Miglior casco integrale: trova facilmente il più adatto per te

Uomo che indossa un casco integrale rosso

L’acquisto del miglior casco integrale per le tue esigenze può fare la differenza tra un giro in moto memorabile e uno raccapricciante, indipendentemente dal fatto che tu stia viaggiando per l’Europa o dietro casa. Una scelta sbagliata può portare a un casco scomodo, pesante e, ancora peggio, insicuro. Se non sai ancora quale sia il prodotto giusto per te, continua a leggere. Oltre a consigliarti i migliori caschi integrali attualmente presenti sul mercato, ti spiegheremo come scegliere il modello adatto per i tuoi viaggi cittadini o extraurbani.

Qual è miglior casco integrale?

La scelta del miglior casco integrale dipende ovviamente da vari fattori. Qui sotto puoi trovare una selezione di prodotti che abbiamo elaborato studiando le diverse esigenze delle persone secondo il tipo di casco integrale che cercano. Tra questi potresti trovare anche ciò che fa al caso tuo!

Il casco integrale con il miglior rapporto qualità-prezzo

AGV propone quello che viene considerato da molti il casco integrale con il miglior rapporto qualità-prezzo. Si tratta del modello K-3 SV dotato di una visiera parasole interna a discesa che offre un’ampio campo visivo, ha una scocca in materiale termoplastico ad alta resistenza e offre prestazioni aerodinamiche di tutto rispetto, oltre a una ventilazione efficiente. Le parti interne sono ovviamente removibili e lavabili e il tessuto interno assicura un’ottima traspirabilità.

Le recensioni sono, al momento, solo positive. Dicono che oltre ad essere un bel casco, è leggero, comodo e la taglia corrisponde alla misura della testa (varie taglie disponibili).


Il miglior casco integrale economico

Se cerchi il miglior casco integrale per te che non costi un’esagerazione ti proponiamo uno dei più apprezzati da chi non può spendere molto: il 307A VALENCIA MONO di CGM. Ha un design moderno, con visiera esterna dall’ampio campo visivo, predisposizione per pinlock e interni estraibili e lavabili. Omologato ECE R 22.05, quindi non la recentissima, ma è comunque a misura di legge.

Viene giudicato dalle recensioni più che positivamente, per fattura e bellezza, ma anche per qualità, soprattutto a un prezzo così conveniente. Fischia un po’ ad alte velocità, ma con qualche trucchetto il fastidio si può ridurre notevolmente. Ideale per viaggiare in città con lo scooter.


Il miglior casco integrale racing

L’X-lite X-803 RS Ultra Carbon è il miglior casco integrale racing secondo moltissimi utilizzatori. Realizzato in carbonio, con un ampio schermo ti permette un angolo di visione perfetto per una posizione sportiva e con uno spoiler regolabile che non passa inosservato. È leggerissimo, pesa solo 1.310 grammi e l’imbottitura permette di regolare la temperatura in modo straordinario favorendo la traspirazione.

E come tutti i buoni caschi sportivi, ha una chiusura a doppia fibbia e un design aerodinamico per non perdere un millesimo di secondo. Valutazioni tutte a cinque stelle per un casco che risulta super leggero (non sembra quasi di indossarlo) e silenzioso.


Il casco integrale più silenzioso

Se stai cercando il miglior casco integrale in tema di silenziosità una delle opzioni più consigliate è quella di Scorpion che propone il successore dell’ottimo EXO-1200, la sua gamma più alta di caschi touring fino ad ora, realizzato in carbonio, con visierino parasole integrato e interni di alta qualità. La forma aggressiva unita al peso leggero e al sistema di aereazione interno ne fanno un casco di alto livello, sia per comfort che per design.

Le recensioni sono, al momento, tutte positive. L’EXO-1400 AIR CARBON viene definito eccellente, comodo e silenzioso. Il prezzo è un po’ alto, quindi viene consigliato, se possibile, l’acquisto in offerta.


Perché è importante trovare il miglior casco integrale per le diverse esigenze?

Probabilmente lo sai già, ma è sempre bene ripetere il concetto: il casco integrale è quello che offre la migliore protezione. Questo significa che rispetto ai modulari e ai jet, le versioni integrali riducono al minimo il rischio di danni alla testa in caso di urto o incidente. Si adattano completamente alla testa, proteggendo tutto il viso e la zona del mento e inoltre sono costituiti da un unico pezzo, motivo per cui non si smontano in caso di urto o incidente.

Ovviamente per trovare il miglior casco integrale non ti basterà prenderne uno a caso, ma dovrai sceglierlo in base al tipo di moto o scooter che usi, dove viaggi principalmente e altri criteri che analizzeremo nei prossimi paragrafi.

Come trovare la taglia del miglior casco integrale per me?

Quando vuoi scegliere la taglia del casco integrale che si adatti perfettamente alle tue necessità, la prima cosa che dovresti fare è usare un metro da sarta per misurare la circonferenza della tua testa. Avvolgi il metro attorno alla testa misurando a circa un pollice sopra le sopracciglia.

Una volta ottenuta la circonferenza, cerca la sua equivalenza tra le taglie riportate nella descrizione del casco integrale che ti interessa. Qui sotto trovi quelle che sono le equivalenze nella maggioranza dei casi:

  • 51-52 cm corrispondono a una taglia XXS;
  • 53-54 cm corrispondono alla taglia XS;
  • 55-56 cm equivalgono alla taglia S;
  • 57-58 cm sono equivalenti a una taglia M;
  • 59-60 cm corrispondono alla taglia L;
  • 61-62 cm equivalgono alla taglia XL;
  • 63-64 cm sono equivalenti a una taglia XXL.

Come dovrebbe adattarsi il miglior casco integrale?

Una volta ricevuto il casco a casa, non rimuovere ancora le etichette, nel caso sia necessario cambiarlo. Indossalo afferrando le cinghie della fibbia con ciascuna mano. Devi provare la sensazione che il casco non scenda o che sia molto stretto.

Una volta infilato, assicurati che non ti stringa troppo. Se noti che ti provoca dolore in qualsiasi parte della testa, a causa di una pressione eccessiva, allora è troppo piccolo per te e probabilmente dovrai cambiarlo con un casco di taglia più grande.

Se il casco non è troppo stretto, controlla poi che non sia troppo grande. Per fare questo, prova a infilare il dito indice sulla fronte o sulla nuca. Se le tue dita si incastrano facilmente tra il casco e la pelle, probabilmente il casco è troppo grande. Prova poi a muoverlo da dietro, spingendolo in avanti, controllando se è lente e quindi se con un colpo ti potrebbe andare via.

Dovresti anche verificare che, muovendo il casco con le mani da entrambi i lati, mentre cerchi di tenere la testa davanti a te, il casco non ruoti.

Puoi anche verificare che il cinturino della fibbia tenga bene il casco sulla testa. Per fare ciò, devi allacciare la fibbia e regolarla, in modo che non ti soffochi o né che sia troppo lente. Una volta allacciata la fibbia, tieni il casco con entrambe le mani e tiralo verso l’alto, come se volessi rimuoverlo. Se si sfila vuol dire che devi cambiare taglia o modello del casco.

Motociclista con il miglior casco racing.

Ti serve il miglior casco integrale per andare in moto. (Immagine)

Quale casco è migliore, modulare o integrale?

È una decisione personale da non prendere alla leggera. Anzi, gli esperti affermano che, in uno scenario ideale, sarebbe meglio avere sia il casco modulare che quello integrale. La differenza principale tra il miglior casco integrale e quello modulare è che quest’ultimo può essere aperto frontalmente e quello integrale no. Ma approfondiamo alcuni aspetti di entrambi i tipi per aiutarti a fare una scelta più coerente.

Sicurezza

  • Casco integrale. Come abbiamo detto, è quello che offre la massima protezione alla testa quando si guida una moto o uno scooter. Non ha parti mobili che possono staccarsi in caso di collisione o impatto, né ci sono spazi aperti o vuoti che possono far ferire in maniera profonda.
  • Casco modulare. Un casco modulare omologato e di buona qualità offre comunque protezione alla testa del conduttore, ma è importante scommettere su marchi che utilizzano ottime finiture e materiali, prestando particolare attenzione alla sicurezza dell’ancoraggio delle parti in movimento.

Comfort

  • Casco integrale. Devi togliere e indossare il casco integrale ogni volta che, ad esempio, devi parlare con una persona o ti si muovono gli occhiali e devi regolarli. I migliori caschi integrali sono realizzati con materiali leggeri e confortevoli, ma mantengono comunque testa e mento sempre chiusi.
  • Casco modulare. Il grande vantaggio del casco modulare è proprio la sua versatilità di utilizzo e la sua maggiore libertà di movimento, che non rende così necessario togliere e indossare il casco in tutte le situazioni. Sono comodi per viaggiare in città e vengono consigliati soprattutto a chi porta gli occhiali.

Isolamento

  • Casco integrale. L’isolamento acustico, ma anche quello del vento e/o del freddo è maggiore se trovi il miglior casco integrale tra i tanti in commercio. Non essendo presenti zone mobili o fessure, durante la circolazione non dovrebbe filtrare né aria né rumore. La sensazione per il pilota è di massimo isolamento.
  • Casco modulare. Sebbene la qualità dei materiali e il design del casco modulare determineranno il suo grado di isolamento acustico e/o meteorologico, in linea di massima, questo sarà sempre inferiore di quello ottenuto con un casco integrale. Ovviamente in estate non è detto che sia uno svantaggio.

Come trovare il miglior casco integrale?

Per trovare il miglior casco integrale per le tue esigenze, dovresti cercarlo seguendo alcuni criteri. Qui di seguito abbiamo voluto raccogliere i più importanti:

Materiale della calotta

La struttura – calotta – che modella l’intero casco integrale è realizzata in un unico pezzo e il materiale che la compone determina la leggerezza e la durata, oltre che la resistenza.

  • Policarbonato, plastica o ABS: sono i materiali più economici e meno durevoli.
  • Fibra di vetro: materiale che fa avere un buon rapporto qualità-prezzo ai caschi, quindi è il più popolare.
  • Tricomposito (fibra di vetro + kevlar + carbonio): ha un prezzo elevato, ma combina bene una grande robustezza con un’estrema leggerezza.
  • Fibra di carbonio: sono i caschi top di gamma. Con manutenzione e pulizia, ti durerà per sempre.

Omologazione

I caschi integrali omologati si riconoscono dall’etichetta che si trova al loro interno o sul cinturino della fibbia. La norma europea di riferimento si chiama ECE/ONU R22 ed è la più esigente tra tutte quelle presenti sul mercato e fa da riferimento in 50 paesi. Curiosamente – e questo non è noto – sono i tecnici indipendenti delle Nazioni Unite a dettare gli standard di omologazione; ECE sta per “Commissione Economica delle Nazioni Unite per l’Europa”.

Se vuoi trovare il miglior casco integrale, devi optare per una certificazione ECE 22.05 o la recente ECE 22.06.

Peso

Il peso è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione soprattutto per i caschi racing e touring. I caschi integrali in fibra di carbonio e tricomposito sono più leggeri ma anche molto più costosi. Se quindi hai un budget limitato devi verificare che il modello che scegli non pesi molto.

1200 / 1600 grammi è un peso accettabile, anche se dipenderà dalla lunghezza del viaggio e dall’aerodinamica del casco. Ci sono caschi integrali più pesanti che grazie alla loro buona aerodinamica sono comunque molto comodi.

Persona con il casco.

Devi sempre trovare la dimensione giusta del casco, perché sia sicuro. (Immagine)

Visiera del casco

I caschi integrali possono avere diversi tipi di visiere che vanno dall’essere completamente trasparenti al completamente scure, come anche a specchio, a calori e altre che si scuriscono secondo la quantità di luce, come se fossero degli occhiali da sole.

Idealmente, se possibile, scegli un casco che incorpori le piccole alette parasole all’interno. Potrai così optare per una visiera trasparente e circolare senza problemi sia di giorno che di notte.

Aerodinamica

L’aerodinamica interessa tutti i caschi integrali in genere, in particolare i caschi touring o da pista. I caschi integrali sono solitamente più aerodinamici di un casco modulare o di un casco jet, ma vale la pena prestare attenzione al design della calotta poiché se è più aerodinamico affaticherà meno il collo.

Ventilazione

Infine, non dimenticare la ventilazione, che è un aspetto importante poiché determina il comfort di un casco integrale. Devi controllare che il modello che scegli abbia dei canali che consentano la circolazione dell’aria dalla parte anteriore o superiore, e nella parte posteriore.

Immagine principale: https://www.maxpixel.net/Head-Bike-Helmet-Protection-Sports-Red-Motion-4164488

Potrebbero interessarti anche...