Lunch box: cos’è e come trovare la migliore

Lunch box: cos’è e come trovare la migliore

La pausa pranzo spezza il ritmo frenetico di una giornata di lavoro o di studio e ci consente di dedicarci a noi stessi. Un buon pasto è fondamentale per il nostro benessere, soprattutto se preparato con cura e consumato nella propria lunch box. La “schiscetta” di un tempo si è evoluta nei materiali e nelle forme, e oggi è più che mai comoda e perfetta da portare con sé per il pranzo.

Di cosa parleremo nel nostro articolo

Prima di tutto ti mostreremo una selezione di prodotti scelta da noi, dove troverai le migliori lunch box sul mercato. Ti racconteremo poi qualcosa sulle origini della “schiscetta” e, nella fase finale dell’articolo, ti daremo alcuni consigli su come scegliere un prodotto che soddisfi pienamente le tue esigenze. Non perderti ciò che abbiamo da dirti!

Le migliori lunch box scelte da noi

Sul mercato troverai innumerevoli lunch box a tua disposizione, di tutti i tipi e potrebbe essere difficile scegliere quella più adatta alle tue esigenze. Abbiamo quindi selezionato per te le migliori secondo le loro caratteristiche e le valutazioni degli utenti che le hanno acquistate.

UMAMI®: la Bento Box più classica

Tra i prodotti più venduti e apprezzati troviamo UMAMI® Premium, una lunch box che richiama lo stile giapponese delle bento box. È in plastica priva di BPA e offre una capacità totale di 1200 ml, sufficiente per una ricca merenda o un buon pranzo.

Include due divisori rimovibili su due piani oltre alle posate all’interno del contenitore. È lavabile in lavastoviglie e riscaldabile nel forno a microonde ed è a tenuta ermetica. Bella e pratica secondo gli acquirenti, anche se non ha una chiusura ermetica.


Lakind: perfetta per bambini e non solo

Questa “schiscetta” dedicata ai bambini, ma adatta anche agli adulti, offre una capacità di 1400 ml ed è realizzata in plastica priva di BPA. Include una scatola interna dotata di tre scomparti e un set di posate. È richiudibile tramite quattro clip e un sigillo ermetico. La scatola interna è utilizzabile in forno a microonde e lavabile in lavastoviglie.

Moltissime le recensioni positive, come anche le testimonianze delle persone che la usano non solo per bambini, ma anche in ufficio. Robusta e capiente, è disponibile in diversi colori.


WisFox: il modello termico

WisFox propone una lunch box che offre una capacità di 750 ml in un contenitore in acciaio inossidabile e termico, per mantenere il pasto al caldo per 8-12 ore e al freddo per 12-18 ore. Adatta a zuppe e minestre, offre una doppia parete isolante e un cucchiaio pieghevole. Il coperchio è utilizzabile anch’esso come contenitore alimentare.

Un thermos per alimenti che piace alle persone, sufficientemente capiente, ma non ingombrante. Secondo quando riportato, può contenere le porzioni sia di un bambino che di un adulto.


TRAVELISIMO: per chi cerca anche uno scaldavivande

TRAVELISIMO Scaldavivande Elettrico 2 in 1 per Auto/Camion e Ufficio è una “schiscetta” elettrica collegabile alle prese a 220V e 12V. Realizzata in acciaio inossidabile è dotata di coltello e forchetta con una capienza totale di 1500 ml. All’interno si trova un vassoio in acciaio facilmente estraibile e lavabile dotato di tre scomparti.

Anche in questo caso ci troviamo davanti a uno dei prodotti più venduti e apprezzati dalle recensioni. È particolarmente utile in inverno e in circa 15 minuti si riscaldano le pietanze.


Cos’è la lunch box

La lunch box è il nuovo modo di intendere il pasto portato da casa. Non più un semplice panino imbottito, ma un pasto completo, preparato amorevolmente a casa con gli ingredienti migliori comodamente racchiuso in un contenitore ermetico, a volte termico, dotato di scomparti e gradevole da vedere.

Oltre all’indubbio risparmio rispetto a un pasto acquistato al volo in un bar o in un ristorante, la lunch box consente di organizzare il cibo secondo piccoli spazi diversi al suo interno ed è comunque capiente e talvolta organizzata anche su due diversi piani.

Come funziona la lunch box

L’idea della lunch box trae le proprie origini dal classico “bento” giapponese, il vassoio contenitore con coperchio atto a servire un posto monoporzione in casa o all’aperto. La preparazione della bento box è tuttora un rito per gli impegnatissimi studenti e lavoratori giapponesi che dedicano grande importanza al cibo da inserirvi e anche all’aspetto estetico che ne risulta.

Varie lunch box
Foto di Katerina Holmes da Pexels

Anche nelle lunch box a nostra disposizione il cibo può essere sistemato in maniera ordinata e separata grazie agli appositi divisori. Inoltre, la chiusura ermetica ne preserva la freschezza e la fuoriuscita di eventuali liquidi. Le lunch box termiche, in aggiunta, consentono anche di mantenere la temperatura interna, mentre quelle dedicate ai bambini sono le più piacevoli da mettere nello zaino.

Quanti tipi di lunch box esistono?

Esistono varie versioni di lunch box, a seconda della caratteristica principale che le contraddistingue. Possiamo quindi scegliere fra le seguenti:

  • Classica: dotata di uno o più scomparti, talvolta su due piani, in plastica o materiali naturali, perfetta per organizzare varie tipologie di cibo. A volte presenta in dotazione anche le comode posate.
  • Termica: solitamente in acciaio inossidabile, consente di mantenere al caldo una zuppa o mantiene la freschezza di una pasta fredda.
  • Elettrica: consente di scaldare il contenuto tramite la presa da 12V della macchina o quella classica presente in casa o in ufficio.
  • Bambini: colorata e spesso anche decorata con i personaggi dei cartoni preferiti, offre almeno un paio di scomparti separati e un efficace chiusura ermetica. Include spesso anche le posate per i più piccoli: forchetta e cucchiaio.

Curiosità sulla lunch box

Sempre più presi dalla vita frenetica, fatichiamo a trovare il tempo di consumare un pasto sano con calma. Anche per questo motivo, preparare una “schiscetta” per se stessi o per i propri partner è un gesto d’amore e di cura verso l’altro. La lunch box per i bambini, per esempio, preparata con dedizione dalla mamma, racchiude in sé non soltanto il valore del cibo, ma la sensazione di sentirsi amati e curati.

In Giappone, infatti, la bento box assume il valore di una vera e propria dimostrazione d’affetto, includendo nella piccola scatolina oltre al cibo anche i sentimenti di chi la prepara dedicandovi tempo e attenzione. Oltre al messaggio che vuole trasmettere, la bento box è preparata non soltanto sulla base di un pasto sano e nutriente, ma anche tenendo conto del suo aspetto finale, ordinato, preciso e colorato, che trasmette un certo senso di appagamento e di piacere.

Cos’è importante sapere sulla scelta di una lunch box

Nello scegliere la lunch box perfetta per le proprie esigenze è bene valutare alcuni fattori fondamentali che contraddistinguono questo genere di prodotto. Vediamo quelli più importanti di seguito.

Materiali

Le lunch box più popolari sono quelle in plastica a uso alimentare e prima di acquistarle è bene accertarsi che siano prive di BPA. In alternativa si trovano contenitori in acciaio inossidabile, spesso termici, oppure realizzati con sostanze biodegradabili come la fibra di mais. Un altro materiale molto indicato, ma un po’ più pesante e meno adatto ai bambini è il vetro.

Scompartimenti interni e accessori

Nelle bento box per i bambini è fondamentale verificare la presenza di vari scomparti: spesso, infatti, i più piccoli non amano mescolare i sapori. In quelle dedicati agli adulti è facile trovare uno o più piani e qualche scomparto in meno, che si potrà riempire con un piatto unico ben bilanciato. Molto comode risultano le posate da conservare internamente oppure i lacci per chiudere le lunch box e i manici per trasportarle più comodamente.

Facilità di lavaggio

Prima di tutto è bene verificare la possibilità di lavare la lunch box in lavastoviglie: non tutte sono compatibili con questo elettrodomestico. Quindi è bene verificare la presenza di scomparti estraibili, per poterli lavare correttamente e poi reinserire, e soprattutto di guarnizioni, che talvolta risultano difficili da togliere e rimettere, ma sotto alle quali si accumulano facilmente i residui di cibo.

Lunch box: conclusioni

Per il picnic perfetto o la pausa pranzo in relax, puoi acquistare una lunch box scegliendo il tipo che più si adatta alle tue esigenze e valutandone attentamente il materiale e le varie caratteristiche. Scoprirai un modo nuovo e diverso per pranzare in tranquillità usufruendo di un pasto sano e fatto in casa.

Immagine principale: https://pxhere.com/es/photo/1427905

Elisa Bruno

Appassionata di lettura e lingue straniere fin da piccola, è diventata scrittrice e traduttrice da grande. Il suo posto preferito è tutto il mondo.