Consigli per trovare il miglior aspirapolvere con filo per le tue esigenze

aspirapolvere con filo in azione

Stai cercando il miglior aspirapolvere con filo per le tue esigenze? Come si sa l’aspirapolvere con filo è croce e delizia degli amanti della pulizia casalinga, ne convieni? Sapevi che questo elettrodomestico è stato inventato addirittura nel diciannovesimo secolo e che il primo modello doveva essere montato su una carrozza e trainato da cavalli? Sembra davvero incredibile se pensiamo ai dispositivi compatti e leggeri che oggi utilizziamo per pulire casa.

Lo so, non sei qui per una lezione di storia, ma non temere, in basso trovi un’ottima selezione di aspirapolvere con filo e una guida per aiutarti a scegliere il migliore!

I migliori aspirapolvere sul mercato: i nostri prodotti preferiti

Quella che segue è una breve selezione delle migliori opzioni attualmente sul mercato, tra le quali sono certo saprai trovare il miglior aspirapolvere con filo per la tua situazione.

L’aspirapolvere con filo più venduto

L’Ariete Handy Force RBT 2759 è senza dubbio l’aspirapolvere con filo più venduto degli ultimi anni, grazie al prezzo incredibilmente basso e alla buona versatilità che ne hanno decretato il successo. Funziona con la tecnologia ciclonica da 600 W e prevede una doppia funzione: oltre che come scopa elettrica, infatti, si trasforma in un lampo in un aspirapolvere portatile, piccolo e maneggevole, ideale per pulire mensole e scaffali, ma anche automobili, scrivanie e tanto altro. È senza sacco, ha un filtro HEPA incorporato e il cavo è lungo 5 m.

La configurazione che ti suggerisco è la 2759 poiché include un’ottima spazzola motorizzata con luci frontali, le quali ti aiutano a rilevare meglio lo sporco e verificare l’efficacia dell’elettrodomestico. Si tratta di un accessorio molto apprezzato dagli acquirenti, e che migliora notevolmente l’aspirapolvere in esame.


Il miglior aspirapolvere con filo per chi ha animali in casa

L’aspirapolvere Shark TruePet è uno strumento potente e indicato principalmente per chi ha animali in casa. Con una potenza di 750 W, questo aspirapolvere darà filo da torcere a qualsiasi tipo di sporco, e grazie alla turbo spazzola DuoClean inclusa non dovrai preoccuparti della superficie su cui la utilizzerai. Questo accessorio, dotato di una coppia di rulli motorizzati, si adatta perfettamente a tappeti, superfici dure e parquet, e come confermano anche gli acquirenti aspira peli e capelli con grande efficienza ed evitando i grovigli.

Nel complesso si tratta di un ottimo prodotto, ideale se hai degli animali ma che rappresenta una buona scelta anche se cerchi un aspirapolvere un po’ più potente e affidabile della media. Non è leggero, ma si manovra comunque piuttosto bene. Apprezzatissima è inoltre la possibilità di rimuovere il cesto contenitore, posizionandolo a terra o tenendolo con l’altra mano, così da rendere l’aspirapolvere ancora più maneggevole. Grazie a questa funzione si trasforma anche in un aspirapolvere portatile, aumentando notevolmente la versatilità del prodotto.


Il miglior aspirapolvere con filo con funzione lavapavimenti

Il Bissell CrossWave è un aspirapolvere con funzione lavapavimenti, ed è in grado cioè di lavare nonché di asciugare il pavimento. Naturalmente non tutti sono in grado di adattarsi a uno strumento simile, tuttavia gli acquirenti che hanno saputo apprezzare le sue qualità reputano il CrossWave un grande alleato nella pulizia della loro abitazione. Impiegare un unico elettrodomestico per aspirare e lavare i pavimenti è di certo una gran comodità, e ti farebbe risparmiare anche un bel po’ di spazio.

I serbatoi sono facili da riempire e svuotare, e pur essendo pesante, gli acquirenti non si lamentano della manovrabilità dello strumento. Molto buona è inoltre la lunghezza del cavo, che raggiunge i 7,5 m. Quest’aspirapolvere-lavapavimenti può essere usata su ogni tipo di superficie, inclusi pavimenti duri, moquette e parquet, ed è efficace anche se si hanno animali in casa, come confermato da molti recensori.


Il miglior aspirapolvere con filo da traino

Potente ma soprattutto versatile, il Dyson Cinetic Big Ball Absolute 2 è un aspirapolvere da traino comprensivo di ogni accessorio tu possa desiderare. Pur non essendo tra i più silenziosi della lista, si presta molto bene a lavorare i qualsiasi ambiente, risultando anche sorprendentemente comodo e maneggevole. Tra le sue caratteristiche chiave, troviamo la possibilità di adattare in automatico la potenza di aspirazione in base alla superficie rilevata; la regolazione manuale è invece attivabile solo con l’accessorio per i tappeti. Il fatto di non poter controllare a piacere la potenza del dispositivo può non piacere a tutti, ma la maggior parte degli utenti sembra non vederlo come un difetto, anzi come un pregio.

Non utilizza sacchetti ma dispone di un contenitore per lo sporco da 0,8 L, piuttosto capiente ma anche facilissimo da svuotare, come confermano i recensori. Si tratta di un prodotto affidabile e molto apprezzato dagli acquirenti, accumulando centinaia di recensioni positive. La presenza di numerosi accessori è naturalmente uno degli aspetti più graditi, e possiamo trovare un tubo rigido e uno flessibile, una bocchetta lancia flessibile e svariate spazzole. Si tratta insomma di un ottimo strumento da utilizzare in casa, ma che si adatta molto bene anche all’uso professionale in hotel e simili.


Guida sulla scelta del miglior aspirapolvere con filo

Se dopo aver dato un’occhiata ai prodotti che ho selezionato per te vuoi maggiori informazioni su questi dispositivi, allora sei giunto nel posto giusto. Voglio infatti fare un excursus che affronti l’argomento da diverse angolazioni, sperando che questo approccio ti aiuti a inquadrarlo meglio e semplifichi la scelta finale.

Quanti tipi di aspirapolvere con filo esistono?

Per trovare il miglior aspirapolvere con filo per le tue esigenze, vorrai prima di tutto sapere quante tipologie esistono. Vediamo le diverse opzioni sul mercato:

  • Quella più comune e più apprezzata è senz’altro la scopa elettrica, un modello spesso leggero, maneggevole e comodo da usare: dispone di un corpo macchina con filtro e motore, una lunga estensione e una spazzola finale tramite la quale aspirare. Le limitazioni sono talvolta rappresentate dall’impossibilità di raggiungere alcuni spazi difficoltosi (sotto il divano, sotto il letto o i mobili).
  • Abbiamo poi il modello a traino, il cui vantaggio principale è il serbatoio di raccolta molto più grande rispetto a quello di una scopa elettrica. Lo svantaggio è invece dato dalla necessità di dover appunto “trainare” questo ingombrante accessorio in lungo e in largo: non è per niente ideale se abiti in una casa a più piani poiché trasportarlo su e giù per le scale è un biglietto di sola andata per buscarsi un mal di schiena epocale.
  • Molto successo stanno anche riscuotendo gli aspirapolvere a vapore, dei dispositivi in grado non solo di rimuovere la polvere ma anche igienizzare le superfici grazie a un sistema che genera vapore. Il funzionamento prevede l’uso di acqua che, portata a temperature elevate si trasforma in vapore. Questo è convogliato poi verso la spazzola che, coperta con un panno in microfibra, elimina la maggior parte dei batteri e assorbe tutto lo sporco. Chiarisco subito che, nonostante la sua efficacia, non è comodo come una scopa elettrica e non è un dispositivo che ti ritroveresti a utilizzare tutti i giorni in sostituzione dell’aspirapolvere classico.

Perché comprare un aspirapolvere con filo?

In un mondo che va verso il wireless, perché si opta ancora per gli aspirapolvere con filo? D’altronde, quelli senza filo sono disponibili già da diversi anni, per non parlare poi dei robot aspirapolvere che svolgono il lavoro al posto tuo! Scommetto che è quello che stai pensando e, naturalmente, non hai tutti i torti. Tuttavia, permettimi di giocare a fare l’avvocato del diavolo per un attimo e lasciami perorare la causa degli aspirapolvere con filo.

Innanzitutto, tieni conto del fatto che i dispositivi senza filo, come gli aspiralvere Xiaomi, non funzionano per magia ma, generalmente, sono dotati di una batteria. Questa, di conseguenza, ha una durata limitata che solitamente non supera la mezz’ora di autonomia (i modelli più performanti hanno un costo davvero elevato). Com’è possibile pulire un’intera casa in mezz’ora? Semplice, non è possibile (a meno che non parliamo di un monolocale o ambienti particolarmente angusti)!

Con questo non voglio dire che gli aspirapolvere senza filo non siano prodotti utili ma solo che sono rivolti a una categoria specifica di utenti, ovvero quelli che usano l’aspirapolvere tutti i giorni e puliscono di volta in volta piccole aree della propria abitazione. Immagina, per esempio, di aver dimenticato di mettere in carica la batteria dell’aspirapolvere wireless: una vera e propria tragedia che potrebbe costringerti a rimandare le pulizie.

Detto ciò, trovare il miglior aspirapolvere con filo è l’opzione più adatta per le pulizie a fondo, per le grandi case e per chi ha, per esempio, animali.

Il fattore prezzo

Sempre tenendo conto della divisione tra aspirapolvere con filo e senza filo, anche il prezzo è un dettaglio di non poco conto. I primi hanno infatti un costo molto ridotto e sono praticamente alla portata di tutti mentre i secondi richiedono un investimento consapevole, rappresentando quasi una versione di lusso del classico elettrodomestico. Se vuoi spendere poco, quindi, la soluzione per te è indubbiamente l’aspirapolvere con filo. Ricorda che non si tratta di un elettrodomestico standard ma ne esistono molte varianti e tutte possono rivelarsi potenzialmente utili in base alla destinazione d’uso.

Dopo aver visto perché è una buona idea acquistare una versione con cavo piuttosto che wireless, è arrivato il momento di darti qualche dritta per scegliere il miglior aspirapolvere con filo tra quelli presenti sul mercato, tenendo conto di elementi specifici che ti andrò a descrivere in dettaglio nella sezione successiva.

Criteri per scegliere il miglior aspirapolvere con filo sul mercato

Per poter selezionare il migliore aspirapolvere con filo sul mercato è importante prendere in considerazione diversi fattori, tutti ugualmente importanti. Tuttavia, per esperienza, ti sconsiglio di acquistare un prodotto unicamente in base al marchio. Il motivo è semplice, se da un lato è vero che un brand importante e conosciuto a livello internazionale è in grado di produrre degli ottimi aspirapolvere, dall’altro è anche vero che non tutti i modelli immessi sul mercato sono efficienti. Tieni sempre in considerazione le tue esigenze prima di optare per un aspirapolvere con filo piuttosto che un altro.

Potenza

Non c’è nemmeno bisogno di sottolinearlo ma la potenza è uno dei fattori più importanti per trovare il miglior aspirapolvere. Un dispositivo di questo tipo deve avere un sistema di aspirazione adeguato per risucchiare lo sporco e la polvere.

Se si ha un animale domestico (con conseguente perdita di pelo per tutta la casa, e credimi, ne so qualcosa!), a maggior ragione c’è bisogno di pulire aree della casa molto più frequentemente e la potenza diventa quindi il primo elemento da guardare.

Generalmente, trovi questo elemento espresso in watt, quindi più alto è il valore numerico e maggiore (almeno in teoria) è la potenza di aspirazione. Un valore accettabile va da 500 watt in su, meglio ancora se 750 o più. Potresti incappare anche in aspirapolvere che presentano un doppio wattaggio: questo perché dispongono di un pulsante per cambiare l’assorbimento, funzionando in modalità “eco” o potenza massima.

Lunghezza del filo

Parlando del miglior aspirapolvere con filo, non si può non prendere in considerazione anche la lunghezza di quest’ultimo. Immagina per esempio di dover pulire un’area della casa in cui non ci sono prese per collegare l’elettrodomestico, o la tua macchina, se non hai un apposito aspirapolvere per auto. Con un cavo corto la cosa diventa una vera e propria seccatura, costringendoti ad acquistare delle prolunghe o escogitare sistemi fantasiosi (e potenzialmente pericolosi) per fare le pulizie di casa.

Non è un dettaglio che viene sempre esplicitato nelle schede tecniche (a mio parere una vera e propria mancanza da parte dei produttori). Puoi però leggere le opinioni rilasciate da chi l’ha comprato in precedenza. Tieni conto di questo elemento prima di spendere i tuoi sudati risparmi.

Filtro

Con i sistemi di filtrazione sempre più avanzati, i migliori aspirapolvere con filo riescono a garantire aria più pulita in casa, ma come di preciso? Grazie al filtro HEPA, acronimo che sta per High Efficiency Particulate Air, è possibile rimuovere fino al 99,99% delle particelle con grandezza che va da 0,3 fino a 2 micron (in base alla classe del filtro stesso).

Tali filtri sono quindi perfetti per chi soffre di allergie e più in generale problemi respiratori dati da polvere, polline, peli di animali e altri allergeni comuni, rendendo l’aria casalinga molto più respirabile e priva di impurità. Fai attenzione però, perché non tutti gli aspirapolvere sul mercato dispongono di un filtro HEPA. Alcuni, di fascia bassa, potrebbero essere ancora dotati di filtri più classici, che raccolgono e trattengono esclusivamente la polvere.

È vero che un aspirapolvere con filo che dispone di filtraggio HEPA ha un costo superiore, tuttavia ti posso garantire che la spesa è ampiamente ripagata, soprattutto qualora tu conviva con soggetti allergici.

Accessoriato o no?

Si tratta dell’ultimo elemento che voglio prendere in considerazione: la presenza (o l’assenza) di accessori all’interno della confezione. Parto subito dicendoti che non necessariamente un aspirapolvere con filo privo di accessori è un cattivo elettrodomestico. Talvolta infatti, questi sono inclusi semplicemente per lanciare fumo negli occhi dei consumatori, rivelandosi poi tutt’altro che indispensabili.

In alcuni casi, la presenza di uno o due accessori aggiuntivi però è gradita, come per esempio un filtro sostitutivo. Questo ti consente di utilizzare l’aspirapolvere anche mentre uno dei filtri è in fase di lavaggio e asciugatura. Oppure un beccuccio, che permette di raggiungere spazi angusti per pulire anche gli angoli più irraggiungibili di casa. Tenendo conto di ciò, valuta il prezzo finale e cerca di intuire se gli accessori inclusi potranno effettivamente esserti utili o meno.

Conclusioni

Spero che grazie ai consigli che ti ho fornito riuscirai a scegliere il migliore aspirapolvere con filo per le tue esigenze (magari spendendo anche poco!). Se hai altre domande in merito, vuoi informazioni specifiche su qualche modello e prestazioni o hai opinioni e consigli che vuoi condividere con noi, non esitare a lasciarci un messaggio o a contattarci.

Consigli per trovare il miglior aspirapolvere con filo per le tue esigenze
Giovanni Luglietto

Giovanni Luglietto

Linguista, traduttore e appassionato videogiocatore. Gli argomenti che mi intrigano di più sono il mondo della tecnologia e la storia delle bevande alcoliche: la mia missione è condividere la conoscenza acquisita in questi ambiti con gli utenti alla ricerca di aiuto.

Torna su