre cose quattro porte HDMI, due USB e un’uscita per le cuffie. Il sistema operativo in uso è infine basato su Android, garantendo una certa libertà nell’installazione delle app, come ti ho già spiegato in precedenza, e con un complessivo di 16 GB di spazio interno.

Cosa rende la Sony X85K così adatta ai gamer?

Tra le tante funzioni offerte da questa TV, alcune sono di particolare importanza per i videogiocatori, sia su PC che su console di ultima generazione PS5 e Xbox One X. La qualità dell’immagine gioca naturalmente un ruolo chiave, ma va considerato anche il supporto nativo per il 4K a 100 Hz, che regala un’esperienza di gioco fluida e realistica.

Grazie alla presenza di 2 porte HDMI 2.1, potrai inoltre usufruire di tecnologie per ridurre automaticamente la latenza e migliorare ulteriormente la fluidità delle immagini, rispettivamente ALLM (automatic low latency mode) e VVR (variable frame rate). Se vuoi saperne di più, abbiamo anche un articolo tutto dedicato ai monitor da gaming.


6) La TV 43 pollici con sistema operativo Android più conveniente: TCL 43P615

So bene di aver appena detto che la Sony X85J è la migliore TV 43 pollici in assoluto e che ha anche un sistema operativo Android, ma c’è un piccolo problema: il costo. In effetti, se cerchi una TV da 43 pollici che si veda bene quanto basta, e che offra il giusto grado di affidabilità e il giusto numero di funzioni, allora non serve spendere tanto e puoi accontentarti dell’ottima TCL 43P615.

Bisogna ammettere che TLC, non ha brillato con i primi modelli di televisori. Fortunatamente tutto ciò sembra sia storia passata, dato che la TCL 43P615 ha convinto tanto gli acquirenti quanto i recensori professionisti, grazie alle buone caratteristiche tecniche e alla buona qualità costruttiva generale.

Si tratta di una televisione con risoluzione 4K dal design semplice e modernoe. Supporta video in formato HDR e dispone di un sistema audio nella norma, in relazione alla sua fascia di prezzo. Quanto infine alla connettività sembra ci sia tutto il necessario. Troviamo infatti 3 porte HDMI, 3 porte USB, un’uscita per le cuffie e una porta LAN; naturalmente ha l’antenna Wi-Fi ma supporta anche il collegamento Bluetooth. Ottimo è infine il telecomando in dotazione.

Che ha di speciale una TV Android?

Ogni televisore utilizza un sistema operativo realizzato ad hoc dal produttore, solitamente perfezionato nel tempo e portato avanti su diverse generazioni di televisori. Basti pensare ad esempio al Tizen di Samsung o al webOS di LG. Ognuno è strutturato in maniera differente, ha le proprie impostazioni e il proprio app store. Il discorso cambia radicalmente con i televisori Android, che condividono invece un sistema operativo pressoché identico. Diventa quindi molto più semplice passare da un modello all’altro, anche se di marche differenti.

Tuttavia il vero vantaggio è un altro: su di una TV Android è possibile accedere al Google Play Store, lo stesso presente sugli smartphone, o meglio a una versione limitata di esso, poiché sono presenti le app già collaudate per l’utilizzo su smart TV. In questo modo puoi comunque installare molte delle app disponibili anche su smartphone direttamente sul tuo televisore. E puoi anche installare direttamente un APK per le app non presenti sul Play Store della TV.


Note finali sulla scelta della migliore TV 43 pollici

Nella mia selezione delle migliori TV 43 pollici ho cercato di mantenermi soprattutto nella fascia di prezzo preferita dagli acquirenti online, così da avere più chance di soddisfare le tue necessità. In fondo, se stai acquistando una TV di queste dimensioni probabilmente lo fai per questioni di spazio. Di conseguenza vuoi anche risparmiare a discapito della qualità dell’immagine, ma senza fare sconti sull’affidabilità di un buon marchio.

Naturalmente talvolta anche l’occhio vuole la sua parte, e ti comprendo molto bene. Spero infatti di essere stato abbastanza chiaro sul fatto che la Sony BRAVIA X85J è forse la migliore TV 43 pollici in fatto di funzionalità e qualità dell’immagine. Tuttavia ricorda che comprare una TV da 43 pollici ha anche dei vantaggi rispetto alle TV più grandi: non mi riferisco solo al prezzo e alle dimensioni inferiori, naturalmente, ma piuttosto alla migliore densità dei pixel, che la rende quindi ottima come schermo per PC e console. La minore superficie dello schermo rende anche più uniforme la retroilluminazione, riducendo di conseguenza l’effetto dirty screen.

Sulla qualità del suono purtroppo c’è poco da fare: se c’è una parte dove possono risparmiare, quella è l’audio. C’è anche da dire che le TV moderne, sempre più sottili e compatte, hanno anche poco spazio per ospitare altoparlanti decenti, e a risentirne sono soprattutto i bassi. Con le TV da 43 pollici il discorso si complica ulteriormente, poiché le dimensioni ridotte riducono ulteriormente l’effetto stereofonico; inoltre, essendo TV spesso relegate alla fascia più bassa di mercato, montano altoparlanti di bassa qualità. Puoi comunque sempre risolvere acquistando una buona soundbar.

Fatte queste ultime precisazioni, spero di averti assistito nella tua scelta della migliore TV 43 pollici da acquistare, sia essa per guardare Don Matteo in soggiorno o giocare a uno sparatutto nella tua stanza da letto. In ogni caso, se hai ancora dubbi sui modelli da me proposti, su altri modelli che hai adocchiato, o sulle tecnologia impiegate dai modelli più recenti, puoi sempre lasciare un commento qui sotto.

Francesco

Francesco

Mi piace videogiocare, leggere, guardare film e serie tv, ascoltare musica, montare modellini, passare l'aspirapolvere, andare a caccia di tesori e di mostri sotto il letto; tutto pur di non lavorare!!

Torna su