Cuscino antidecubito: cos’è e come scegliere quello giusto?

Un cuscino antidecubito ad aria

Nell’articolo di oggi cercheremo di chiarire alcuni dei dubbi più frequenti che sorgono quando si parla di cuscino antidecubito e le piaghe che si creano nelle persone con mobilità ridotta. Per esempio, cos’è un cuscino antidecubito? Quali tipi di cuscini sono disponibili sul mercato? Quali sono migliori? Queste e altre sono le domande a cui risponderemo in questo articolo.

Quale cuscino antidecubito scegliere?

Come vedrai continuando a leggere il nostro articolo, non tutti i cuscini antidecubito sono uguali, poiché sono progettati per diverse situazioni. Qui sotto abbiamo selezionato per te le diverse opzioni che sono risultate le migliori secondo le nostre ricerche.

Il miglior cuscino antidecubito preventivo per sedia a rotelle

Se cerchi un cuscino antidecubito per sedia a rotelle che ti aiuti a prevenire le piaghe, potresti optare per questo prodotto proposto da PEPE Mobility. Realizzato con 3 cm di memory foam e 5 cm di poliuretano espanso per uno spessore totale di 8 cm, ha una fodera impermeabile e antibatterica e supporta utenti fino a 100 kg.

Secondo gli acquirenti risulta comodo e adatto per prevenire le piaghe in persone che non pesano molto, mentre se si ha un peso oltre gli 80 kg tende a cedere un po’ troppo e a non sostenere come dovrebbe.

Consigliato per: chi non pesa molto e non ha problemi di piaghe.


Il miglior cuscino antidecubito ad aria

Se cerchi un ottimo sostegno per una persona in sedia a rotelle che soffre di piaghe da decubito, dovresti considerare il cuscino antidecubito a bolle d’aria a micro interscambio KOMET AIR 1, proposto da Mediland. Si tratta di un prodotto realizzato in PVC medicale, dotato di fodera ignifuga e traspirante e base antiscivolo, oltre a una pompa di gonfiaggio manuale e un kit di riparazione incluso. 

Le dimensioni sono di 46 x 40 cm, con un altezza di 6 cm e supporta utenti fino a 180 kg. Le recensioni lo consigliano al 100%, grazie alla sua versatilità ed efficacia nell’alleviare problemi di piaghe e ulcere da posizione.

Consigliato per: persone con mobilità ridotta che già soffrono di piaghe da decubito.


Il miglior cuscino antidecubito con compressore per sedia a rotelle

Ares di Mobiclinic è un cuscino antidecubito ad aria con pressione delle celle alternabile grazie al telecomando incluso e al compressore. È dotato di un sistema di allarme che segnala quando la pressione si riduce o quando la batteria (che dura fino a 12 ore) si sta scaricando.

Le sue dimensioni sono di 43 x 43 x 10 cm, ha una fodera esterna resistente all’acqua e facile da lavare e ha una base antiscivolo in schiuma. Il peso massimo che supporta è di 135 kg. Le recensioni la giudicano una delle migliori opzioni per le persone a mobilità ridotta che soffrono di piaghe anche in forma più grave.

Consigliato per: persone che stanno sedute a lungo sulla carrozzina e non possono muoversi autonomamente.


Il cuscino antidecubito per letto più conveniente

AIESI® propone un materassino antidecubito a bolle d’aria regolabili tramite compressore a ciclo alternato. Dotato di 130 celle, ha una portata massima di 150 kg ed è silenzioso quando è in funzione. Realizzato in PVC di grado medicale misura 200 x 90 x 7 cm e funziona ad alimentazione elettrica.

Secondo quanto riportano le recensioni, si tratta di un prodotto notevole che fa egregiamente il suo lavoro ed è veramente silenzioso, ma il compressore non soddisfa tutti pienamente.

Consigliato per: situazioni di immobilità temporanee, per prevenire o trattare ulcere agli esordi.


Il miglior cuscino antidecubito con compressore per letto

Un altro prodotto a marchio Mobiclinic, questa volta destinato alle persone che sono prevalentemente allettate. È un materassino che dispone di 17 celle d’aria a pressione alternata che si regolano automaticamente con il compressore, gonfiandosi e sgonfiandosi a intervalli regolari (tranne che nella zona della testa, in cui rimangono fisse).

Il materassino supporta fino a 190 kg e misura 200 x 80 x 12, 8 cm e le celle hanno un sistema di ventilazione che elimina l’umidità per migliorare il comfort dell’utente. 

Consigliato per: persone prevalentemente immobilizzate a letto per trattare piaghe fino al III stadio. Recensioni tutte pienamente soddisfatte e riconoscenti per l’ottima qualità del prodotto.


Il miglior cuscino antidecubito per talloni

Infine ti presentiamo un cuscino talloniere antidecubito venduto a coppia e particolarmente consigliato per le persone allettate che soffrono di piaghe nella zona di appoggio dei talloni. La copertura esterna è al 30% in cotone e al 70% in PU impermeabile, mentre l’imbottitura è in memory foam.

Buono il rapporto qualità-prezzo, dona sollievo e comfort a chi soffre di piaghe a livello dei talloni. Viene consigliato di muoverlo/controllarlo ogni due tre ore se usato con persone completamente immobili.

Consigliato per: pazienti che possono collaborare al corretto utilizzo.


Che cos’è un cuscino antidecubito?

Un cuscino antidecubito è un prodotto destinato a persone paralizzate o con mobilità ridotta che trascorrono molto tempo nella stessa posizione. Sia seduti che sdraiati, ci sono molti punti del corpo che possono essere sottoposti alla pressione del peso corporeo e che di conseguenza possono presentare le “piaghe da decubito”.

La piaga da decubito è un’ulcera o una ferita che appare sulla pelle quando un’area del corpo ha subito continue pressioni o attriti. Sono lesioni che possono avere una certa profondità e causare dolore costante. Il cuscino antidecubito viene utilizzato per prevenire questo tipo di lesioni nelle persone che non possono cambiare facilmente posizione.

L’effetto antidecubito si basa su una distribuzione dei punti di pressione corporea su una superficie più ampia, riducendo così la pressione nei punti specifici dove le piaghe da decubito compaiono più frequentemente.

Le aree che hanno più probabilità di generare piaghe da decubito sono in questo ordine: le anche (sacrum, cresta iliaca e trocantere), i talloni, l’area occipitale e le scapole.

Zone soggette a piaghe

Le parti segnalate sono le più soggette alle piaghe da decubito. (Immagini)

Quanti tipi di cuscino antidecubito esistono?

Tenendo conto del tipo di materiale, della mobilità dell’utilizzatore e dello stadio delle piaghe del paziente (che vedremo più avanti), ti mostriamo quanti tipi di cuscino da decubito esistono e qual è il più adatto per ogni caso:

Cuscino antidecubito in fibra cava di silicone

All’esterno hanno molte proprietà: traspiranti, impermeabili, elastiche e ignifughe. È un tipo di cuscino destinato a persone che stanno molto sedute, (come per esempio un anziano in poltrona) ma che hanno un basso rischio di avere piaghe da decubito.

Cuscino antidecubito in gel fluido

Sebbene sia stato pioniere nel suo campo tempo fa, viene utilizzato sempre meno a favore di cuscini antidecubito con nuove tecnologie in memory foam e gel. Non è molto spesso e di conseguenza di solito è più duro. Consigliato per uso preventivo, può risultare un po’ freddo in inverno.

Cuscino antidecubito in memory foam a bassa densità

Il memory foam a bassa densità è destinato soprattutto all’uso preventivo. Il cuscino antidecubito di questo tipo è piuttosto economico, ha una densità che varia tra i 18 e i 20 kg/m³ ed è consigliato a persone di peso corporeo normale che non trascorrono molto tempo nella stessa posizione. Minore è la densità del memory foam, minore è il peso che sostiene e la sua durata è inferiore. È un’opzione economica se le tue esigenze includono la prevenzione delle piaghe da decubito in modo tempestivo.

Cuscino antidecubito in memory

Esempio di cuscino antidecubito in memory foam. (Immagine)

Cuscino antidecubito in memory foam ad alta densità

Il materiale è lo stesso dell’opzione precedente, memory foam e gel poliuretanico, ma in questo caso la densità del memory foam è superiore arrivando a circa 80 kg/m³. Ha proprietà antibatteriche e tiene lontani funghi, acari e odori. Il gel assicura il massimo sollievo dalla pressione sulle aree ossee vulnerabili mentre il memory foam massimizza il sollievo dalla pressione per la persona. Cuscino antidecubito consigliato per piaghe di stadio I e II.

Cuscino antidecubito ad aria

Si tratta di un cuscino antidecubito a celle d’aria indipendenti che evita la pressione sui tessuti in modo piuttosto efficace e aiuta anche in caso di bacino asimmetrico. È raccomandato per le persone che stanno immobili tutto il giorno e hanno un’alta probabilità di soffrire di piaghe da decubito. In questo tipo di cuscino c’è anche la possibilità di ridurre l’aria di alcune celle per alleviare la pressione su una ferita. Sono consigliati per le piaghe di stadio II e III.

Cuscino antidecubito con compressore

Per piaghe di stadio III e IV. In questi cuscini ad aria il compressore modifica la pressione in diverse zone per un perfetto adattamento a ciascun paziente. Come nel precedente tipo, in caso di ulcera, l’aria delle celle può essere ridotta per evitare la pressione su una parte dolente. Sono cuscini che migliorano la ventilazione e offrono un’ottima traspirazione nelle zone più a rischio di piaghe da decubito.

Di quale tipo di cuscino antidecubito hai bisogno?

Affinché un cuscino antidecubito soddisfi pienamente le tue esigenze, dovresti conoscere la classificazione per stadi delle pieghe. Queste cambiano a seconda della profondità della ferita nella pelle, che può variare da un’arrossamento cutaneo a una ferita profonda che raggiunge il muscolo o anche l’osso nel casi più gravi. Gli stadi delle piaghe vanno da I a IV:

  • I stadio – Appare un eritema (arrossamento) e la lesione è a livello superficiale della pelle. Può andare bene un cuscino antidecubito in memory foam a bassa o alta densità.
  • II stadio – Appaiono vesciche e gonfiore, lesione a livello sottocutaneo. Come abbiamo accennato qui sopra, per questo stadio può andare bene un cuscino in memory ad alta densità o ad aria.
  • III stadio – Appare la piaga per colpa della necrosi. Il colore è giallo/azzurrognolo/nero e il danno è a livello muscolare. Per questo stadio è consigliato il cuscino antidecubito ad aria normale o con compressore.
  • IV stadio – Estensione delle necrosi, appaiono infezioni e secrezioni. Il danno è al livello osseo. Viene consigliato solo il cuscino antidecubito ad aria con compressore.
Esempio di piaga

Esempio di piaga da decubito. (Immagine)

Come posizionare il cuscino antidecubito?

Qualsiasi sia il cuscino antidecubito che comprerai, troverai sicuramente delle specifiche indicazioni su come usarlo correttamente secondo la sua forma e il tipo di paziente che deve utilizzarlo. Tuttavia, se hai capito a cosa serve questo tipo di cuscino, saprai che il suo scopo è alleviare la pressione da posizione.

Dovrai quindi posizionare il cuscino antidecubito in modo tale da supportare il corpo del paziente immobile e l’eventuale cavità del prodotto (o la parte sgonfiata), deve corrispondere al punto dolente dov’è presente la piaga.

Raccomandazioni essenziali per prevenire la comparsa di piaghe e ulcere sulla pelle

È giusto sottolineare che il solo uso del cuscino antidecubito non è sufficiente per la prevenzione delle ulcere da pressione, ci sono altre raccomandazioni che sono essenziali per evitare la loro comparsa:

  • In caso di incontinenza urinaria, cambiare regolarmente le protezioni.
  • Cambiare frequentemente la posizione dell’utente (almeno ogni due o tre ore).
  • Osservare quotidianamente lo stato della pelle.
  • Cercare di evitare sudorazione e umidità nelle zone soggette.
  • Mantenere l’utente sempre ben idratato, sia internamente, sia a livello cutaneo grazie all’uso di creme idratanti.
  • Quando la pelle si arrossa, mantenere la zona pulita e asciutta e usare delle apposite pomate cicatrizzanti.

Quando consultare un medico

Rivolgiti a un medico se noti segni di infezione, come febbre, secrezione da una piaga, odore sgradevole che emana dalla ferita, aumento del rossore, calore o gonfiore intorno a una piaga. Lui saprà indicarti come procedere per non peggiorare la situazione.

Complicazioni

Le conseguenze delle piaghe da decubito possono essere lievi o anche pericolose per la vita, e includono quanto segue:

  • Cellulite. La cellulite è un’affezione della pelle ed è correlata ai tessuti molli. Può causare calore, arrossamento e gonfiore della zona interessata.
  • Infezioni ossee e articolari. Un’infezione da piaga può diffondersi attraverso le articolazioni e le ossa. Le infezioni articolari (artrite settica) possono danneggiare la cartilagine e i tessuti. Le infezioni ossee (osteomielite) possono ridurre la funzione delle articolazioni e degli arti.
  • Cancro. Le ferite non cicatrizzate a lungo termine (ulcere di Marjolin) possono svilupparsi in un tipo di carcinoma a cellule squamose.
  • Setticemia. Raramente, un’ulcera cutanea può portare alla sepsi.

Conclusioni

Il cuscino da decubito non è forse un rimedio miracoloso, ma è sicuramente un ottimo coadiuvante per chi tende a soffrire di piaghe e ulcere da posizione. La maggior parte dei modelli economici è destinata ad un uso preventivo, mentre è necessario dover spendere di più per i prodotti ad aria, ossia i più affidabili quando si vuole trattare le piaghe già presenti nelle persone a mobilità ridotta.

Immagine principale: Sanchors62 https://commons.wikimedia.org/wiki/File:High_Profile_Segmented_Air.JPG

Potrebbero interessarti anche...