Cibo per cani anziani: trova il più adatto per il tuo amico a quattro zampe

Un cane anziano con il cibo

L’alimentazione dei cani, di solito, cambia a seconda della loro età e delle esigenze che hanno. Nello specifico, il cibo per cani anziani dovrebbe essere 1) ridotto in grassi e zuccheri 2) ricco di proteine ​​3) abbondante in vitamine che rallentino l’invecchiamento del nostro amico e lo aiutino a vivere anni più sani e felici. Se il tuo cane non è più tanto giovane e vuoi aiutarlo con un’alimentazione sana, leggi la nostra guida. Ti aiuteremo a trovare il cibo per cani anziani più adatto per le tue e le sue esigenze.

Il miglior cibo per cani anziani: i nostri prodotti preferiti

Iniziamo la nostra guida proponendoti alcune opzioni di cibo per cani anziani che abbiamo accuratamente selezionato. In parte sono prodotti testati dai nostri stessi amici a quattro zampe, altri sono invece risultati i migliori secondo le differenti esperienze di altri utenti.

Il miglior cibo per cani anziani in buona salute generale

Se il tuo cane anziano è in buona salute, non in sovrappeso o sottopeso e non ha problemi di digestione, una formula equilibrata dovrebbe andar bene. Ricorda che solo perché è in salute, non vuol dire che dovresti comprare cibo spazzatura ricco di conservanti, coloranti e additivi simili.

Tra le tantissime opzioni disponibili abbiamo scelto il Lily’s Kitchen Adult 8+ Senior, un cibo secco creato appositamente per cani anziani la cui parte proteica è composta da trota, salmone e tacchino. Non contiene glutine né additivi come conservanti e riempitivi, mentre nella sua formula integra moltissimi nutrienti per la cura delle articolazioni. Viene considerato un cibo naturale e molto gradito dai cani di ogni razza e taglia.


Il miglior cibo per cani anziani con problemi di peso e/o diabete

Il diabete, o anche solo avere molti chili di troppo mette a dura prova il cuore di un cane anziano, per non parlare delle sue articolazioni. Tendenzialmente serve quindi un cibo con un basso apporto calorico e di carboidrati, ma sempre ricco di proteine.

Il cibo per cani anziani che abbiamo selezionato è il Bosch HPC Light, che ha una ricetta che non contiene zucchero né glutine e che ha un contenuto energetico piuttosto basso (solo il 6% di grassi). Benché non sia un prodotto specifico per cani anziani, ha un moderato apporto di proteine, ma soprattutto ha l’estratto di cozze per rafforzare ossa, cartilagine e articolazioni.


Il miglior cibo per cani anziani con problemi renali

Se i reni del tuo cane non funzionano a pieno regime, dovresti optare per alimenti con livelli ridotti di fosforo. Il cibo umido tende ad averne un po’ meno rispetto alle crocchette secche, ma devi sempre scegliere un prodotto di prima qualità e completo.

Tra i tanti disponibili, abbiamo selezionato le scatolette Dehner Fine Nature, che hanno una percentuale relativamente alta di carne (60%) combinata con verdure diverse e minerali, olio di lino e farina di alghe marine. Non contengono cereali, zuccheri, aromi ecc. e nemmeno sottoprodotti. È ideale anche come cibo per cani anziani senza denti. Il prezzo può diventare proibitivo per chi ha cani grandi, mentre per i piccoli il rapporto qualità-prezzo non è male.

Se invece preferisci optare per il secco, allora ti consigliamo il Kidney Care di Hill’s Pet Nutrition. Non lo conosciamo benissimo, ma dalle recensioni sembra essere uno dei più consigliati dai veterinari in caso di problemi renali, con ottimi risultati.


Il miglior cibo per cani anziani con malattie endocrine e del sistema immunitario

Diabete a parte, rientrano in questa categoria i problemi alla tiroide, il morbo di Cushing e il morbo di Addison (problemi surrenali). Il cibo per cani anziani ideale in questo caso deve avere una formula che contenga meno fibre e carboidrati, e un moderato o alto apporto di proteine. Evita il più possibile i cereali.

Di cibi per cani anziani senza cereali se ne trovano diversi e noi abbiamo scelto, dopo una lunga ricerca, le crocchette Edgard & Cooper. Si tratta di una ricetta grain free ricca di pollo fresco, contenente anche patata dolce e frutta come carboidrati, poi fibre, vitamine A, B6, C, E, K, antiossidanti, beta-carotene e potassio.


Il miglior cibo per cani anziani con problemi digestivi

I cani anziani hanno spesso un sistema digestivo “instabile”. Da una parte perché la mancanza di movimento può causare stitichezza. Dall’altra l’apparato digerente che invecchia può causare uno scarso assorbimento dei nutrienti, più “gas”, intolleranze, ecc. Esistono svariate formulazioni, la maggior parte non specifiche per gli anziani, ma ugualmente valide a tutte le età.

Tra i prodotti più apprezzati e consigliati abbiamo scelto Advance Sensitive, che oltre a essere monoproteico (salmone), ha ingredienti di facile digeribilità e inulina per favorire il processo digestivo. Contiene anche zinco, omega-3 e biotina per migliorare la salute del manto e della pelle del cane.


Cibo per cani anziani: tutto ciò che devi sapere al riguardo

Una volta mostrati i prodotti migliori, vogliamo darti alcune informazioni su alcuni aspetti che dovresti tenere in considerazione prima, durante e dopo la scelta del cibo per cani anziani.

Quando si può definire “anziano” un cane?

Prima di tutto, quando parliamo di cani anziani dobbiamo sapere cosa intendiamo. Non c’è un’età fissa per considerare i nostri amici “vecchi”. In linea generale, si considera un cane anziano (o senior) quando ha più di 8 anni. I cani grandi sono “precoci” nel processo di invecchiamento, mentre i piccoli si possono iniziare a considerare anziani a partire dai 10 anni.

Non è una scienza esatta, perché oltre alla razza e alla taglia, anche fattori come la genetica, l’ambiente e il tipo di alimentazione che ha avuto l’animale determinano un’accelerazione o un ritardo nel processo di invecchiamento.

Come deve essere un buon cibo per cani anziani?

Non devi scegliere un prodotto qualunque, il cibo per il tuo cane anziano deve essere di alta qualità. Inoltre e devi essere severo nella pianificazione alimentare del tuo amico poiché sarà fondamentale per aumentare la sua aspettativa di vita. Obesità, diabete e problemi cardiaci possono essere prevenuti avendo un po’ di disciplina.

Parleremo più avanti della scelta specifica del cibo per il tuo cane anziano, ma in generale ogni tipo di alimentazione deve avere 4 caratteristiche.

  1. Deve contenere una quantità maggiore di proteine

I cani più anziani possono perdere le proprie proteine ​​attraverso le urine. Inoltre, la loro capacità di sfruttare i nutrienti è inferiore, quindi è della massima importanza offrire cibo che contengano livelli sufficienti di proteine e che queste siano facilmente digeribili.

  1. Dovrebbe contenere meno carboidrati

I nostri amici non più giovanissimi hanno una minor capacità di bruciare gli eccessi e hanno un minor dispendio energetico. Per questo un’alimentazione equilibrata a partire dagli 8 anni dovrebbe contenere un basso apporto calorico (circa il 20% in meno rispetto al cano adulto) e di carboidrati.

  1. Deve avere un buon apporto di grassi “buoni”

I grassi sono un tipo di nutriente essenziale in tutte le fasi della vita. Nello specifico, i grassi insaturi sono particolarmente importanti negli animali più anziani, poiché proteggono il loro cervello dal declino legato all’età. È però altresì importante che i grassi non siano abbondanti, poiché ai cani anziani diminuiscono le secrezioni pancreatiche e biliari.

  1. Altri importanti nutrienti

Vitamine, minerali e omega 3. Questi sono alcuni dei nutrienti che dovrebbero essere contenuti in un buon cibo per cani anziani. Mentre i primi due sono quasi sempre inclusi, gli omega 3 potrebbero mancare e quindi, nel caso, puoi decidere di integrare l’olio di salmone per cani, che aiuterà il tuo amico a mantenersi più in forma sotto più aspetti. Tieni presente anche prebiotici e probiotici, che tra le altre cose aiutano a migliorare il suo sistema immunitario, a mantenere una condizione corporea ottimale e a bilanciare il suo umore.

Quali tipi di proteine posso dare al mio cane anziano?

Le proteine si differenziano per il loro apporto aminoacidico e le migliori per il tuo cane sono quelle di origine animale. Anche quelle vegetali contengono aminoacidi, ma carne e uova hanno tutti gli aminoacidi in concentrazioni adeguate, mentre le fonti vegetariane devono essere combinate per fornire l’intero spettro di questi aminoacidi. Generalmente si consigliano due tipi di qualità di proteine ai cani di tutte le età.

Fonti proteiche di alta qualità

  • Le uova sono un’ottima fonte di proteine ​​e contengono tutti gli aminoacidi essenziali di cui il tuo cane ha bisogno. Inoltre sono molto facili da digerire.
  • Il pesce è una fonte importante di proteine, è ricco di Omega 3 (che ha molti benefici per i cani con la pelle secca) e dovrebbe essere sempre incluso nel cibo per cani anziani. Tuttavia, poiché può anche contenere alti livelli di tossine, si consiglia di variare le fonti proteiche di tanto in tanto.
  • La carne è una delle principali fonti di proteine ​​per i cani e il loro apparato digerente è progettato per digerirla facilmente. Tra le carni più utilizzate nei cibi per cani troviamo manzo, pollo, tacchino, anatra, agnello e cervo.
  • Il formaggio è un’altra importante fonte di proteine, ma contenendo anche una grande quantità di grassi il tuo cane dovrebbe consumarne solo piccole porzioni e non come una leccornia quotidiana. Fai inoltre attenzione, perché alcuni cani sono intolleranti al lattosio.

Fonti proteiche di media qualità

  • Le farine di carne, tra cui la più utilizzata è quella di pollo, vengono prodotte con pelle e ossa di animali e, in linea di principio, sono una buona fonte di proteine ​​concentrate. Il problema è che la farina subisce un processo di cottura ad alta temperatura che può degradare le proteine. Tuttavia, di solito i cibi che le contengono hanno anche tutti gli amminoacidi necessari, ma risultano un po’ più difficili da digerire rispetto alle fonti di alta qualità sopra menzionate.
  • I sottoprodotti sono proteine animali macinate, che non comprendono la carne di alta qualità. In essi ci sono frattaglie, ossa e viscere o uova non sviluppate. È molto difficile conoscere il vero valore nutriente dei sottoprodotti, poiché può variare notevolmente, quindi è meglio non fare affidamento su questi come fonte primaria di proteine ​​per il tuo cane, per evitare una possibile malnutrizione.
  • La soia è un legume ad alto valore biologico e contiene tutti gli aminoacidi necessari, ma il tuo cane non li assimila bene come quelli della carne. Non è la peggior fonte di proteine ​​possibile, ma se un produttore la usa come uno degli ingredienti principali, significa che sta usando ingredienti economici e il loro mangime non sarà di ottima qualità. Lo stesso accade con altri legumi, come lenticchie e ceci. Possono esserci nel cibo del tuo cane, ma non dovrebbero essere elencati come ingredienti principali.
  • Le fonti di proteine vegetali più comunemente utilizzate nel cibo per cani sono patate, piselli e cereali come riso, avena, quinoa, orzo e semi di lino. Questi sono ingredienti sani per i cani e quasi tutti i mangimi ne contengono uno tra i primi 6 ingredienti. Finché non è l’ingrediente principale, è benefico, in quanto integra le proteine ​​della carne, aumentando il valore biologico del mangime.

Cibo per cani anziani umido o secco?

Tutti noi ci siamo chiesti almeno una volta se il nostro cane debba mangiare cibo secco o umido. In realtà, in tutte le fasce di età sono utili e consigliate entrambe le tipologie. Nei limiti del possibile quindi dovresti combinare le due varianti perché:

  • Il cibo per cani anziani secco contiene solitamente più proteine e può aiutare a rinforzare i denti che tendono a indebolirsi molto con il passare degli anni.
  • Il cibo per cani anziani umido ha molta acqua e aiuta i nostri amici a mantenersi più idratati. È inoltre l’ideale per i cani che hanno già dei problemi ai denti e non riescono a masticare correttamente.

Nel caso in cui il tuo cane anziano abbia un problema serio ai denti e si possa nutrire solo con cibo umido, ti consigliamo di non farti tentare da prodotti che sono sì poco costosi, ma anche scadenti. Questo perché correresti il rischio di entrare in squilibri e carenze nutrizionali. Cerca sempre formule che includano più nutrienti possibili e usa integratori specifici nel caso in cui fosse necessario.

Qual è il miglior cibo per cani anziani che soffrono di artrite e/o problemi articolari?

Come hai potuto vedere, nella lista di prodotti consigliati non abbiamo inserito questa tipologia di problema. Questo perché proteine a parte, le sostanze che possono aiutare a migliorare la salute delle articolazioni generalmente si degradano nel processo di produzione del cibo. Se il tuo cane ha questo problema, dovresti considerare un’alimentazione che non lo appesantisca, a cui aggiungere integratori appositi.

L’alternativa è, nel caso in cui ti sia possibile farlo, l’alimentazione casalinga con alimenti crudi, in modo da assicurarsi il massimo dei nutrienti di cui ha bisogno.

Posso fare il cibo per cani anziani in casa?

Certamente! Online si possono trovare moltissime ricette, spesso anche più sane del cibo processato industrialmente. Tuttavia ciò che non è facile è trovare il giusto equilibrio di nutrienti necessari per un cane anziano. Oltre a proteine di alta qualità, servono fibre, vitamine, minerali e altro. Qui sotto puoi trovare delle indicazioni di massima su ciò che deve contenere tutto il cibo per cani anziani, compreso quello fatto in casa:

Il mio cane anziano non vuole mangiare, che faccio?

Hai un cane anziano inappetente che mangia poco o niente? Puoi provare a motivarlo nei seguenti modi:

  • usa giocattoli interattivi per fargli ottenere il cibo;
  • usa cibi equilibrati che siano molto appetibili:
  • aggiungi al cibo brodo di pollo fatto in casa;
  • condisci il cibo con un po’ di olio di oliva extravergine;
  • distribuisci la quantità giornaliera consigliata in più dosi nell’arco della giornata.

Se la sua mancanza di appetito si prolunga, è consigliabile visitare il veterinario per escludere un problema di salute (come problemi orali, malattie renali o altro).

Criteri specifici per la scelta del cibo per cani anziani ideale

Arriviamo alle specifiche che dovresti seguire per scegliere il cibo per cani anziani ideale per il tuo amico a quattro zampe. Qui sotto trovi alcuni criteri che sapranno indirizzarti verso l’opzione più giusta per te.

Composizione generale

Per quanto come abbiamo visto le esigenze cambiano da cane a cane, per raggiungere l’equilibrio nutrizionale per i cani anziani la composizione del cibo ideale dovrebbe:

  • Contenere carboidrati complessi a basso indice glicemico, come cereali integrali e verdure;
  • Avere una percentuale superiore alla media di proteine ​​facilmente digeribili, come carne magra, interiora e uova;
  • Contenere una moderata quantità di grassi sani (intorno al 10-15%);
  • Includere vitamine e minerali aggiunti, tra cui zinco, rame, selenio e vitamine A, D, E e K, oltre a B1, 2, 3, 5, 6 e 12. Anche folati e biotina.

Cerca alimenti di alta qualità privi di additivi artificiali, conservanti e sostanze chimiche e che contengano ingredienti di qualità umana/biologica. A parte queste caratteristiche generali, la scelta del cibo per anziani deve basarsi sugli eventuali problemi di salute.

Salute

Come abbiamo visto, lo stato di salute del tuo cane non più giovane è essenziale per la scelta del suo cibo. Se il tuo amico non ha particolare problemi, avrai più scelta, ma ricorda comunque di tener presente la composizione generale spiegata qui sopra. Se invece dovesse avere una qualsiasi patologia, segui le indicazioni del tuo veterinario e i consigli che ti abbiamo dato per trovare l’opzione più giusta.

Taglia

La taglia del tuo amico incide sia sulle dimensioni delle crocchette che sulle loro quantità per razione. Alcuni cibi per cani anziani sono adatti a qualsiasi dimensione o razza, mentre altri hanno un formato indicato più per i cani grandi, di taglia media o piccola. Per avere la sicurezza che ciò che scegli vada bene per il tuo amico, leggi le indicazioni e, ancora meglio, le recensioni rilasciate da chi ha un cane come il tuo.

Tipologia

Abbiamo già parlato di cibo secco o umido, ma ribadiamo il concetto: quando ti è possibile, usali entrambi. Se il tuo amico a quattro zampe è forte e in salute, non esitare a dargli del cibo per cani anziani secco, molto buono per i suoi denti e ricco di proteine. Ad esso integra ogni tanto un po’ di cibo umido, che lo aiuterà a rimanere idratato e soddisferà particolarmente il suo palato.

Se il tuo cane dovesse invece avere problemi a masticare per qualsiasi motivo, il cibo in stile patè o gelatina sarà un ottimo alleato, ma assicurati che sia sempre completo nutrizionalmente parlando.

Cibo per cani anziani: trova il più adatto per il tuo amico a quattro zampe
Melissa

Melissa

Da anni mi occupo di scrivere articoli che possano essere utili per chi legge, o almeno ci provo! Io stessa trovo sempre molte informazioni sul web e mi piace l'idea di poter contraccambiare aiutando i meno esperti. Sono una persone curiosa e mi piace scrivere su qualsiasi cosa, in particolare su nutrizione, animali e viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su