Ti aiutiamo a trovare i colori per tessuti più adatti per i tuoi progetti creativi

Sei alla ricerca dei migliori colori per tessuti, magari per hobby, per risparmio, per lavoro o anche solo per curiosità? Sono molti i motivi che possono spingerci a colorare capi d’abbigliamento o accessori come scarpe e mascherine. Alcuni di noi si dedicano periodicamente a questa attività: in questo modo, infatti, in poco tempo e spendendo cifre minime è possibile dare nuova vita a maglie, pantaloni o giacche che hanno ormai perso la vivacità dei colori originali. L’occorrente? Soltanto ferro da stiro e lavatrice!

I colori per tessuti sono anche una bella idea per far divertire i bambini in casa in totale sicurezza. Basta scegliere tinte atossiche e improvvisamente anche la vecchia federa di un cuscino può trasformarsi in una tela magica su cui liberare l’immaginazione. Ma colorare tessuti non è solo un passatempo per bambini. Con applicatori, pennarelli, tinte glitter e vernice tridimensionale si possono personalizzare tantissimi vestiti e accessori: scarpe in tela, borse di pelle, giacche di jeans, cinture e persino custodie per smartphone. L’unico limite è la fantasia.

In questa breve ma pratica guida cercheremo di capire quanti tipi di colori per tessuti esistono, come si usano e quali conviene comprare. Naturalmente la scelta finale dipende molto dalle proprie esigenze, ma anche dal tipo di tessuto da colorare, dal proprio budget e dalle proprie inclinazioni artistiche.

I migliori colori per tessuti scelti da noi

Per realizzare questa selezione dei migliori colori per tessuti ci siamo basati sulla praticità, sul prezzo e sul metodo di utilizzo, ma soprattutto sulle opinioni di chi li ha già provati a casa. Abbiamo quindi ottenuto una lista variegata con le opzioni migliori in base a diversi utilizzi.

I migliori colori per tessuti permanenti secondo gli acquirenti

Il modo migliore di iniziare la nostra lista è sicuramente con i colori per tessuti migliori secondo gli utenti online, in base al volume di vendita, al prezzo conveniente e alla bontà delle recensioni. Per tutti questi motivi, la proposta di Nazca Colors è attualmente in vetta alla nostra classifica, e propone un set da 16 colori e uno da 24, in ogni caso con boccette da 30 ml ma senza accessori come pennelli e tavolozza.

In entrambi i casi la gamma di colori per tessuti è abbastanza ampia da soddisfare gli usi più comuni, e i recensori confermano che si tratta di colori facili da usare, piuttosto vividi e con una buona coprenza. Se usati su tessuti bianchi esprimono tutte le loro qualità, mentre su tessuti più scuri e resistenti come i jeans perdono un po’ di intensità, ma sono comunque idonei per essere utilizzati su ogni tessuto. Naturalmente si tratta di colori per tessuti permanenti, lavabili anche in lavatrice e con un’ottima longevità.

Colori per una maglietta

18,40 EUR Vedi su Amazon


I migliori colori per tessuti in grande formato

Se necessiti di più colore, o magari hai sufficiente esperienza da poter creare in autonomia le sfumature di colore che più desideri, allora ti suggeriamo questo set di Magicfly contenente 14 colori per tessuti in grandi boccette da 60 ml, dove trovano posto anche 3 pratici pennelli.

I colori inclusi non sono tantissimi, ma sono sufficienti per creare tutte le sfumature che vuoi, vista la presenza dei colori primari inclusi bianco e nero. Sono anche inclusi alcuni colori per tessuti al neon, nonché due tinte metallizzate, argento e oro. Le tante testimonianze degli acquirenti confermano la qualità dei prodotti, con colori vividi e duraturi, e puoi verificare da te la resa finale grazie alle tante foto condivise.

Colori per tessuti di grande formato

28,99 EUR Vedi su Amazon


I migliori colori per tessuti per versatilità

Hai le idee poco chiare? O forse ne hai addirittura troppe?? Se non cerchi delle tipologie specifiche di colori, allora la tua scelta dovrebbe ricadere su qualcosa di più versatile e completo, che possa accontentare qualsiasi tuo capriccio, come questo set messo insieme da Magicfly.

La nostra proposta sono dei colori con effetto rilievo, anche noti come dimensionali, ideale per i tessuti ma utilizzabile anche su altri materiali come legno e vetro. Il kit include 3 diversi pennelli e 40 boccette da 30 ml con colori di tutti i tipi, dal bianco al nero, dal verde al blu, con tinte glitterate, fluorescenti e metallizzate.

40 colori per tessuti

26,72 EUR Vedi su Amazon


I migliori colori per tessuti a pennarello

Questo set di colori per tessuti, prodotto da Create Crafts, contiene ben 20 pennarelli a doppia punta di diverso colore. Le punte sono da 3,6 mm e 2,3 mm, e permettono di ottenere risultati ottimi e con tinte molto intense, come puoi constatare anche tu dalle decine di testimonianze fotografiche condivise dagli acquirenti online.

I colori sono indelebili, e resistono molto bene a lavaggi fino a 40 °C. Vanno bene un po’ su ogni tipo di tessuto e colore, ma danno il meglio su tessuti di colore bianco, incluse scarpe, tovaglie e presine da cucina. Il prezzo è davvero molto conveniente, e l’unico difetto (del tutto comprensibile) è l’assenza del colore bianco.

Pennarelli per tessuti

9,99 EUR Vedi su Amazon


I migliori colori per tessuti da sfoggiare sotto luci UV

I colori per tessuti UV sono tinte apparentemente tradizionali, ma con in più la capacità di brillare sotto le cosiddette luci UV, anche note come luci nere o luci di Wood. Si tratta di un particolare tipo di illuminazione appena visibile all’occhio umano, al quale appare di uno strano bianco misto al viola (in base alla frequenza della luce emessa), che vengono ad esempio impiegate in concerti, discoteche e pub.

Questo set di 5 pennarelli UV per tessuti, prodotto da Farbwerk, comprende i colori blu, verde, magenta, arancione e giallo, e sembra siano di ottima qualità. Hanno un tratto da 1-4 mm e possono essere usati un po’ su tutti i tessuti. Sono inoltre lavabili in lavatrice fino a 40 °C, mantenendo il colore intatto. Numerosi acquirenti ne testimoniano l’efficacia, ma è bene ricordare che si tratta di colori che brillano solo sotto luci UV, e non sono fosforescenti.

Colori per tessuti fosforescenti

24,11 EUR Vedi su Amazon


I migliori colori dimensionali per tessuti

Se cerchi i migliori colori per tessuti di tipo dimensionale, allora questo set di colori fa al caso tuo. Si tratta di colori per tessuti che, una volta applicati e lasciati asciugare secondo la corretta procedura, donano un certo effetto in rilievo. Sono inoltre colori permanenti e quindi molto resistenti ai lavaggi.

Si usano facilmente su tela, jeans, giacche, magliette in cotone, felpe e altri tessuti resistenti, ma non solo: si possono usare anche su tanti altri materiali come vetro, legno e ceramica. Sono quindi colori duraturi e senz’altro molto versatili, venduti a un prezzo tutto sommato onesto. Il kit include 6 boccette da 37 ml per i colori bianco, nero, blu, verde, giallo e rosso, ma sono disponibili altri set con colori diversi, anche con effetto metallizzato.

Colori per tessuti dimensionali

19,48 EUR Vedi su Amazon


Il modo migliore per colorare un vecchio capo d’abbigliamento

Hai bisogno di ravvivare il colore di un vecchio capo sbiadito? Oppure, meglio ancora, vorresti dare nuova vita a un capo che ormai non usi più, donandogli un nuovo colore? In entrambi i casi posso proporti il colorante per tessuti Coloreria, un prodotto che nel corso degli anni ha saputo guadagnarsi la fiducia di milioni di acquirenti.

La qualità del prodotto non è in discussione, e seguendo le pratiche istruzioni fornite in confezione (o uno dei tanti video tutorial in rete) è possibile donare a un vecchio vestito un colore più vivo o completamente nuovo. Il risultato finale sarà omogeneo e impeccabile, come confermano le recensioni online. Il giallo che vedi qui sotto è attualmente il più venduto, ma potrai scegliere tra una miriade di colorazioni.

Colore per ravvivare tessuti

6,99 EUR Vedi su Amazon


Come scegliere i migliori colori per tessuti per le tue esigenze

I colori per tessuti disponibili online sono così numerosi che, prima di mettere i prodotti nel carrello, è meglio porsi alcune domande specifiche. Così facendo si avranno da subito le idee più chiare sul tipo di prodotto da cercare. Ecco alcuni dei criteri che abbiamo usato per preparare la selezione dei migliori colori per tessuti.

Composizione

Ci sono colori per tessuti acrilici e a base d’acqua. I primi offrono migliori risultati permanenti mentre con i secondi è più facile correggere eventuali errori. Entrambi si adattano bene a tutti i tipi di tessuto.

Tipo di applicazione

I colori per tessuti, come abbiamo visto, possono essere a pennello, pennarelli o spray. In realtà esiste anche l’aerografo, che però implica la spesa iniziale alta per acquistare il dispositivo. La scelta dipenderà dal fatto che tu voglia dipingere una vasta area o concentrarti sui dettagli.
Qualità. Sarà caratterizzato dalla capacità della vernice del tessuto di resistere al lavaggio a mano o in lavatrice.

Quantità di colori ed effetti

Il nostro consiglio è quello di acquistare confezioni che comprendano almeno una mezza dozzina di colori diversi. Potrai così realizzare miscele che danno origine a diverse sfumature.

Per quello che riguarda gli effetti, puoi trovare colori per tessuti fosforescenti, neon, olografici… Esistono molti prodotti capaci di creare effetti davvero suggestivi e interessanti. Ovviamente tutto dipende dal risultato che vuoi ottenere a dalla tua abilità nel creare i diversi effetti.

Compatibilità

Non tutti i colori per tessuti sono adatti ad ogni materiale. Ad esempio, a volte per tingere tessuti sintetici non si usano gli stessi prodotti che si applicano sul cotone. È quindi importante leggere l’etichetta dei capi prima dell’acquisto delle tinte.

Prima di tingere qualcosa di diverso da una maglietta, come delle sneakers, individua tutti i materiali presenti, anche cuoio o plastica, e scegliamo dei prodotti adatti.

Utilizzatore: chi userà i colori per tessuti?

Tutti i colori per tessuti sono facili e sicuri, ma non tutti sono adatti anche ai più piccoli. Se l’intenzione è quella di usare le tinte insieme a dei bambini meglio optare per soluzioni atossiche in forma di pennarello: asciugano in fretta e non macchiano la pelle.

Cosa sono i colori per tessuti e come funzionano?

I colori per tessuti sono dei metodi di colorazione che si possono utilizzare in casa senza particolari doti o capacità tecniche. Sono facili da usare e si possono usare con diversi scopi. Per esempio, si può tingere un intero capo in lavatrice per coprire un colore che non ci piace più o acquistato per errore. Oppure si possono ravvivare capi datati e scoloriti per usarli ancora per qualche stagione.

I più originali, che non si accontentano di un capo qualsiasi, preferiscono decorarlo e personalizzarlo rendendolo così unico nel suo genere. C’è poi chi usa i colori per tessuti per creare dei veri capolavori di artigianato, per lavoro o per hobby.

Quanti tipi di colori per tessuti esistono?

A seconda delle proprie esigenze o capacità artistiche è possibile scegliere tra diversi tipi di colori per tessuti. Se si ha praticità e voglia di creare qualcosa di davvero artistico si può optare per i formati da usare sul tessuto asciutto, come gli stick e i pennarelli. Se si vuole tingere l’intero capo meglio le soluzioni da usare in acqua (con pennelli).

Ecco le principali opzioni:

  • Colori per tessuti a pennelli – Sono l’opzione più comune e servirebbero almeno due tipi di pennello per ottenere diversi risultati. Con i pennelli a punta tonda puoi distribuire la quantità di colore maggiore sul tessuto ed è il modo migliore per ottenere un aspetto uniforme. Se vuoi aggiungere dettagli al disegno, usa un pennello fine a punta tonda. Il pennello a punta piatta viene utilizzato principalmente per realizzare impasti per la pittura su tessuto, ma viene utilizzato anche per generare effetti di ombreggiatura, per evidenziare o per fare lettere.
  • Pennarelli per tessuti – Se i pennelli non fanno per te, puoi usare i pennarelli, molto semplici e adatti anche ai principianti. Se vuoi che il loro effetto duri, dovrai optare per pennarelli permanenti. Se vuoi un effetto temporaneo, usa quelli lavabili. Ti consigliamo di utilizzare i pennarelli anche per dare più forza ai dettagli del tuo disegno, poiché sono dotati di diversi tipi di punte e forniscono effetti diversi. Ad esempio, puoi usare metallico, neon, satinato, tra gli altri. Tieni presente che questi stessi effetti possono essere prodotti con colori per tessuti con pennelli a punta fine.
  • Spray per tessuti – Ami l’arte astratta senza così tanti dettagli, ma con molto flow? Un buon strumento per dipingere su tessuti è lo spray. Il vantaggio principale e la differenza con gli altri prodotti è che puoi creare design incredibili in breve tempo. Ad esempio, se ti piacciono le linee e le figure geometriche, puoi mettere del nastro adesivo per creare spazi bianchi. Questo sì, è meno semplice di quello che sembra!

Come lavare il tessuto dopo averlo dipinto?

Preferibilmente a mano e con acqua fredda. Non usare mai acqua oltre i 30º C o centrifughe intense se si opta per la lavatrice. Infatti, in questo caso, scegli sempre programmi per capi delicati. Non utilizzare ammorbidenti o detersivi abrasivi se vuoi mantenere intatta i colori per tessuti il ​​più a lungo possibile.

Alcuni consigli per usare i colori per tessuti

Se hai già acquistato i migliori colori per tessuti per il tuo progetto, ti potrebbero servire i consigli qui sotto, che sono basilari, ma a cui spesso non si pensa e per questo abbiamo pensato di elencarteli:

  1. Il tessuto o l’indumento che devi dipingere deve essere pulito e non deve avere alcun ammorbidente in modo che la vernice impregni adeguatamente le fibre.
  2. Devi sempre rispettare i tempi di asciugatura. Di solito è consigliabile lasciare asciugare il colore sui tessuti per circa 24 ore.
  3. Non lesinare sulle quantità, il tessuto di solito assorbe molta vernice.
  4. Non utilizzare le semplici tempere per dipingere, in quanto è un tipo di vernice lavabile che non permetterà al tuo disegno di durare.
  5. Per fare scritte sui tessuti, ti consigliamo di abbondare con i colori per ottenere un effetto uniforme e non lasciare macchie.
  6. Non importa quale sia il tipo di capo o la taglia del tessuto, devi sempre posizionarlo sempre su una superficie piana. In questo modo eviti le rughe e ottieni una finitura migliore.
  7. Se commetti un errore, puoi rimediare mescolando un po’ d’acqua con alcol denaturato prima che la vernice del tessuto si sia asciugata. Se non riesci a risolvere, usa un accessorio per coprirlo.

Perché comprare colori per tessuti?

Acquistare colori per tessuti e usarli per creare i disegni sui tuoi capi ti darà tutti questi vantaggi:

  • Godrai di design unici nei tuoi capi. Non correrai il rischio di trovare qualcuno come te con la tua stessa maglietta per strada, per esempio.
  • Avrai designi molto resistenti. Esistono colori per tessuti impermeabili, resistenti alla luce e al lavaggio in lavatrice, ecc. Rimarranno in perfette condizioni per molto tempo.
  • Diventerà un piacevole passatempo. Creare disegni con pittura artigianale su tessuto è un hobby salutare e molto divertente che ti permetterà anche di trascorrere più tempo con i tuoi bambini.
  • Darai una seconda possibilità a molti vecchi vestiti. A volte non devi buttare via quelle magliette vecchio stile. Hai solo bisogno di dargli una nuova aria con la vernice in modo da avere voglia di indossarli di nuovo.

Curiosità

In natura esistono tantissimi modi per tingere i tessuti, e gli esseri umani li usano da sempre. Foglie, corteccia, alghe, fiori e persino insetti possono essere un’ottima fonte per creare una tintura naturale. Le prime tracce di tintura dei tessuti da parte dell’uomo risalgono addirittura al neolitico.

Gli antichi egizi erano abili nel tingere il lino: per farlo usavano zafferano, curcuma e hennè, ottenendo così calde tonalità di rossi e gialli. I Fenici sfruttavano un particolare mollusco della famiglia “murex” per avere il color porpora. Nell’antica Roma, invece, ogni tintore era specializzato in un solo colore: giallo, viola o porpora.

In Italia il mestiere di tingere tessuti e filati diventa una vera arte a partire dal Medioevo, quando esce dall’ambito domestico e viene ufficialmente organizzato all’interno delle corporazioni.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questa nostra guida ai colori per tessuti. Come abbiamo visto, esistono moltissime opzioni a seconda dei risultati che vuoi ottenere. Speriamo di averti aiutato a fare una scelta e a trovare la migliore opzione per le tue esigenze. Se dovessi avere ancora dubbi o domande sui colori per tessuti, puoi lasciarci un commento qui sotto e noi ti risponderemo il prima possibile. Se ti interessano altri prodotti creativi, prova a dare un’occhiata al nostro articolo sulla penna 3D che farà sbizzarrire la tua fantasia con creazioni tridimensionali!

Ti aiutiamo a trovare i colori per tessuti più adatti per i tuoi progetti creativi
Annalisa

Annalisa

Scrittrice, traduttrice e ciclista urbana. Vive a Roma, dove si dedica a gestire due librerie davvero speciali.

Torna su