Cuscino per cervicale: cos’è e come trovare il migliore

Cuscino per cervicale: cos’è e come trovare il migliore

L’importanza di dormire bene è ormai cosa nota. Il riposo è essenziale per il nostro benessere fisico e mentale, ma bisogna che sia di qualità. Non si tratta solo del numero di ore di sonno, ma anche della posizione in cui dormiamo. Il cuscino per cervicale può fare davvero la differenza in tal senso.

Il cuscino per cervicale è un supporto ortopedico che aiuta a mantenere testa e collo in posizione corretta mentre dormi. Grazie alla sua forma particolare, permette alle vertebre cervicali di rimanere allineate, evitando rigidità ed attrito spesso causa di dolore al risveglio.

Un piccolo anticipo su cosa tratteremo

In questa guida troverai una selezione dei migliori cuscini per cervicale attualmente in commercio. Condivideremo con te un riassunto delle caratteristiche principali del prodotto e gli elementi fondamentali da valutare prima dell’acquisto. Potrai così orientarti meglio tra le alternative e scegliere il cuscino per cervicale più adatto a te.

I migliori cuscini per cervicale scelti da noi

Di seguito troverai un elenco dei migliori cuscini per cervicale del web. La selezione si basa sulle caratteristiche principali di ciascun prodotto, ma anche sulle recensioni degli acquirenti precedenti e sul rapporto qualità-prezzo.

Misiki cuscino per cervicale in Memory Foam

La forma “a farfalla” rende questo cuscino particolarmente adatto a chi dorme sulla schiena o sul fianco. Ha una cavità concava al centro per mantenere la naturale curvatura del collo, supportando la testa e favorendo l’allineamento della colonna vertebrale, mentre i braccioli sostengono le braccia. La fodera è ipoallergenica, antiacaro e antibatterica; può essere sfoderata e lavata in lavatrice.


Soledì cuscino per cervicale classico

Questo cuscino è scanalato al centro, per mantenere il collo fermo e dritto e poter respirare dal naso. Allevia la pressione su testa, collo e orecchie riducendo il rischio di dolori. Grazie alla spugna interna, l’altezza è regolabile in base alla preferenza (cuscino basso e morbido di circa 7 cm, o più alto e duro, di circa 10,5 cm). Il cuscino è in memory foam traspirante con fodera removibile.


Cuscino per cervicale ortopedico SHHHHEEP Dreams

Un cuscino ortopedico, che riduce dolori a collo e schiena supportando le vertebre cervicali e mantenendo il collo in posizione stabile. È composto da 3 strati e regolabile in altezza fino a 4 opzioni. Si adatta a qualunque posizione: sul fianco, supina o prona. La federa è realizzata al 100% in TENCEL, una fibra vegetale naturale che si ottiene dalla polpa del legno, morbidissima al tatto.


Levesolls il cuscino per cervicale in memory gel

La particolarità di questo cuscino in memory foam è il suo strato interno di gel rinfrescante. Questo gel evita di sudare durante la notte e mantiene la temperatura costante. Insieme alla curvatura ergonomica che supporta collo e schiena, e al tessuto traspirante della fodera, è un ottimo alleato per un riposo di qualità.


Cos’è un cuscino per cervicale e come funziona?

Il cuscino per cervicale è un dispositivo utile che allevia i dolori al collo e alle spalle dovuti ad una postura scorretta mentre dormiamo. I modelli classici presentano una curvatura ergonomica, spesso centrale, che segue la naturale curva del collo per non forzare una posizione innaturale e favorire l’allineamento delle vertebre e della schiena.

I migliori cuscini per cervicale sono, di solito, più piccoli di quelli standard. Il materiale più utilizzato è la schiuma in lattice, mentre per le fodere si utilizzano fibre naturali ed ipoallergeniche. Le varie opzioni in commercio si distinguono per forma, tessuti, altezza e dimensioni del cuscino.

Quanti tipi di cuscino per cervicale esistono?

I cuscini per cervicale sono classificati principalmente in base alla forma, l’elemento determinante per la loro funzione e per i benefici che ne trarremo.  Tra i migliori cuscini per cervicale, possiamo distinguere quelli classici, di sostegno e di supporto. Vediamo nello specifico quali forme possono avere:

  • A farfalla: non è tra le più comuni, ma tra le più efficaci. La parte dove appoggeremo la testa è più allungata, mentre le aree per le spalle sono più corte. In questo modo il collo rimane sollevato e le spalle poggiano sul materasso;
  • A onda: la forma classica. La curvatura, ovvero “l’onda”, può’ essere più o meno profonda o inclinata, in base alla preferenza personale. Questo tipo di cuscino risulta essere il più efficace contro i dolori da cervicale;
  • A ferro di cavallo: anche detti “da viaggio” perché particolarmente indicati soprattutto in aereo. Sono più leggeri e morbidi dei classici e consentono di dormire “da seduti” appoggiando il collo al cuscino, evitando attriti e conseguenti dolori.

Curiosità

I primi cuscini, risalenti al 7000 a.C., erano completamente in pietra e servivano ad evitare che gli insetti si avvicinassero al naso, alla bocca o alle orecchie pungendo qualcuno mentre dormiva. Nell’Antico Egitto divennero dei poggiatesta in legno per favorire la circolazione dell’aria e colmare il divario tra spalla e collo.

Cos’è importante sapere sulla scelta di un cuscino per cervicale

Vediamo insieme alcuni aspetti essenziali da valutare prima di acquistare il miglior cuscino per cervicale in commercio:

Materiali

cuscino_per_cervicale_1
fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/145419795@N07/49271131737/in/photostream/

La qualità dei materiali è essenziale, trattandosi di un prodotto a contatto con il viso. Oltre alla morbidezza della schiuma in lattice, accertati anche che sia ipoallergenica, antibatterica ed antiacaro. Sarebbe ideale orientarsi su un prodotto con uno strato di gel rinfrescante per una corretta traspirazione.

Altezza

L’altezza del cuscino dipenderà dalle tue preferenze personali. Se sei abituato a cuscini bassi e morbidi, sceglilo sui 7 cm; altrimenti, se li preferisci più rigidi e alti, 10-11 cm sono l’ideale. Un modello regolabile ti consentirà di personalizzare l’altezza a seconda delle tue esigenze.

Rivestimento esterno

I tessuti utilizzati per le federe dei cuscini sono importanti quasi quanto i materiali interni. Prediligi fodere lavabili in lavatrice e in tessuti naturali o fibre vegetali. Ti assicurerai che siano ipoallergeniche e scongiurerai il rischio di irritazioni da sfregamento.

Il cuscino per cervicale in breve

Oggigiorno il nostro ritmo di vita è molto frenetico; per questo, qualunque accessorio possa garantirci di riposare al meglio durante la notte è il benvenuto. Il cuscino per cervicale è un supporto utilissimo per mantenere una corretta posizione durante il sonno e alleggerire il carico su spalle, schiena e collo.

Immagine principale: https://www.flickr.com/photos/145419795@N07/48766810553/in/album-72157710994163813/

Dalila Coviello