Bambole Reborn: acquista le migliori bambole che sembrano vere

Una bambola Reborn che sembra vera

Avrai sicuramente sentito parlare delle bambole reborn e vuoi scoprire perché hanno tanto successo. Non ti nego che è un fenomeno che mi incuriosisce particolarmente, per questo ho deciso di fare qualche ricerca e creare questo articolo.

Quante ore hai passato durante la tua infanzia a giocare con le bambole? Io ricordo interi pomeriggi dedicati alla cura di questo intramontabile giocattolo, fra storie fantasiose, vestitini da cambiare e biberon da preparare. Non conoscevo però le bambole reborn, le bambole incredibilmente realistiche che hanno invaso il mercato già da diversi anni. Sono talmente belle che è facile scambiarle per un neonato vero e proprio, ma il loro essere speciale non si limita solo a questo. Scopriamo insieme cosa le contraddistingue in questo articolo.

Le migliori bambole reborn scelte da noi

Non è facile trovare la bambola reborn più adatta alle proprie esigenze fra tanti modelli proposti. Abbiamo scelto le migliori e più amate nelle opinioni degli acquirenti per fornirti un’idea dell’unicità di queste bambole.

La bambola reborn più amata: Arias

Questa bambola proposta da Arias fa parte di una collezioni di bambole reborn tra le più amate in assoluto. Misura 45 cm ed è in plastica con il corpo in tessuto imbottito. Dotata di ciuccio, scarpine, cappellino e copertina coordinata al colore degli occhi, porta con sé anche un certificato di autenticità. Gli utenti ne hanno apprezzato i particolari e la fattura che ricordano un neonato vero e proprio.


La bambola reborn con il miglior rapporto qualità/prezzo: MARÍA JESÚS

MARÍA JESÚS è una bambola reborn in vinile siliconato e molto realistica: presenta anche i tipici rossori e le delicate pieghe dei neonati veri. Misura 50 cm per un peso totale di due chili, è dotata di copertina, pannolino, ciuccio, biberon e certificato di autenticità. Profuma inoltre leggermente di vaniglia. La morbidezza e la mobilità di questa bambola sono fra i tratti più apprezzati dagli acquirenti.


La migliore bambole reborn appena nata: ANTONIO JUAN

Antonio Juan è una bambola reborn di circa 40 cm di lunghezza, completamente realizzata in vinile e anatomicamente molto realistica e unica grazie alla lavorazione artigianale. Include un set di vestitini, una copertina e le scarpine. La testa si regge da sola mentre le articolazioni sono mobili e il corpo risulta morbido al tatto. I dettagli ben rifiniti di questa bambola sono molto amati sia dai bambini che dai genitori che l’hanno regalata.


La bambola reborn più completa: Llorens 18008

Llorens 18008 è una bambola reborn di 42 cm composta da vinile al 90% e plastica. Pesa 1,7 chili e riproduce in modo realistico le caratteristiche dei neonati, incluse le piccole grinze sul corpo e le impronte digitali su mani e piedi. Include una copertina e un certificato di autenticità. Gli acquirenti ne amano i particolari realistici che ricordano i bambini veri e propri, come il nasino sgocciolante e gli occhi umidi.


Cosa sono le bambole reborn?

Le bambole reborn, termine traducibile come “nate due volte”, sono bambole che sembrano vere e sono arrivate nel nostro paese nei primi anni 2000 ma se ne hanno tracce fin da molti anni prima specialmente in ambiti terapeutici.

Nate da un hobby divenuto in seguito una vera e propria forma d’arte, queste magnifiche bambole si diffusero allo scopo di dare nuova vita a vecchie bambole inutilizzabili, lavorandole e ristrutturandole al punto di dare loro un aspetto totalmente nuovo (la cosiddetta tecnica “reborning”), il più simile possibile alle fattezze di un bambino vero e proprio.

In sostanza, la vecchia bambola, solitamente in vinile, silicone o plastica, viene lavorata al fine di eliminare i tratti somatici  già presenti per poi essere ricostruita con vari strati di materiale e di pittura. Un vero e proprio capolavoro di arte e tecnica. Oggi, grazie al successo di questo prodotto e alla fabbricazione industriale, non si utilizza più solamente questo classico metodo artigianale ma le bambole di questo tipo vengono create spesso partendo da kit composti da testa e arti, comunque unici e personalizzati spesso da artisti noti.

A cosa servono le bambole reborn?

L’utilizzo delle bambole reborn è decisamente sorprendente rispetto alle finalità di altre tipologie di bambole. Se è vero che le più semplici e meno costose possono fare la gioia di qualsiasi bambino che abbia voglia di prendersi cura di un bebè imitando i genitori, in realtà queste bambole si prestano a utilizzi addirittura terapeutici.

Per utilizzo terapeutico si intende un vasto numero di problematiche che possono essere alleviate da una bambola di questo tipo che simula in maniera iperrealistica un neonato in carne e ossa. Ad esempio, le bambole reborn vengono usate per consentire alle madri che hanno perso un bambino di affrontare e rielaborare la loro perdita. Nelle persone più anziane affette da Alzheimer o da demenza senile o in generale da disturbi cognitivi, le reborn stimolano la creazione di un legame affettivo e riducono lo stress. In seguito a un’interruzione spontanea della gravidanza, inoltre, le bambole reborn aiutano le madri a superare il lutto.

Sono inoltre oggetto di collezionismo e vengono utilizzate anche nel cinema o negli spettacoli in generale, quando l’interpretazione del ruolo di un neonato risulta difficile o pericolosa.

Quanti tipi di bambole reborn esistono?

Troverai in vendita varie tipologie di bambole reborn. Ciò che le contraddistingue è sostanzialmente la precisione e i dettagli della tecnica di lavorazione che riproduce il più fedelmente possibile un vero e proprio neonato. Più queste caratteristiche sono approfondite e particolareggiate, maggiore sarà il prezzo.

  • Bambole reborn economiche: le troverai facilmente a un prezzo inferiore ai 50 euro e otterrai prodotti comunque molto carini e particolari ma con meno dettagli e accessori. Probabilmente non saranno bambole reborn originali, ma non vuol dire che la qualità sia bassa!
  • Bambole reborn a prezzo medio: al di sotto dei 200 euro troverai modelli prodotti in serie ricchi di dettagli e sempre molto particolari.
  • Bambole reborn per collezionisti: superano solitamente i 300 euro e possono arrivare anche a oltre 600 euro per un vero e proprio oggetto d’arte rifinito in ogni suo particolare e assolutamente unico.

L’aspetto terapeutico delle bambole reborn

Come abbiamo detto, le bambole reborn vengono impiegate anche a scopo terapeutico principalmente nel trattamento dei pazienti anziani affetti da Alzheimer e altre forme di demenza.

Partendo dalla teoria dell’attaccamento formulata da uno psicologo negli anni ‘60, si è compreso che il desiderio di contatto reciproco fra bambino e genitore si evolve in una sorta di attaccamento volto alla cura dell’altro. Nel caso dei malati affetti da questa patologia, la bambola così simile a un vero bambino consente di ricreare una relazione naturale ed emotiva nel paziente. Questo porta alla riduzione dello stress fino al risveglio di ricordi piacevoli nell’anziano al punto di consentirgli di interfacciarsi di nuovo col mondo esterno.

Ecco perché molti istituti ne acquistano almeno una da poter utilizzare con i propri pazienti.

Cos’è importante sapere sulla scelta delle bambole reborn

Al momento di scegliere una delle bambole reborn che più ti colpiscono, dovresti valutare alcuni fattori che ti consentiranno di effettuare una buona scelta. Eccoli elencati per fare un po’ di chiarezza.

Materiale

Le bambole reborn possono essere composte da diversi materiali. Il vinile è quello più realistico che offre una somiglianza notevole con le caratteristiche della pelle umana, ma è decisamente il più costoso. Più a buon mercato ma altrettanto realistico è il silicone, anche se non consente di ottenere la stessa profondità di dettagli della bambola. Vanno citati anche materiali meno costosi come il tessuto o la plastica, decisamente più economici che però non offrono gli stessi particolari estremamente realistici.

Grandezza della bambola

Solitamente le bambole reborn riproducono i neonati e ne rispettano le esatte proporzioni. In alcuni casi, però, potresti trovare bambole Reborn grandi fino a circa 60 cm, paragonabili a bambini di qualche mese più grandi (circa tre) anche se non esattamente rispettosi delle reali dimensioni e caratteristiche di un bebè della stessa età.

Dettagli e accessori

Potendo scegliere fra bambole reborn femmine o maschi, otterrai anche una serie di accessori coordinati, come il kit di vestitini, il ciuccio e così via. I dettagli più curati sono ciò che fa la differenza fra una reborn e una bambola normale: oltre al materiale, occorre considerare il modo in cui è stata dipinta, la fattura degli occhi, i dettagli della pelle come grinze, nei, capillari e la cura di capelli e sopracciglia.

Le bambole reborn in breve

Anche se alcune persone trovano leggermente inquietante l’aspetto iperrealistico di queste bambole, l’aspetto artistico e artigianale che le contraddistingue mi ha profondamente colpito: non si tratta di un prodotto venduto in serie, ma di un oggetto curato e ricco di particolari, non solo bello da vedere e piacevole come giocattolo per i più piccoli, ma anche utile per scopi ancora più nobili.

Bambole Reborn: acquista le migliori bambole che sembrano vere
Elisa

Elisa

Appassionata di lettura e lingue straniere fin da piccola, è diventata scrittrice e traduttrice da grande. Il suo posto preferito è tutto il mondo.

Torna su