6 opzioni tra cui trovare la cucina giocattolo giusta per i piccoli chef di casa

Una cucina giocattolo con accessori

La cucina giocattolo è da sempre uno dei passatempi preferiti dai più piccoli di casa. Con questo tipo di mobile i bambini possono sfruttare al massimo la loro fantasia, creando giochi in cui imitano tutto ciò che vedono nella loro quotidianità. Sul mercato esistono svariati modelli e abbiamo preparato questa guida per aiutarti a trovare la migliore cucina giocattolo per i tuoi bambini, proponendoti le alternative più interessanti e una serie di informazioni che ti aiuteranno a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Qual è la migliore cucina giocattolo? Le nostre preferite

Difficilmente i bambini sanno resistere a una cucina giocattolo, che sia fatta in cartone, plastica o legno. Oggi ci sono però così tanti prodotti in commercio che è un peccato sceglierne una a caso. Qui sotto abbiamo selezionato quelle che, secondo le nostre esperienze e ricerche, si sono rivelate le migliori. Erano così tante che è stata dura scegliere, ma siamo sicuri che una di queste ti piacerà!

La migliore cucina giocattolo in legno

Tiny Land propone una cucina giocattolo in legno che include molti elettrodomestici tra cui forno a microonde, frigorifero, forno, fornelli e cappa. Le luci e i suoni sono realistici e nel kit ci sono alcuni accessori che renderanno l’esperienza per i bambini ancora più divertente (grembiuli, cappelli da cuoco padelle e cibo finto). 3 diversi livelli di altezza (raggiunge un massimo di 103 centimetri), senza BPA e dipinta con vernice atossica.

Leggendo le opinioni si capisce che è una cucina giocattolo alta, robusta, bella da vedere e completa di tutto ciò che serve. I bimbi l’adorano!

La consigliamo per: Bambini tra i 3 e i 7 anni.

Difetti riscontrati: Per qualcuno sono un po’ deludenti le luci e i suoni.

La cucina giocattolo più conveniente e accessoriata

“My Little Chef” dello store deAO non è una semplice cucina giocattolo, poiché include moltissimi accessori che intratterranno per ore i più piccoli di casa. Ha un prezzo decisamente abbordabile, è facile da montare e occupa poco spazio. Emette luci e suoni e sia il vano forno che quello della lavastoviglie si aprono. L’altezza totale è di 72 centimetri.

Si tratta di una delle cucine giocattolo più vendute in assoluto, grazie ovviamente all’ottimo prezzo. Secondo le recensioni, essendo in plastica risulta leggera e facile da spostare, ma anche robusta.

La consigliamo per: Bambini tra i 3 e i 5 anni.

Difetti riscontrati: È piuttosto contenuta di dimensioni quindi è adatta solo ai più piccoli.

La migliore cucina giocattolo per maschietti

Generalmente le cucine giocattolo oggi sono adatte sia ai bambini che alle bambine. Tuttavia ci sono persone che amano ancora l’idea di usare l’azzurro per i maschietti e il rosa per le femmine e abbiamo per questo scelto due prodotti separati per i due sessi. In questo caso New Classic Toys propone una cucina giocattolo di colore azzurro, piuttosto contenuta, ma dotata di tutto il necessario per far giocare i piccoli di casa. È alta 76,2 centimetri.

Le recensioni sono ad oggi tutte positive e ai bimbi piace molto. A dispetto del colore, ovviamente, può essere un ottimo regalo anche per le bimbe.

La consigliamo per: Bimbi tra i 3 e i 5 anni.

Difetti riscontrati: Le dimensioni non la rendono adatta per i bimbi più grandi.

La migliore cucina giocattolo per bimbe

Homcom propone invece una cucina giocattolo per bimbe con luci e suoni, costruita in PP atossico e con bordi arrotondati per offrire la migliore sicurezza alle picccole di casa. Include 38 accessori tra cui cibo, tazze, piatti e pentole. La sua altezza è di 87 centimetri. Piuttosto leggera (meno di 3kg) è facile da spostare in caso di viaggio o quando si deve pulire la stanza.

Secondo le recensioni è una cucina robusta, ben accessoriata, bella e anche ottima per risparmiare spazio, grazie alla sua profondità di soli 29 centimetri.

La consigliamo per: Bimbe tra i 3 e i 6 anni.

Difetti riscontrati: Nessuno al momento.

La migliore cucina giocattolo che include la zona pranzo

Abbiamo scelto la cucina giocattolo Dreamade per la sua singolare struttura appositamente creata per offrire ai piccoli non solo la classica zona cottura, ma anche uno spazio in cui sedersi e ampliare l’esperienza di gioco. Realizzata in legno, dispone di microonde, lavastoviglie, fornelli a gas e lavandino e spazi per riporre giocattoli e accessori. L’altezza è di 93 centimetri ed è consigliata fino ai 7 anni, anche se noi la raccomandiamo soprattutto ai bimbi fino ai 6 anni.

Al momento sono poche le recensioni, ma la sua originalità rende questa cucina giocattolo un’opzione molto valida per chi ha lo spazio per poterla accogliere.

La migliore cucina giocattolo con lavastoviglie

La cucina giocattolo in legno Theo Klein “Miele” è un modello “ipertecnologico” poiché oltre ai classici elettrodomestici include la lavastoviglie, la macchina del caffè e il frigorifero con il dispenser del ghiaccio. Ha inoltre un lavello che può essere riempito d’acqua ed è estraibile per poter essere svuotato. È alta 93,5 centimetri.

La consigliamo per: Bambini tra i 3 e i 6 anni.

Difetti riscontrati: A distanza di tempo il piano cottura tende a rovinarsi.

La consigliamo per: Chi ha spazio sufficiente per sfruttare appieno il gioco.

Difetti riscontrati: È più ingombrante rispetto ad altre cucine e non può essere posta contro una parete.


Perché dovresti regalare una cucina giocattolo?

Sapevi che le cucine per bambini sono considerate giochi montessoriani? Il gioco simbolico è infatti essenziale nell’infanzia, specialmente dall’età di 2/3 anni, quando i piccoli iniziano a relazionarsi maggiormente con l’ambiente che li circonda. Vediamo perché è una buona idea far giocare i piccoli con una cucina a loro dimensione.

I benefici del gioco simbolico

Con gioco simbolico (o d’imitazione o ancora di ruolo) s’intende quel tipo di attività in cui il bambino imita le situazioni che sta imparando a conoscere e gli permette di immedesimarsi nelle persone che gli stanno vicino. Questo, oltre ad essere un punto chiave per lo sviluppo della sua personalità, ci rende più semplice la comprensione delle sue emozioni e delle sue preferenze.

Il gioco simbolico è un classico dell’infanzia che non passa mai di moda. Tra le tante opzioni, le cucine giocattolo riescono particolarmente ad appassionare i bambini dai 2/3 anni fino ai 6 anni circa. Giocando con la loro cucina personale i bimbi possono preparare i propri piatti, sia per te che per le loro bambole e possono immaginarsi i diversi scenari unendo la loro fantasia all’esperienza di vita che si sono fatti fino a quel momento.

Questo tipo di gioco è ideale anche per conoscere il nome di diversi cibi, oltre che per imparare a manipolare meglio le posate e imitare i diversi movimenti che fanno gli adulti. Mentre gioca tuo figlio, sviluppa tutte queste abilità e le integra nella sua vita quotidiana.

L’uso di una cucina giocattolo è ottimo anche per parlare delle abitudini alimentari in casa. Da una parte i bimbi possono farti capire meglio le loro preferenze e spiegarti quali cibi gli piacciono e quali no. Dall’altra tu puoi usare il gioco simbolico per parlargli del cibo di qualità in modo leggero e divertente.

Una delle cose più belle di questo tipo di gioco è che migliora la socializzazione e l’affetto dei tuoi figli. Quando ti prepara da mangiare nella sua cucinetta o quando gioca a prendersi cura delle sue bambole o a curarti con la sua borsa da dottore, sta giocando esaltando l’empatia, l’affetto e la solidarietà.

Quanti anni devono avere i bambini per giocare con la cucina giocattolo?

La maggior parte delle cucine giocattolo è indirizzata a bambini sopra i 3 anni. In realtà il gioco simbolico inizia prima e anche i bimbi più piccoli possono usufruire della cucina per sviluppare la fantasia nell’imitare i grandi.

Tuttavia nei set delle cucine giocattolo ci sono parti piccole che possono essere ingerite ed è questa la ragione per cui sono consigliate a partire dai 3 anni. Quello che gli esperti consigliano è di lasciar giocare anche i più piccoli, ma sempre sotto stretta sorveglianza di un adulto.

Come scegliere la cucina giocattolo giusta per le tue esigenze

Se non sai ancora quale cucina giocattolo comprare, dovresti dare un’occhiata ai prossimi paragrafi, dove ti spiegheremo alcuni criteri importanti da tenere a mente nella scelta del miglior prodotto per le tue esigenze.

Dimensioni

Dovresti sempre prestare attenzione alle dimensioni della cucina giocattolo che ti interessa, soprattutto se non hai molto spazio dove posizionarla. Ovviamente i tuoi figli ti chiederanno sempre il modello più grande e più bello, ma devi calcolare anche lo spazio di gioco, come nel caso della cucina 2 in 1 che prevede la zona pranzo e non permette di essere appoggiata a una parete.

Considera inoltre l’altezza della cucina giocattolo. Se acquisti un modello troppo basso potrebbe essere limitato nel tempo il suo uso. Se invece il piano di gioco dovesse risultare troppo alto, i bimbi potrebbero non accedervi facilmente, limitando la loro esperienza. Ti consigliamo di considerare l’altezza, la profondità e l’altezza del piano di gioco.

Materiali

Anche il materiale della cucina giocattolo è molto importante. In commercio trovi prodotti in ​​plastica o legno. Per darti l’idea, di norma le cucine giocattolo in legno sono più robuste e un po’ più dettagliate di quelle in plastica, ma in compenso sono più costose. Quelle in legno sono anche più pesanti, quindi sono sconsigliate se si pensa di spostarle continuamente da un posto all’altro.

Design

Anche il design è un importante criterio di acquisto. In questo caso è importante che tu tenga conto dei gusti dei tuoi figli per acquistare un modello che li soddisfi e quindi si sentano a loro agio nel giocare con la cucina. Oggi la scelta non manca!

Accessori

Un altro aspetto determinante nella scelta di una cucina giocattolo è la questione degli accessori. Più accessori ha il modello che hai scelto, più cose per giocare avranno i tuoi figli e più realistica sarà l’esperienza. Tieni presente che i bambini vogliono imitare tutto ciò che fai in cucina, quindi gli accessori sono importanti.

Anche i dettagli lo sono. Ti può interessare che la cucina giocattolo abbia i comandi del fornello che emettono suoni e che il piano cottura si accenda con le luci per rendere tutto più realistico. Puoi anche volere più elettrodomestici inclusi nel design o funzionalità extra come la zona pranzo.

Di solito, più extra ci sono più aumenta il prezzo, anche se i modelli in plastica offrono spesso molti accessori che possono far divertire i bambini pur spendendo modiche cifre.

E se volessi fare una cucina giocattolo in cartone?

Se cerchi un’opzione istantanea o quasi e soprattutto economica, puoi provare a realizzare una cucina giocattolo con del semplice cartone e pochi altri materiali. Qui sotto ti lasciamo un tutorial:

6 opzioni tra cui trovare la cucina giocattolo giusta per i piccoli chef di casa
Dania

Dania

Torna su